CuriositàGame of ThronesSerie Tv

Non solo GoT: dove vedere gli attori di Game of Thrones

NELL’ARTICOLO SONO CONTENUTI SPOILER PIÙ O MENO IMPORTANTI, ASTENERSI DAL LEGGERLO SE NON SI È IN PARI CON LA SERIE

Ormai siamo abituati ad associare gli interpreti di Game of Thrones al loro ruolo legato alla serie, ma molti di loro hanno partecipato ad alcune produzioni importanti. Ecco una lista dei principali:

Sean Bean (Eddard Stark)

Protagonista indiscusso della prima stagione, Sean Bean è un volto noto del cinema e della televisione, ormai in tutto il globo. Britannico, classe 1959, è conosciuto soprattutto per aver interpretato personaggi destinati a morire, o comunque ad una fine non proprio felice. Impossibile non citare la sua fine ingloriosa ne “Il Signore degli Anelli”, nel ruolo di Boromir, il quale, dopo aver provato a rubare l’anello a Frodo, in un momento di lucidità muore proprio per salvarlo. Ma, per sua fortuna, ha interpretato anche personaggi più di spicco, come Ulisse in “Troy”, nel 2004; il capitano Rich in “Fightplan – Mistero in volo”, l’anno successivo; Zeus nella saga di “Percy Jackson” o il re in “Biancaneve”, nel 2012. Bean ha inoltre partecipato a decine di serie TV di spicco, tra cui, appunto “Game of Thrones” e “I Medici”, nel ruolo di Jacopo de’ Pazzi, in cui tra l’altro recita al fianco di Richard Madden, suo figlio Rob in GoT.

Peter Dinklage (Tyrion Lannister)

Uno dei personaggi (e degli attori) più amati della serie, Dinklage ha trasformato il suo nanismo (è alto 135 cm) nel suo punto di forza. Debutta al cinema nel 1995, grazie alla pellicola “Si gira a Manhattan”, e da allora non si è più fermato. Nel 2003 affianca Will Ferrell nella commedia “Elf”, la quale ha ottenuto un enorme successo in tutto il mondo; nel 2008, invece, interpreta Trumpkin, un piccolo nano nel capitolo secondo della saga de “Le Cronache di Narnia”, “Il Principe Caspian”; mentre nel 2014 è il professor Bolivar Trask in “X-Men – Giorni di un futuro passato”, confermando la sua credibilità nelle produzioni fantastiche e fantascientifiche. Molto attivo anche in televisione, Dinklage ha partecipato a molte serie di successo, come “Seinfeld”, “Nip/Tuck” e, naturalmente, GoT, grazie alla quale ha ricevuto un Emmy nel 2011 e uno nel 2015, a fronte di 6 candidature totali (una a stagione), oltre ad un Golden Globe e un Satellite Award.

1 2 3 4 5Pagina successiva
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker