Game of Thrones recap – 7×01: Dragonstone

Sam

Il nostro amato Samwell è sulla buona strada per diventare Maestro, ma continua a cercare informazioni sul Re della Notte mentre svolge le sue mansioni: studiare, curare i malati, fornire assistenza ove occorre. Proprio qui ci imbattiamo nella prima botta emotiva della stagione: il povero Jorah sembra ormai in pessime condizioni per via del Morbo Grigio, che tuttavia non sembra aver ancora preso il sopravvento. Incontriamo per la prima volta Jim Broadbent nei panni dell’Arcimaestro della Cittadella, il quale è fermamente convinto che le minacce di cui parla Sam passeranno solo col tempo. Il buon Tarly non presta ascolto alle parole del suo superiore e accede all’ala proibita degli archivi, scoprendo che sotto Roccia del Drago c’è un’intera montagna di Vetro di Drago che sarebbe utilissima per la guerra. Le parole di Stannis non erano solo fandonie, dunque, ma chissà se la nuova “inquilina” sarà d’accordo!

Daenerys

Una delle scene più attese era senza dubbio quella dell’arrivo di Lady Targaryen a Westeros: il ritorno a Roccia del Drago offre una delle sequenze più memorabili della puntata, in particolare con l’arrivo dei draghi sulle alte torri del Maschio. Rispetto alle prime stagioni è possibile notare molti più dettagli, specialmente dalla sala del Trono a quella del Concilio. Vista la grande mole d’informazioni, sembra proprio che Roccia del Drago diventerà il centro nevralgico dei giochi di potere legati al Trono di Spade. Già dal prossimo episodio potremo scoprire di più sulle prime mosse della Madre dei Draghi ormai pronta a riprendersi ciò che le spetta.

 

 

Articoli correlati