Curiosità

Cliché d’amore? No, grazie.

I film d’amore, una benedizione. Quelle commedie romantiche che per forza di cose finiscono bene e ci regalano un’ora e mezza di spensieratezza e felicità. Ma diciamocelo: se tutti i cliché di questi film accadessero nella vita reale… Probabilmente avremmo tutti il diabete.
Se penso a cliché romantici mi viene subito in mente Letters to Juliet , film con la deliziosa Amanda Seyfried ambientato a Verona, città di Romeo e Giulietta, (più scontato di così), decorato con scene di fughe romantiche, inseguimenti, baci sotto le stelle, fraintendimenti e baci su un balcone pieno di foglie. Senza dimenticare la colonna sonora Love Story di Taylor Swift.
No, grazie.
Io voglio proporvi ben cinque film che sfatano tutti questi luoghi comuni che hanno annoiato. Pronti?

1. SE MI LASCI TI CANCELLO
Cliché d'amore: no, grazie.
Probabilmente uno dei miei film preferiti, vincitore del premio Oscar ‘miglior sceneggiatura originale’ nel 2005, interpretato da due grandi attori: Kate Winslet e Jim Carrey. Non lasciatevi confondere dall’orribile titolo in italiano, in lingua originale sarebbe Eternal Sunshine of the spotless mind.
E’ quasi impossibile spiegare la storia che mette in scena, ma vi farà riflettere su una frase che TUTTI hanno pensato alla fine di una storia d’amore: “Quanto vorrei dimenticarlo.” Ne siete davvero sicuri?

2. REVOLUTIONARY ROAD
Cliché d'amore: no, grazie.
Con le interpretazioni magistrali di Kate Winslet e Leonardo Di Caprio, di nuovo insieme dopo Titanic, e diretto dal grande Sam Mendes, vi regalerà delle emozioni fortissime.
Siamo in Connecticut, Stati Uniti, anni ’50. Una coppia che sembra il ritratto della perfetta famiglia americana, ma che in realtà nasconde un profondo turbamento, fatto di insuccessi, insoddisfazioni, tradimenti. Un amore ostacolato dalle imposizioni di tutta un’epoca, che dà ruoli precisi alle persone senza lasciar loro scampo.

3. I SEGRETI DI BROKEBACK MOUNTAIN
Cliché d'amore: no, grazie.
1963, epoca lontana anni luce dal solo pensiero delle unioni civili. Scandalizzata dall’amore tra persone dello stesso sesso. Un amore così doveva essere tenuto nascosto, e così faranno i due protagonisti, legati da un affetto indissolubile ma che non potranno mai viverlo appieno. Ti spezza il cuore, e ti mostra come il vero amore faccia male, ma non se ne possa fare assolutamente a meno. Se c’è, non si può fare nulla per evitarlo. Con un indimenticabile Heath Ledger e Jake Gyllenhaal, un film che deve essere guardato se si vuole capire che l’amore non deve essere per forza un cliché tra uomo e donna. E’ molto, molto di più.

4. THE DANISH GIRL
Cliché d'amore: no, grazie.
Avevo grandi aspettative per The Danish Girl. Ho apprezzato molto la colonna sonora, la fotografia, i costumi e le grandi interpretazioni di Eddie Redmayne e Alicia Vikander, che ha proprio vinto il premio Oscar per questo film. Tuttavia qualcosa non mi ha convinto, e non mi ha soddisfatta appieno. Perché lo consiglio? Perché nonostante questi miei dubbi, trasmette importanti messaggi. Prima di tutto, mette in luce l’amore per se stessi, che viene prima di ogni cosa; ma anche come l’amore vero faccia mettere la felicità dell’altro davanti alla nostra. Tratto da un’incredibile storia vera, mostra come Gerda Wegener decida di aiutare il marito Einar nella sua transizione per diventare Lili.

5. VICKY CRISTINA BARCELONA
Cliché d'amore: no, grazie.
Un mènage à trois tra una coppia divorziata di spagnoli e una turista americana. Sembra essere lontano anni luce dal concetto di amore che uno si aspetterebbe, cioè durevole, esclusivo, affettuoso. Qui si parla di un equilibrio tra erotismo ed arte che coinvolge tre persone. Non è di certo destinato a durare, ma finché esiste è vero ed intenso. E’ quel tipo di amore che non serve a darci una sicurezza, ma ci fa semplicemente sentire vivi.


Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato su tutte le novità dal mondo del cinema e della tv!

FilmPost.it Fan Page

Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker