Curiosità

La vera storia della Strega di Blair

strega-di-blair Oggi nelle sale uscirà l’attesissimo remake di un film del 1999 intitolato originariamente:” The Blair Witch Project” (Il progetto della Strega di Blair). Forse non tutti sono a conoscenza della macabra leggenda che si cela dietro a questa pellicola che 17 anni fa riscosse un discreto successo. Già il titolo ci fa intuire che si tratta di un progetto, dove alcuni ragazzi girarono un documentario su questa famigerata strega, che si  troverebbe in un bosco vicino alla piccola città di Blair nel Maryland. Leggenda vuole che questo gruppo di ragazzi si attrezzò  e effettuò numerose interviste agli anziani della cittadina scoprendo che nella seconda metà del 1700, lì abitava una donna che venne accusata di stregoneria, legata ad un albero del bosco e bruciata.  Più di una persona aveva successivamente visto la strega, e la descriveva come una figura scura,  dai capelli molto lunghi, corpo ricoperto di peli e con i piedi che non toccavano per terra.

hqdefault

Un’altra notizia ricorrente era quella della sparizione di bambini all’interno di quella città; sparizioni misteriose che più di una volta erano state collegate proprio alla strega.

Dopo aver raccolto un sufficiente numero di interviste e informazioni, i ragazzi decisero di recarsi nel bosco e accamparsi lì per diversi giorni, cercando  di riprendere con la telecamera ogni cosa, ogni stranezza, e documentando ogni loro passo.

Purtroppo però, secondo la leggenda, di questi ragazzi non se ne è più trovata traccia, mentre sono stati ritrovati soltanto i loro filmati che riportavano scene a dir poco spaventose.

E’ proprio da questi filmati che si è preso lo spunto per raccontare la storia della Strega di Blair, infatti il film del 1999 è girato in stile documentario, con riprese in heand camera; lo stile è cupo e non mancano una serie di jumpscare e di momenti in cui si tiene il fiato sospeso e si viene impressionati da alcuni eventi decisamente strani che avvengono di notte nella foresta come ritrovamenti di  strani mucchi di pietre o bamboline costruite con i legnetti.

“Blair Witch” , la nuova pellicola in uscita oggi, cerca di riprendere questo stesso stile,ma in maniera più moderna, traendo sempre spunto dalla leggenda, la amplifica per rendere ancora più macabre e spaventose le storie legate a questo piccolo paesino e alla figura della Strega.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker