Curiosità

I grandi amori del cinema – Le 5 storie d’amore più emozionanti di sempre

La storia d’amore tra Kit Harington e Rose Leslie non è la sola a farci sognare ad Hollywood, infatti esistono amori che ci fanno ancora entusiasmare. Ecco le 5 storie d’amore più emozionanti di sempre.

Emozioniamoci con le storie d’amore che hanno coinvolto i grandi divi del cinema del passato, da Richard Burton e Liz Taylor a Serge Gainsbourg e Jane Birkin, passando per Woody Allen e Diane Keaton, aspettando il matrimonio dell’anno tra Kit Harington e Rose Leslie. 

Se ne parla ormai da qualche settimana del matrimonio in vista tra il Re del Nord, alias Kit Harington, e la sua bruta interpretata da Rose Leslie e pare che sia il più atteso degli ultimi anni. La notizia delle nozze è stata resa nota attraverso gli annunci matrimoniali della rivista Times, e pare che la cerimonia avverrà nel 2018 alla presenza di tutto il cast de Il Trono di Spade, costringendo così lo stop delle riprese dell’ultima stagione  per qualche giorno. Noi di FilmPost vogliamo augurare alla giovane coppia una splendida love story, come quelle vissute in tempi lontani dai divi. Sono le storie d’amore che vedono protagonisti i più grandi attori del cinema di Hollywood a farci emozionare maggiormente, tra liti, scandali e gelosie che hanno fatto parlare i rotocalchi di tutto il mondo. Ecco una carrellata delle coppie del cinema più belle di tutti i tempi.

Richard Burton e Liz Taylor

I grandi amori del cinema

Tutto iniziò ad una festa in piscina alla quale entrambe erano invitati, era l’estate del 1953, si scambiarono sguardi ma non successe nulla. Burton e la Taylor si rincontrarono dopo 9 anni sul set di “Cleopatra”, lei è la regina d’Egitto e lui Marco Antonio; dalla finzione si è passati alla realtà e divennero la coppia più chiacchierata dell’epoca.

Tra fughe, cene e clandestinità, i due si sposarono, ma la loro vita fu piena di eccessi fatta di alcool, gelosie e litigate in pubblico che terminavano quasi sempre con un gioiello riparatore. I due si divisero solo dopo che Richard Burton tradì la Taylor con l’ex moglie di Alain Delon, separandosi poi nel 1974. La coppia più discussa di Hollywood si lasciò; il loro amore continuò, come dimostra Burton nella diverse poesie che dedicò, negli anni dopo il divorzio, a Liz Taylor. I due ci riprovarono un anno dopo la prima separazione, ma il 1976 segnò definitivamente la fine della loro storia d’amore.


Alain Delon e Romy Schneider

I grandi amori del cinema

La coppia si conobbe nel 1958 sul set di “L’amante pura”. Lei è già famosa per il suo ruolo ne “La principessa Sissi”, lui è agli inizi della sua carriera. Durante le riprese i due si ignorarono ma poi si innamorarono. Subito dopo le riprese andarono a vivere a Parigi e l’anno seguente Alain Delon le regalò l’anello di fidanzamento che non porterà mai i due ad un matrimonio. Dal 1959 fecero coppia fissa, ma entrambi furono presi dalla carriera. Così nel 1963 si lasciarono nei peggiori dei modi, infatti Delon abbandonò Romy Schneider per l’attrice Nathalie Barthélemy con un biglietto e un mazzo di rose rosse. Romy nel 1966 decise di sposarsi con il regista Harry Meyen, dal quale ebbe un figlio David Christopher, per poi divorziare nel 1972.

Lei ebbe altre storie d’amore e un altro matrimonio da cui nacque la figlia Sarah Magda; l’amore della sua vita rimase sempre Alain Delon, come era solita dichiarare nei suoi diari. Nel 1981 morì il primo figlio della Scheneider e per lei fu la fine. Da quel momento tornerà in gran segreto nella sua vita Delon, che l’aiutò, senza alcun risultato, a superare la disgrazia. Nel 1982 morì a Parigi e Delon che non si presenterà neanche al suo funerale, le dedicò una splendida lettera d’amore, confermando che il sentimento tra loro è sempre stato forte anche dopo la separazione. Un amore malato e sofferto ma anche uno dei più belli del mondo dello spettacolo.

