Pulp Fiction: tutti i dubbi di Uma Thurman sulla scena del ballo

Retroscena di una delle scene più famose di sempre

Andrà in onda questa sera su TV8 alle 21.30 Pulp Fiction, film cult del 1994 scritto e diretto da Quentin Tarantino. Unico nel suo genere, Pulp Fiction è un cult che non passa mai di moda. Invecchia benissimo e ha una carrellata di scene, personaggi e citazioni che hanno segnato la storia del cinema. Una di queste è la famosissima scena del ballo a ritmo di twist che ha per protagonisti Uma Thurman e John Travolta. Mia Wallace e Vincent Vega sono al Jack Rabbit’s Slim. Fra chiacchiere che spaziano toccando temi dai più banali ai più profondi, i due si lanciano in una gara di ballo sulle note di You Never Can Tell di Chuck Berry. E proprio questa celebre scena di Pulp Fiction ha creato non pochi dubbi e perplessità a Uma Thurman.

Uma Thurman e il twist con John Travolta in Pulp Fiction

I dubbi di Uma Thurman cominciarono in realtà ben prima di girare la scena del ballo. All’inizio Uma Thurman non era affatto convinta del ruolo di Mia Wallace in Pulp Fiction. Lo considerava troppo estremo e al di là delle sue corde e per questa ragione, in un primo momento, lo rifiutò. Quentin Tarantino, che voleva la Thurman a tutti i costi, si lanciò allora in una pressante opera di convincimento. La chiamò e le lesse la sceneggiatura per telefono, fin quando l’attrice capitolò ed accettò la parte. Per quanto riguarda la scena del twist, invece, i dubbi di Uma Thurman poggiavano prima di tutto su una serie di insicurezze. La stessa Thurman raccontava di come il ballo fosse la cosa che la spaventava di più; si sentiva impacciata e non era affatto convinta delle sue abilità.

Fortunatamente ogni perplessità è svanita quando ha cominciato a ballare, dimenticandosi di ogni timore e lasciandosi trascinare. Grazie anche a John Travolta che invece era già un provetto ballerino. Quentin Tarantino chiese a Travolta di guidare la sua partner di scena nei passi e nelle mosse e il risultato è quello che non ci stanchiamo mai di vedere anche oggi sullo schermo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *