News

No Time to Die: versati 30.000 litri di Coca-Cola a Matera per uno stunt

I produttori avrebbero speso quasi 60.000€ per versare la bibita per le strade di Matera

Secondo quanto riportato dai produttori di No Time to Die, per girare una scena sarebbero stati versati circa 30.000 litri di Coca-Cola per le strade di Matera. Ciò per permettere di realizzare un’acrobazia in motocicletta allo stuntman di James Bond. Il set in questione era situato a Matera e, a quanto pare, la Coca Cola avrebbe aiutato a rendere l’acciottolato in strada più appiccicoso e stabile. L’idea sarebbe stata di Daniel Craig, interprete della spia britannica, per aiutare il suo stuntman Paul Edwards. Come dichiara il produttore Lee Morrison:

Ho speso quasi 60.000€ per spargere Coca-Cola a Matera. Ho passato molto tempo a spruzzare Coca-Cola sulle superfici scivolose.

Ciò ha permesso di rendere più appiccicoso il terreno acciottolato, in modo che il salto dalla rampa visibile nel trailer e il relativo atterraggio risultassero fattibili.

No Time to Die: versati 30.000 litri di Coca-Cola per le strade di Matera

L’atteso capitolo della saga uscirà nelle sale italiane la prossima primavera, dopo due ritardi dovuti dalla pandemia. Scritto da Neal Purvis e Robert Wade, Scott Z. Burns e Phoebe Waller-Bridge, oltre che da Cary Fukunaga che è anche regista, il film vede nel cast Daniel Craig, Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes. Tra le new entry del nuovo 007 troviamo Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e Rami Malek. Quest’ultimo ricoprirà il ruolo del nuovo villain di 007. Il film sarà distribuito dalla MGM con Annapurna negli USA e dalla Universal nel resto del mondo. Tra i luoghi scelti per le riprese la Giamaica, la Norvegia, Londra e l’Italia. Buona parte di “No Time To Die” è stata infatti girata nella nostra penisola, tra Basilicata, Puglia e Calabria. È presente Matera, città dei sassi e patrimonio dell’Unesco.

La sinossi ufficiale di No Time to Die:

Bond ha abbandonato gli impegni in prima linea e si gode una tranquilla vita in Giamaica. La sua pace ha vita breve dopo che il vecchio amico Felix Leiter della CIA si palesa con una richiesta d’aiuto. La missione ha l’obiettivo di recuperare uno scienziato rapito e si rivela molto più complessa di quanto atteso: Bond sarà messo alla prova da un misterioso nemico dotato di una nuova arma tecnologica.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button