News

Umma: Sandra Oh protagonista del film horror prodotto da Sam Raimi

L'horror sovrannaturale con l'attrice di Killing Eve protagonista

Sandra Oh sarà la protagonista di Umma, horror sovrannaturale prodotto da Sam Raimi. Il film sarà distribuito da Stage 6 Films, di proprietà di Sony Pictures. A dirigere la pellicola Iris K. Shim, che ne ha scritto anche la sceneggiatura. Umma , che è la parola coreana per “madre”, parla di Amanda (Sandra Oh) e sua figlia che vivono una vita tranquilla in una fattoria americana, ma quando i resti della sua estranea madre arrivano dalla Corea, Amanda viene perseguitata dalla paura di trasformarsi in sua madre. Oltre a Sandra Oh anche Fivel Stewart, Dermot Mulroney, Odeya Rush, MeeWha Alana Lee e Tom Yi si sono uniti al cast. Sam Raimi e Zainab Azizi di Raimi Productions saranno coinvolti nello sviluppo e nella realizzazione dell’interessante lungometraggio. Umma è il primo progetto prodotto da Sam Raimi e Zainab Azizi di Raimi Productions attraverso l’accordo di sviluppo con Starlight Media. Il

Umma: Sandra Oh sarà la protagonista dell’horror

CEO di Starlight Peter Luo è il produttore esecutivo e Starlight Media cofinanzia il film con Stage 6 Films. Matt Black è il produttore esecutivo di Umma insieme a Jeanette Volturno e Marcei Brown di Catchlight Studios. A loro si aggiunge André Øvredal che è anche produttore esecutivo. Invece Eric Charles ed Elizabeth Grave sono alla supervisione di Stage 6 Films. Il primo film di ShimThe House of Suh , è stato presentato in anteprima all’Hot Docs International Documentary Film Festival e ha vinto premi all’Hamptons Film Festival, al San Diego Asian American Film Festival, al Los Angeles Asian Pacific Film Festival, oltre a un CINE Master Series Award. Raimi Productions ha recentemente prodotto Crawl , film che ha ottenuto ottime recensioni e 92 milioni di dollari al botteghino mondiale.  Starlight Media è stata coinvolta in una vasta gamma di film di successo  tra cui Marshall , Crazy Rich Asians e Midway.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button