News

Your Name: Lee Isaac Chung nuovo regista del live-action

Lee Isaac Chung sostituirà Marc Webb alla regia

Avrebbe dovuto essere Marc Webb il regista dell’adattamento live-action del film d’animazione giapponese del 2016 Your Name, scritto e diretto da Makoto Shinkai. Alla fine, però, J.J. Abrams e gli altri produttori della pellicola hanno deciso per un cambio di rotta. Sarà infatti Lee Isaac Chung il regista e lo sceneggiatore di Your Name. Lee Isaac Chung ha debuttato nel 2007 con Munyurangabo, presentato nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes di quello stesso anno. La sua ultima fatica dietro la macchina da presa, Minari, ha raccolto grandi consensi al Sundance di quest’anno.

Il regista e sceneggiatore statunitense di origini sud-coreane sostituirà dunque Marc Webb e anche Eric Heisserer che inizialmente avrebbe dovuto occuparsi della sceneggiatura. J.J. Abrams produrrà l’adattamento live-action insieme a Genki Kawamura; il film sarà prodotto e distribuito negli Stati Uniti da Paramount e Bad Robot. In Giappone sarà invece Toho ad occuparsi della distribuzione, esattamente come era avvenuto già per l’originale.

Sarà Lee Isaac Chung il regista e sceneggiatore del live-action di Your Name

La storia di Your Name – la cui regia è dunque ufficialmente nelle mani di Lee Isaac Chung – è quella di due ragazzi che scoprono di potersi scambiare i corpi, come per magia, durante il sonno. Quando le vite dei due teenager sono minacciate da un disastro, i protagonisti dovranno fare di tutto per mettere in salvo i rispettivi mondi. La storia raccontata nel film ha catturato l’attenzione e appassionati davvero un gran numero di spettatori. Al momento della sua uscita, solamente in Giappone, il film di animazione di Makoto Shinkai ha guadagnato la bellezza di 303 milioni di dollari. Anche in virtù di questo grande successo, Paramount e Bad Robot hanno deciso di acquistarne i diritti. Your Name ha dato vita poi anche a una serie di manga, romanzi, guide alla visione e riviste che spiegano alcuni passaggi un po’ più oscuri della trama.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button