News

The New Mutants: il film sugli X-Men sarà PG-13

The New Mutants è stato ufficialmente classificato come PG-13 dalla Motion Pictures Association of America.

The New Mutants, primo film della saga degli X-Men ad essere distribuito dalla Disney, è stato ufficialmente classificato come PG-13 dalla Motion Pictures Association of America. Il film diretto da Josh Boone, fa un largo uso di elementi horror; nonostante questo, però, si era parlato in precedenza di un possibile rating R. Considerato il successo di altri film con lo stesso rating della saga degli X-Men come Deadpool e LoganBoone aveva anticipato di aver realizzato il suo film sapendo di una possibile valutazione PG-13. La scelta della MPAA sembra coerente con il materiale proposto.

The New Mutants ha ricevuto la classificazione PG-13 per via di “contenuti violenti, alcune immagini inquietanti/sanguinose, un linguaggio forte, elementi tematici e materiale suggestivo.” Inoltre, tutto il materiale è stato girato mentre gli attori erano adolescenti. A questo proposito, la protagonista Anya Taylor-Joy, classe 1996, ha raccontato quanto è strano rivedere se stessa interpretare quel ruolo a distanza di quasi tre anni:

È un’esperienza da sballo. Voglio dire, penso che tutti quelli che stanno per arrivare ai vent’anni pensano di essere cresciuti, poi ne compiono ventuno e si dicono: Ehi! Eri un bambino! Non lo so, mi sembra di essere cresciuta molto da allora, ma è anche divertente perché mi sono divertita un sacco a recitare quel personaggio.

Il film è una produzione 20th Century Studios in associazione con Marvel Entertainment. La storia parla di un gruppo di giovani mutanti rinchiuso in una struttura psichiatrica da cui cercheranno di fuggire. Anche perché qualcosa dentro la clinica è fuori controllo e causa eventi sempre più inquietanti, cui si aggiungono i problemi dei protagonisti nell’accettare i propri poteri. Nel cast troviamo, fra gli altri, anche le giovani star Maisie Williams e Charlie Heaton. La data di uscita italiana è fissata per il 2 aprile prossimo.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button