Ghostbusters Legacy: il nuovo trailer italiano del film

Arriverà nelle sale italiane il 18 novembre

La Sony ha pubblicato su Youtube il nuovo trailer italiano di Ghostbusters: Legacy, presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma (QUI la nostra recensione) e in arrivo nelle sale cinematografiche il 18 novembre. Il nuovo capitolo della saga originaria è diretta da Jason Reitman, figlio di Ivan, regista dei due film originali della saga. Paul Rudd interpreta Mr. Grooberson, un insegnante dei protagonisti Phoebe (McKenna Grace) e Trevor (Finn Wolfhard), figli della madre single Callie (Carrie Coon). Grooberson era un ragazzino nel 1984, quando gli Acchiappafantasmi combatterono contro Gozer a New York. Un evento che oggi è noto come “Manhattan Crossrip”, e dai più giovani è considerato quasi un mito. Nel cast troviamo anche Celeste O’ConnorLogan Kim e Oliver Cooper, il ritorno di Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson e altri membri del cast originale. Il padre Ivan partecipa come produttore, mentre la sceneggiatura è stata scritta da Jason insieme a Gil Kenan (Monster House, Ember, Poltergeist).

Ghostbusters Legacy: il nuovo trailer del film in arrivo il 18 novembre al cinema

Ghostbusters: Legacy, diretto da Jason Reitman e prodotto da Ivan Reitman, il nuovo capitolo della saga originale Ghostbusters. Arrivati in una piccola città, una madre single e i suoi due figli iniziano a scoprire la loro connessione con gli Acchiappafantasmi originali e la segreta eredità lasciata dal nonno. Ghostbusters: Legacy è scritto da Jason Reitman & Gil Kenan.

Reitman padre ha potuto assistere alla visione del film all’interno degli studi Sony, e si è detto commosso, felice, e orgoglioso di essere il padre di Jason; nell’intervista rilasciata ad Empire, il figlio ha dichiarato: “All’inizio di dicembre è stato possibile proiettare il film per lui. Mio padre non ha lasciato la casa molto a causa di Covid. Ma ha fatto un test, si è messo una maschera e si è recato al parcheggio della Sony per guardare il film con lo studio. E dopo, ha pianto e ha detto: “Sono così orgoglioso di essere tuo padre”. Ed è stato uno dei momenti più belli della mia vita.”

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *