Tutti pazzi per Timothée Chalamet: la folle accoglienza al Lido di Venezia (video)

Per il divo di punta il Lido ha riservato un'accoglienza da vera star

È senza dubbio uno dei più attesi protagonisti del 78° Festival del Cinema di Venezia. Stiamo parlando di Timothée Chalamet, arrivato in laguna per presentare fuori concorso l’atteso sci-fi Dune. Chi era al Lido ieri, ha visto scene folli degne del meglio della cultura pop: stormi di fan hard core fermi per ore vicino al red carpet o all’attracco delle barche dell’Hotel Excelsior, pianti, risate e urla a non finire. L’attore statunitense si è reso protagonista di un siparietto che da una parte ha reso felici i suoi tanti fan accorsi a Venezia per una foto e un autografo, dall’altra ha fatto storcere il naso agli addetti ai lavori e non solo. Timothée Chalamet, infatti, ha infranto le rigide regole anti Covid imposte dagli organizzatori del Festival. La star di Dune, circondato dalle urla, si è spinto fuori dal percorso prestabilito per concedere autografi e selfie. 

Tutti pazzi per Timothée Chalamet: la folle accoglienza al Lido di Venezia (video)

Questo newyorkese 25enne, consacrato con Chiamami col tuo nome, è decisamente il più atteso della giornata. Merito, senza dubbio, dell’epico Dune, che presenta in anteprima mondiale. Arriva nelle sale italiane il 16 settembre con un cast all-star che comprende Jason Momoa, Oscar Isaac, Zendaya, Rebecca Ferguson, Josh Brolin e molti altri. Sbarcano tutti in Laguna, per raccontare questa potentissima metafora distopica sul futuro del nostro pianeta in difficoltà. Diretto da Denis Villeneuve, vanta la colonna sonora di Hans Zimmer. Di seguito la sinossi del film:

In un futuro decisamente remoto, il pianeta di Arrakis, anche noto come Dune per via delle sue ampie distese di sabbia, è l’unica fonte della sostanza più preziosa dell’universo, “la spezia”, una droga in grado di allungare la vita, potenziare le capacità mentali di chi la assume e consentire i viaggi nello spazio. Come ogni terra ricca di una risorsa naturale tanto preziosa, Dune diventa terreno di conflitto. Non si tratta, però, di un pianeta disabitato: oltre alla popolazione dei Fremen, che vive nel deserto, è infatti anche casa degli enormi e spaventosi vermi delle sabbie.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati