CuriositàSerie Tv

I 5 nemici più inquietanti di Leone il cane fifone

Un cartone può traumatizzarti varie volte durante la tua infanzia? No, può farlo anche durante l’adolescenza se si tratta d Leone il cane fifone. Trasmesso per la prima volta nel 1999, Leone il cane fifone ha accompagnato i nostri pomeriggi come mai ci saremmo aspettati: col terrore.

Abituati a passare ore su I Simpson, Dragonball e i soliti cartoni che giravano su italia 1, la presenza di Leone ci portava in un mondo completamente diverso, fatto di paura e allo stesso tempo di comicità. Esse si fondevano perfettamente creando episodi diventati ormai dei cult nel mondo dell’animazione.

52 episodi, e un centinaio di antagonisti, uno più inquietante dell’altro. 5 di questi però, non mi hanno fatto dormire per giorni e giorni. Se invece voi siete rimasti indenni da tali visioni, beh siete dei veri uomini, ve lo assicuro.

 

5 – Il subconscio di Leone

Non esattamente un nemico di leone nell’episodio in questione, ma assolutamente una delle creature più inquietanti del cartone. Compare nell’ultimo episodio, in un sogno di Leone dopo una giornata di terrore passata con la Signora Perfezione. Quest’essere blu deforme ripete sempre la stessa frase al cagnolino “Tu non sei perfetto”, rendendo la notte di Leone sempre più difficile.

 

 

 

 

4 – Gatti

GattiSecondo il creatore stesso egli è un personaggio troppo violento, ed è per questo che compare poco nonostante sia uno dei nemici principali della serie. Gatti è sadico, insipido e come ogni gatto che si rispetti, odia i cani. Sarà tutto ciò a creare l’ennesimo problema per Leone, Marilù e Giustino. Gatti è inoltre aracnofilo, e la presenza di questi ragni durante l’episodio peggiorano soltanto la situazione del cucciolo (e la nostra).

 

 

 

 

3 – Il fantasma del plenilunio

PlenilunioQuando i personaggi vengono realizzati in CGI, la paura aumenta. La testa di un anziano signore, sospesa in aria, con gli occhi oscurati non può portare a niente di buono. Il fantasma cercherà di mandare via la famigliola di Leone a causa della scarsa produttività dell’orto, anche se ciò dovesse comportare una tortura fisica. Un personaggio che non ha bisogno di una caratterizzazione particolare, ma che si affida all’aspetto terrificante per inquietare Leone e lo spettatore (e ahimè ci riesce ala grande).

 

 

2 – Ramsete

RamseteAnch’egli realizzato in CGI, Ramsete è lo spirito di un Faraone a cui è stato sottratta una stele di sua proprietà. Giustino, in possesso di questa stele, si farà prendere dalla solita avarizia, e non la cederà fino alla fine dell’episodio. Il movimento del corpo di Ramsete, l’ambientazione intorno al personaggio e la voce spenta, rendono lo spirito uno dei personaggi più inquietanti del cartone.

 

 

 

 

1 – Fred lo strambo

FredSe sei un bambino e ascolti discorsi simili a quelli di Fred, puoi star certo che rimarrai confuso e spaventato per qualche giorno. Fred è il nipote di Marilù, un barbiere psicopatico fuggito dal manicomio nel quale era rinchiuso. Tenterà di radere Leone e non solo. Il sorriso a 32 denti è solo una delle caratteristiche che lo rende, secondo me, il personaggio più inquietante dell’intero cartone. Per non parlare poi di:

“Solo mi ritrovai chiuso in quel freddo bango, con un tenero coso peloso come compagno. Ma all’improvviso mi colse un pensiero maligno. e adagio adagio mi sentii malvagio…”

Tags

Un commento

  1. Sono stato più di tre ore su internet, ma non avevo ancora trovato un articolo così interessante.
    Se tutti i siti avessero articoli fatti così bene,
    il web sarebbe molto più piacevole da leggere. Un sincero saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker