Recensioni

The Vanishing il mistero del faro: la recensione

The Vanishing il mistero del faro la recensione del thriller con Gerard Butler

The Vanishing recensione – Nell’ormai lontano 1900 sull’isola di Flannan nei pressi della Scozia scomparsero misteriosamente nel nulla i tre custodi del faro.È stata proprio questa inquietante vicenda appartenente al secolo scorso che ha ispirato la trama di The Vanishing Il mistero del faro, thriller psicologico diretto da Kristoffer Nyholm.

James (Gerard Butler), Donald (Connor Swindells) e Thomas (Peter Mullan) sono i tre custodi che si dovranno occupare per le prossime sei settimane del faro sull’isola di Flannan. Il paesaggio che si presenta davanti ai loro occhi è a dir poco mozzafiato. I lavori di manutenzione da svolgere sono molti, pertanto i tre custodi capeggiati dal “veterano” Thomas si mettono subito all’opera. La natura del posto sembra non gradire i nuovi visitatori che vengono accolti subito da una brutta tempesta scatenatasi durante la prima notte di permanenza. Il giorno dopo James, Thomas e Donald scoprono di non essere più così “soli”.

Trovano infatti un cadavere e una misteriosa cassa di legno sigillata, trascinati probabilmente dalla burrasca della sera prima sulle scogliere dell’ isola di Flannan. Donald, il più giovane, viene calato immediatamente per recuperare corpo e baule mentre Thomas, il più anziano e saggio del gruppo, percepisce subito la minaccia mortale che si cela dietro quella strana cassa…

Se siete curiosi di conoscere le nostre impressioni su The Vanishing il mistero del faro non vi resta che proseguire con la nostra recensione. Buona lettura.

The Vanishing recensione

In un film il Macguffin è una sorta di espediente narrativo utilizzato per mettere in moto la storia. Solitamente si tratta di un “oggetto del desiderio” che funge da primum movens cinematografico. È un qualcosa che attira i personaggi della storia; è un pretesto narrativo per far partite il plot. In Psycho di Hitchcock ad esempio il MacGaffin sono i soldi rubati dalla protagonista! Anche No country for old men dei fratelli Coen utilizza una valigetta piena di dollari come movente della storia.

In “The Vanishing il mistero del faro” il motore di tutta la trama è una misteriosa cassa di legno rinvenuta sulle scogliere dell’isola di Flannan assieme al corpo di un cadavere. Con la comparsa del bauletto arrivano i primi problemi. Sull’isola approdano infatti due uomini alquanto sinistri che chiedono con un’ipocrita cortesia informazioni sul ritrovamento di un’antica cassa. I tre guardiani del faro, un po’ per paura e un po’ per avidità, decidono di nascondere la verità, una scelta che pagheranno a caro prezzo…

The vanishing il mistero del faro recensione

The Vanishing il mistero del faro è un thriller psicologico riuscito per metà. I tre protagonisti tengono molto bene la scena grazie sia alla recitazione che alla caratterizzazione dei rispettivi personaggi sorretti da un buon background e da dialoghi di spessore (soprattutto nella prima metà del film).  L’ambientazione misteriosa insieme al gioco di luci soffuse negli interni è uno degli aspetti che più ci ha convinto della pellicola di Nyholm. Sembra quasi di rivivere le atmosfere cupe e malsane di Shutter Island di Scorsese con Leo Di Caprio e Mark Ruffalo.

Non possiamo dire la stessa cosa invece per quanto riguarda il ritmo, il mistero e la tensione del  film, decisamente sottotono rispetto al thriller di Scorsese. The Vanishing infatti parte con tutte le carte in regola per essere un bel film e poi si perde ingenuamente in una trama che evolve poco e lentamente, troppo lentamente. Nonostante alcune belle trovate il film gioca davvero troppo poco con il mistero e la tensione. La suspence si mantiene alta solo verso il finale, spezzata comunque da intermezzi piuttosto piatti. La storia tende a semplificarsi sempre di più e tutto diventa abbastanza prevedibile e lineare.

The Vanishing Il mistero del faro: conclusioni

The Vanishing il mistero del faro è un thriller psicologico con un potenziale inespresso. L’ambientazione, i personaggi e la storia da cui tutto parte ci avevano incuriosito non poco vedendo le prime immagini e trailer del film. Dopo averlo visto abbiamo scoperto che parte delle aspettative non sono state ripagate fino in fondo, a partire proprio da quel “mistero” sbandierato nel titolo italiano. The Vanishing è comunque un film mediocre, mediamente scorrevole e godibile. Consigliamo la visione a chiunque ami thriller di genere ma non aspettatevi un qualcosa che si avvicini anche solo minimamente al misterioso fascino di pellicole come Shutter Island.

Di seguito vi riportiamo il trailer ufficiale in italiano di “The Vanishing il mistero del faro”. Vi auguriamo una buona visione.

VOTO FINALE - 6

6

The Good

  • Ritmo
  • Personaggi ed ambientazione
  • Recitazione e fotografia

The Bad

  • Troppo lento
  • Prevedibile e poco misterioso

Voto Utenti: Vota per primo !
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close