Curiosità

Le più belle citazioni dei film di Hayao Miyazaki

Scopriamo insieme quali sono le più belle citazioni dei film di Hayao Miyazaki, il regista giapponese fondatore dello Studio Ghibli. Quando si parla di animazione, è impossibile non nominare questo studio d’animazione giapponese e il suo geniale fondatore. Da molti lo Studio Ghibli viene definito la Disney del Giappone. per la grade mole di prodotti sfornati e per l’impatto che queste opere hanno avuto sulla cultura orientale e occidentale. Sono molte infatti le pellicole di successo che hanno trovato grande riconoscimento in tutto il mondo. I prodotti Ghibli sono opere uniche e fantastiche, che fanno rivivere le tradizioni più antiche del Sol Levante. Nausicaä della Valle del vento, Totoro, La principessa Mononoke e La città incantata sono solo alcunidei film nati dalla mente e dalla matita di Hayao Miyazaki.

Indice

La città incantata (2001)

Lin: Cosa sta succedendo qui?
Kamaji: Qualcosa che non riconosceresti facilmente, è l’amore.

La città incantata, meravigliosa fiaba visionaria realizzata da Hayao Miyazaki, rappresenta un’allegoria della vita. Chihiro, una ragazzina dotata di incredibile forza interiore, affronta il mondo degli spiriti che abitano le terme di Yu-baba pur di liberare i suoi amati genitori. La storia si configura come un lungometraggio di formazione: la protagonista che a primo impatto può sembrare viziata e capricciosa subisce una profonda evoluzione nel suo travolgente viaggio interiore. Anche in America si sono accorti della grandezza del genio nipponico, attribuendo l’Oscar a “La città incantata” come miglior film d’animazione nel 2001. Incredibilmente toccante, un capolavoro onirico e intenso che riesce a sciogliere anche gli animi più imperturbabili, accettate la sfida?

Risultati immagini per città incantata migliori citazioni hayao miyazaki
La città incantata, Studio Ghibli

Il mio vicino Totoro (1988)

“In tempi passati, alberi e uomini erano buoni amici”

Una delle citazioni dei film di Hayao Miyazaki che più tocca uno dei temi a lui più cari. In queste poche parole si può cogliere nell’immediato la poetica cinematografica del regista: particolare amore e attenzione per la natura e rispetto per tutti i suoi abitanti. Da qui si può notare anche la sua nostalgiaper gli antichi costumi nipponici intrisi di cortesia e gentilezza verso il prossimo. Miyazaki non esita a superare i propri limiti creativi, senza rinunciare a rendere i bambini protagonisti della sua espressione artistica.  Giappone, anni ’50, le due sorelline di 11 e 4 anni, Satsuki e Mei, si stanno trasferendo col padre Tatsuo in un villaggio di campagna, a causa di una malattia della madre. In un bosco vicino incontrano esseri curiosi e bizzarri, tra cui il custode della foresta Totoro: saranno frutto di realtà o immaginazione?

Nausicaä della Valle del vento (1984)

Io ho paura di me stessa, Yupa. Io non voglio, lo sai, ma sento il cuore che mi ribolle d’odio. Io non voglio soffrire, né far soffrire. (Nausicaä)

Tratto dall’omonimo manga, Nausicaä della valle del vento, è un melting pot di sci-fi e poesia. L’ambientazione in cui prende questa fiaba prende vita è quella tipica di un evento post apocalittico. Sembra infatti che un cataclisma abbia distrutto l’intero pianeta e una foresta tossica sta lentamente contaminando ogni elemnto naturale. Il regno della Valle del Vento – governato da Jihl, padre della coraggiosa Principessa Nausicaä – è una delle poche zone ancora popolate. Nausicaä ha due doni: saper cavalcare il vento volando come gli uccelli e riuscire a comunicare con gli Ohm, i giganteschi insetti guardiani della foresta. Grazie alle sue abilità nonché all’amore e alla stima del suo popolo, la Principessa intraprenderà una coraggiosa sfida volta a ristabilire la pace e a riconciliare l’umanità con la Terra. Ancora una volta è evidente il sensibile spirito ambientalista di Miyazaki, nonché i preziosi riferimenti letterari presenti nel lungometraggio.

nausicaa della valle del vento migliori citazioni hayao miyazaki
Nausicaa della Valle del Vento. Topcraft, Tokuma Shoten, Hakuhodo, Nibariki

Ponyo sulla scogliera (2008) – Le migliori citazioni di Hayao Miyazaki

“Sarò umana anche io! ” (Ponyo)

Ponyo sulla scogliera è un’opera spensierata, adatta ai più piccoli e ai grandi nostalgici della propria infanzia. Tra matita e computer graphic nasce l’avventura di Ponyo, pesciolino dal volto umano e poi bambina dai capelli rossi e indisciplinati, che tra amicizie e ostacoli deve affrontare prove che mettono a dura prova l’equilibrio cosmico tra umani e natura. Soundtrack da brivido e straordinaria cura dei dettagli immergono totalmente lo spettatore in un’atmosfera dolce, ove il regista esprime linearità e semplicità dialogica senza mai cadere nella banalità.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button