Jennifer Aniston: “Ho tagliato i ponti con chi non si vaccina”

L’attrice ha rivelato di aver tagliato fuori dalla sua vita tutte le persone che hanno rifiutato il vaccino contro il Covid-19

Nel corso degli ultimi mesi, Jennifer Aniston non ha mai perso l’occasione di sottolineare l’importanza del vaccino anti Covid. Quello della vaccinazione rappresenta ancora oggi un tema delicato che continua a dividere le persone, creando una vera e propria spaccatura all’interno della società. Lo sa bene la vincitrice del Golden Globe che, di recente, ha ammesso di aver dovuto tagliare i legami con alcune persone a lei vicine proprio per il loro stato di vaccinazione.

C’è ancora un folto gruppo di persone che sono no vax o semplicemente non ascoltano i fatti. È un vero peccato. Ho appena rotto con alcune persone perché si sono rifiutate di vaccinarsi o non hanno rivelato se si erano vaccinate o meno, ed è stato un peccato. Ritengo che sia un obbligo morale e professionale dichiararlo, dal momento che non siamo tutti incarcerati e sottoposti a test ogni singolo giorno. È complicato perché ognuno ha diritto alla propria opinione, ma molte opinioni sono basate sul nulla, soltanto sulla paura o sulla propaganda.

Jennifer Aniston: “Ho tagliato i ponti con chi non crede nel vaccino”

Aniston fin dall’inizio della pandemia è stata una sostenitrice del distanziamento sociale e delle altre precauzioni contro il coronavirus. Lo scorso giugno ad esempio su Instagram, dove conta 37,7 milioni di follower, aveva scritto:

Se avete a cuore la vita umana, per favore, indossate la stramaledetta mascherina e invitate chi vi circonda a fare altrettanto. Capisco che le mascherine siano scomode. Ma non credete sia peggio che i negozi chiudano, che i lavori vengano persi, che i lavoratori del comparto medico e sanitario siano spinti all’estremo? Non credete sia peggio che tante vite ci siano state portate via da questo virus perché noi non abbiamo fatto abbastanza?

Successivamente, l’attrice ha continuato a ribadire l’importanza della mascherina, rivelando che il suo amico Kevin era stato ricoverato in ospedale proprio per aver contratto il Covid. “Pensa solo a coloro che hanno già sofferto a causa di questo orribile virus“, aveva scritto all’epoca nella didascalia di una foto che ritraeva Kevin sul letto di ospedale, intubato alle macchine.

Articoli correlati