News

Green Book accusato di razzismo: Oscar a rischio?

Il film di Peter Farrelly è sotto tiro per accuse di razzismo. A rischio eventuali nomination agli Oscar

Green Book di Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali è paradossalmente sotto tiro per accuse di razzismo. Il film, pur prendendo una posizione antirazzista e ascrivendosi alla tendenza più sociale hollywoodiana, è stato accusato di essere sbilanciato in favore del personaggio di Frank. Il personaggio, incarnato da Viggo Mortensen è infatti un autista inizialmente razzista, che intraprenderà però un percorso di redenzione. I familiari di Don Shirley, il celebre pianista jazz interpretato da Mahershala Ali, analizzando il rapporto tra i due protagonisti, hanno lamentato una mancanza di approfondimento sulla vita proprio del musicista. Sono piovute anche critiche riguardanti errori grossolani, stando a quanto rilasciato dalla bisnipote Yvonne Shirley. Don non avrebbe voltato le spalle alla sua famiglia e alla comunità nera, né si sarebbe formato in Europa.

A peggiorare il tutto è stata la gaffe di Mortensen, che nella promozione del film si è fatto scappare la parola “negro”. Il film che ha già vinto tre Golden Globe, per per migliore commediamigliore sceneggiatura e migliore attore non protagonista, sembrerebbe quindi potenzialmente a rischio per le nomination agli ambiti premi Oscar.

Green Book – Accuse di razzismo

green book razzismo

Green Book, film diretto da Peter Farrelly con protagonisti Viggo Mortensen e Mahershala Ali, sta affrontando accuse di razzismo per una serie di episodi spiacevoli. La bisnipote di Don Shirley, personaggio interpretato da Ali, ha lamentato una mancanza di approfondimento sul bisnonno. A peggiorare la situazione la parola “negro” utilizzata da Mortensen durante la promozione del film.

Inoltre, è stato scoperto un tweet dello sceneggiatore Nick Vallelonga risalente al 2015. Vallelonga applaudiva Donald Trump per la sua denuncia di musulmani che all’11 settembre per le strade di Jersey City. La notizia, successivamente smentita come fake news, ha avuto una grande risonanza, contando che Mahershala Ali è musulmano.

Il film, vincitore di tre Golden Globe, ha ottenuto quattro candidature premi BAFTA 2019. Si attendono le candidature ai premi Oscar, ma risulta lecito chiederci: Hollywood passerà sopra a queste accuse? Il film uscirà nelle sale italiane il 31 gennaio.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close