Time: il documentario candidato agli Oscar è gratis per una settimana, ecco dove vederlo

L'acclamato film sarà disponibile gratuitamente su Prime Video dal 12 al 18 aprile

Time, acclamato documentario diretto da Garrett Bradley e candidato agli Oscar 2021, sarà disponibile gratuitamente su Prime Video dal 12 al 18 aprile. Il film è disponibile in streaming oltre che sulla piattaforma, anche sul canale YouTube di Amazon Prime Video. Time è il documentario più premiato dell’anno, a partire dal debutto al Sundance Film Festival 2020, dove Garrett Bradley ha vinto il Best Director award for US Documentary Competition. Da allora, regista e film hanno fatto incetta di premi tra cui il Gotham Award, il National Board of Review, il National Society of Film Critics, il New York Film Critics Circle, Los Angeles Film Critics Association, il Black Film Critics Circle, oltre ai premi per la regia a Doc NYC e agli IDA Awards. In caso di vittoria, la Bradley diventerebbe la prima regista nera a vincere la statuetta per il Miglior Documentario.

Time: il documentario candidato agli Oscar gratis su Prime Video dal 12 al 18 aprile

La sinossi ufficiale del documentario:

Fox Rich è una donna combattiva. Imprenditrice e madre di sei figli maschi, ha trascorso gli ultimi vent’anni della sua vita a battersi per ottenere il rilascio del marito, Rob G. Rich, che sta scontando una condanna a sessant’anni di prigione per una rapina che, in un momento di disperazione, commisero insieme agli inizi degli anni novanta. Alternando i video-diari che Fox ha registrato per Rob nel corso degli anni a scorci intimi della vita quotidiana della donna, la regista Garrett Bradley tratteggia un ritratto ipnotico della resilienza e dell’amore instancabile, elementi necessari per riuscire a prevalere sulle infinite separazioni imposte dal sistema carcerario degli Stati Uniti.

Anche Bill Gates ha lodato il documentario; le sue parole:

Questo è uno dei film più intimi che abbia mai visto. Tiene traccia di avvenimenti dal carico emotivo quasi insostenibile. C’è una scena, verso la fine, che non assomiglia a nient’altro abbia mai visto in un documentario… Se Time vincesse l’Oscar quest’anno, sarebbe il primo documentario diretto da una regista nera a ottenerlo. Il talento di Garrett Bradley la rende sicuramente meritevole di mettere a segno una simile pietra miliare.

Articoli correlati