Spencer Tracy e Katharine Hepburn

I grandi amori del cinema

Storia d’amore iniziata nel lontano 1941 quando il regista Joseph Mankiewicz presentò Spencer Tracy a Katherine Hepburn, due caratteri e indole totalmente differenti: lui burbero e cattolico praticante; lei forte e atea dichiarata. Insieme diedero il via ad una passione travagliata e sofferta. I due dapprima iniziarono una relazione del tutto professionale per poi convertirla in una storia d’amore. Non si sposarono mai a causa delle opinioni cattoliche di lui che si rifiutò di divorziare dalla prima moglie. Recitarono insieme in diverse commedie, luogo perfetto per esaltare la mascolinità di Tracy e l’orgogliosità della Hepburn.

Raramente due caratteri così sono risultati interdipendenti nel modo di recitare, esprimendo contemporaneamente complementarità e contrasto. Si separano nel 1967 quando Tracy morì dieci giorni dopo aver terminato le riprese di “Indovina chi viene a cena”. I due giganti di Hollywood vissero uno degli amori più lunghi e corrisposti del mondo del cinema e ancora oggi ci fa sognare.

Woody Allen e Diane Keaton

I grandi amori del cinema

Allen e la Keaton non furono solo colleghi di set ma anche amanti nella realtà. La loro storia d’amore iniziò quando Diane Keaton, attrice di Broadway, nel 1969 fece un provino per lo spettacolo di Woody AllenProvaci ancora, Sam”. Da quel giorno non cominciarono solo una collaborazione professionale ma anche sentimentale, che non li portò mai ad un matrimonio ufficiale, ma solo ad una convivenza. Diane Keaton sarà la protagonista del film “Io e Annie” che le valse il premio oscar come miglior attrice protagonista e da quel momento tutti capirono che non erano solo colleghi ma qualcosa di più. Infatti il film è un racconto biografico della loro storia d’amore e la protagonista Anni Hall è proprio la Keaton.

La relazione tra i due durò fino al 1978, anno in cui la Keaton lasciò Allen per iniziare una relazione con Warren Bitty. Anche dopo la relazione con Mia Farrow e il successivo scandalo pornografico con la figlia adottiva di lei, ammise che Diane Keaton è stato il suo più grande amore. I due attori rimasero vicini negli anni, legati sempre da un forte sentimento d’amore trasformato poi in profonda amicizia.

Serge Gainsbourg e Jane Birkin

I grandi amori del cinema

La coppia più scandalosa degli anni 70: lui è conosciuto per il brano musicale “Je t’aime, moi non plus” dedicato all’allora compagna Brigitte Bardot; lei per recitare in film di serie B. Serge Gainsbourg scoprì Jane Birkin nel 1969 sul set di “Slogan”, B-movie francese. Gainsbourg poi propose a Jane di creare una nuova versione del brando “Je t’aime, moi non plus” che li fece innamorare. Jane dopo il disco ebbe un enorme successo e Serge ne divenne la sua ombra, perciò decise di sfruttare la sua immagine mediatica dedicandosi alla pubblicità assieme a Jane.

Nel 1971 nacque Charlotte la loro unica figlia, lui ritornò a comporre musica psichedelica e a registrare uno scandalo dopo l’altro. Gli anni passano e la loro storia d’amore cominciò a vacillare. A Serge piaceva vestire la compagna in modo provocante, amava sentirla sua ma allo stesso tempo desiderata dagli altri uomini. A Jane cominciò a non piacere più il carattere perverso del compagno e così lasciò Serge nel 1980 per il regista Jacques Doillon. Lui non accetterà mai la fine della relazione tant’è che provò diversi tentativi di riavvicinamento. Serge negli ultimi anni si consacrò al vizio ma l’unico punto di riferimento nella sua vita fatta di perversioni rimase sempre Jane Birkin.

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker