LEGO Star Wars Christmas Special: recensione del film Disney+

Adatto ai ragazzi, perfetto per gli appassionati di Star Wars

La piattaforma streaming di Disney sta addobbando il suo catalogo con svariati prodotti natalizi. Tra questi spiccano classici come A Christmas Carol di Zemeckis e Topolino e la Magia del Natale. Sovrastato dalla vastità del catalogo, rischia di passare in sordina il nuovo LEGO Star Wars Christmas Special, di cui di seguito trovate la recensione. Le pellicole LEGO della concorrente Warner Bros., come il film del 2014 e lo spin-off LEGO Batman, sono stati un successo di critica e pubblico e la Disney prova a rispondere con opere di propria produzione come questa.

Lo speciale di Natale non è una novità in quel di Star Wars. Nel lontano 1978 venne diffuso un celeberrimo lungometraggio dal nome The Star Wars Holiday Special, sotto la supervisione della stessa Lucasfilm. Questo speciale ispirato dal mondo dei LEGO vuole essere un omaggio a quel “cult” degli anni Settanta. In 47 minuti il film ripercorre la storia dell’intera saga e richiama gli avvenimenti delle nove pellicole che hanno accompagnato la crescita di 3 diverse generazioni. Un prodotto rivolto sicuramente al pubblico giovane, ma che potrebbe appassionare anche i fan più maturi.

Indice

Trama – Lego Star Wars Christmas Special, la recensione

I fatti si svolgono al termine della trilogia sequel. Finn, Rey, Poe e gli altri si preparano a celebrare il Natale. Dopo gli avvenimenti del nono film, Finn ha iniziato il percorso per diventare un Jedi e Rey è il suo fedele maestro. La ragazza, nonostante sia diventata ormai una Jedi matura, non ha fiducia in se stessa in qualità di mentore per il proprio padawan e comincia un viaggio in cerca di una guida. Giunta in un tempio, raccoglie la chiave temporale e intraprende un percorso attraverso gli avvenimenti di tutte e tre le trilogie.

Con l’attivazione della chiave del tempo Rey comincia la propria Odissea e zompetta di galassia in galassia in molteplici luoghi e momenti diversi. La ragazza visita Yoda proprio nei frangenti in cui il maestro Jedi comincia l’addestramento di un giovane e spaesato Luke Skywalker; fa capolino durante un confronto tra Palpatine e Dart Vader e si frappone tra Obi-Wan Kenobi e Anakin durante lo scontro all’ultimo sangue di Mustafar.

Lego Star Wars recensione

LEGO Star Wars Christmas Special. Atomic Cartoons, Lucasfilm, The LEGO Group

Una celebrazione a tutto tondo

La recensione di LEGO Star Wars Christmas Special non può esimersi dall’analisi delle numerose citazioni presenti nel mediometraggio. Gli eventi narrati da questo simpatico speciale natalizio si appoggiano indissolubilmente ai momenti della saga che ricorda con zelo. Rey rivive, esattamente come abbiamo fatto noi la prima volta, i combattimenti e gli eventi che hanno deciso il destino della galassia. Il paradosso temporale non si limita però solamente a far riaffiorare scene storiche, ma ne custodisce alcune che tutti noi abbiamo immaginato almeno una volta.

Chiunque abbia dato uno sguardo all’ennealogia principale si è chiesto, viaggiando con la fantasia, come sarebbe potuto avvenire un incontro tra Darth Vader e Kylo Ren. Il nipote non ha mai nascosto la propria stima – fanatismo per certi versi – verso il nonno e le sue azioni malvagie svolte in coppia con Palpatine. E LEGO Star Wars Christmas Special ce ne dà un assaggio in versione chiaramente satirica, ma soddisfacente.

Piacevole alla vista – Lego Star Wars Christmas Special, la recensione

Proseguiamo la nostra recensione con alcune considerazioni tecniche. Disney si distanzia dalla tecnica d’animazione legata alla saga cinematografica LEGO di casa Warner Bros. The Lego Movie e LEGO Batman sfoggiano una computer grafica che simula uno stop motion, che conferisce ai lungometraggi atmosfere e richiami che rimandano in maniera concreta al mondo dei celebri mattoncini. La multinazionale di Topolino opta invece per delle scene girate secondo una linea classica, con una tecnica che richiama il cinema d’animazione degli ultimi anni. Il connubio tra personaggi del mondo ludico ed animazione in CGI è piacevole alla vista ed incontra il gusto della massa.

L’aver spogliato il film di un’impronta riconoscibile, ha anche un risvolto negativo. Se infatti i prodotti Warner Bros. attirano anche grazie ai dettagli caratteristici, LEGO Star Wars Christmas Special punta tutto sulla fama del brand portante. Non si fa affidamento ad una trama avvincente o all’innovazione delle animazioni: il fan service e l’entusiasmo degli spettatori appassionati è ciò su cui punta Disney. Ma questo rimane un film per la tv, che non ambisce al successo riscontrato dai capisaldi della serie LEGO Movie.

Una coccola per i fan – LEGO Star Wars Christmas Special, la recensione

Lo speciale di Natale che Disney+ presenta non è altro che una coccola per i fan. Negli anni Settanta lo speciale natalizio fu una simpatica trovata per gli appassionati di Star Wars dell’epoca. Lo speciale venne apprezzato perché orchestrato dal gusto artistico di George Lucas; oggi invece LEGO Star Wars Christmas Special si rivolge ad un target molto meno esigente. L’elemento portante dei LEGO rende questo prodotto un mediometraggio indicato per una famiglia raccolta per intero davanti alla televisione. Genitori e figli, seppur di generazioni diverse, trovano in Star Wars un punto in comune che viene esaltato dalla struttura di questo film d’animazione.

Ma quest’opera fornisce anche uno stimolo per le nuove leve a recuperare le trilogie pregresse che i più giovani potrebbero essersi persi per strada. Il vedere le origini di Luke Skywalker, lo scontro tra Obi-Wan e Anakin e l’addestramento del maestro Yoda farebbe venire voglia a chiunque di guardare o riguardare le storiche trilogie. L’avere a portata di mano l’intera saga (disponibile sulla piattaforma DIsney +) porterà più di un utente a virare verso uno dei 9 film che hanno segnato 3 generazioni differenti.

LEGO Star Wars recensione

LEGO Star Wars Christmas Special. Atomic Cartoons, Lucasfilm, The LEGO Group

Tiriamo le somme – LEGO Star Wars Christmas Special, la recensione

Arrivati alla conclusione della nostra recensione di LEGO Star Wars, possiamo affermare di non avere sicuramente a che fare un capolavoro imperdibile. Il film non aggiunge nulla all’universo della saga e non approfondisce aspetti controversi emersi nei capitoli precedenti. Seppur richiami alla memoria lo speciale natalizio degli anni Settanta non condivide con esso l’alone di culto e molto probabilmente passerà in sordina. Ma qui l’obiettivo è evidentemente diverso; questa pellicola non ha alcuna di queste aspettative e punta a tutt’altri lidi.

Disney confeziona un’opera che vuole riunire le famiglie appassionate di fantascienza davanti alla tv, per godersi 50 minuti di totale celebrazione di una delle saghe più influenti della storia del cinema. Un film d’animazione che è in grado di divertire i piccoli fan di Guerre Stellari cresciuti con l’ultima trilogia, riportare alla luce dolci ricordi ai ventenni che hanno vissuto la storia di Anakin ed al contempo esaltare i loro genitori dell’epoca di Luke Skywalker e Darth Vader. Sotto questo punto di vista la Casa di Topolino centra in pieno il bersaglio e pertanto la recensione di LEGO Star Wars non può che essere positiva.

LEGO Star Wars Christmas Special

Voto - 7

7

Lati positivi

  • Una celebrazione della saga di Star Wars
  • Porta sullo schermo scene iconiche e desiderate dai fan

Lati negativi

  • Vuoto di avvenimenti rilevanti per la saga

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati