Morbius: Sony posticipa nuovamente la data di uscita dello spin-off di Spider-Man

Rimandata ancora l'uscita dello spin-off di Spider-Man da parte di Sony, spostato direttamente all'anno prossimo

La Sony Pictures ha annunciato un nuovo spostamento della data di uscita per Morbius, la pellicola con Jared Leto sul villain Marvel, che uscirà ora il 28 gennaio 2022, una settimana dopo la precedente data del 21 gennaio. Il breve slittamento è dovuto principalmente al volere evitare il confronto diretto al box office con alcune pellicole in uscita; tra cui il nuovo capitolo di Scream355 della Universal, The Man from Toronto e Cyrano. Lo scorso settembre Tony Vinciquerra di Sony aveva dichiarato, parlando delle strategie della distribuzione di film come Morbius:

L’errore che non faremo è quello di proporre un film molto costoso da 200 milioni di dollari sul mercato se non saremo sicuri che le sale saranno aperte e attive in modo significativo. Vedrete accadere molte cose strane nel modo in cui verranno distribuiti i film nei prossimi sei mesi, come verranno programmati e promossi. Non appena torneremo alla normalità penso avremo imparato molto e trovato modi per agire in modo diverso e, speriamo, migliore.

Morbius: Sony posticipa nuovamente la data di uscita dello spin-off di Spider-Man

Morbius è un film spin-off della serie Spider-Man che ha per protagonista il personaggio che dà il nome al film, interpretato da Jared Leto. L’intenzione di questo posticipo è cercare di trovare una data in cui i cinema saranno sicuramente aperti e già in grado di contenere una buona quantità di pubblico. Nel progetto cinematografico tratto dai fumetti, Jared Leto interpreta il Dottor Michael Morbius; uno scienziato che cerca di curarsi da una rarissima malattia del sangue con un antidoto che lo porta a sviluppare poteri da vampiro.
Matt Smith, Adria Arjona, Tyrese Gibson e Jared Harris fanno parte del cast del film diretto da Daniel Espinosa che ha già subito, come accaduto a molti altri titoli, un ritardo di oltre un anno rispetto a quando inizialmente previsto, considerando che gli spettatori avrebbero dovuto accogliere il film nel luglio 2020.

Articoli correlati