News

Tenet: Christopher Nolan parla di un possibile sequel

L'intervista del regista a Entertainment Tonight

Tenet è stato uno dei pochi film che abbiamo potuto goderci in sala in questo sfortunatissimo 2020 che sta per concludersi. Come da tradizione, l’ultima fatica dietro la macchina da presa del regista britannico non ha mancato di dividere pubblico e critica. C’è chi l’ha amato e chi proprio non l’ha apprezzato, ma si sa che con Nolan funziona così. Ultimamente il regista si è espresso con toni durissimi sulla politica delle uscite in streaming, definendo HBO Max come la peggior piattaforma in circolazione. Ora Christopher Nolan si è espresso circa un possibile sequel di Tenet.

Nolan non ha mai voluto realizzare sequel dei suoi maggiori successi, come ad esempio Inception, ma nel corso di un’intervista a Entertainment Tonight ha parlato di questa possibilità per il suo ultimo film. Non ha mancato anche di sottolineare come si senta fortunato che il suo Tenet abbia potuto vedere la luce in sala.

Christopher Nolan e il possibile sequel di Tenet

Interrogato circa l’eventualità di realizzare in futuro un sequel di Tenet, Christopher Nolan si è dichiarato aperto alla possibilità. “L’unica risposta onesta è che ogni film che ho fatto è completo così com’è. Mi piace creare un mondo che viva nella mente del pubblico così come vive nella mia. A volte ci si sente attratti dalla possibilità di dare un seguito a tutto questo, altre volte no. C’è da dire che molto ha a che fare con la risposta del pubblico. È prerogativa del pubblico dirci cosa ne pensa e che cosa vorrebbe. Voglio dire, di sicuro le possibilità ci sono.

Nolan ha poi espresso rammarico per non aver potuto dar vita a un tour promozionale di Tenet. “Non essere in grado di viaggiare per il mondo insieme con tutte le persone coinvolte nel film è stata fonte di grande frustrazione. Ma va detto che il 2020 è stato un anno di terribili difficoltà per tutti; ci sentiamo molto fortunati ad aver potuto lavorare ed essere stati impegnati in tale impresa creativa”.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button