CuriositàNetflixStranger Things

Stranger Things: alla scoperta del cast

Manca ormai poco all’uscita della seconda stagione della popolarissima serie targata Netflix “Stranger Things”, prevista per il 27 ottobre di quest’anno. Conosciamo meglio i membri del cast

Winona Ryder (Joyce Byers)

Winona Laura Horowitz nasce a Winona (Minnesota) nel 1971 da un padre sceneggiatore e di origini ebraiche. Approccia al mondo del cinema nel 1986, all’età di soli quindici anni grazie al film “Lucas”, di David Seltzer, esordio che la porterà a girare all’incirca un film all’anno. Nelle sue prime pellicole, come “Square Dance – Ritorno a casa” o “Beetlejuice – Spiritello porcello”, interpreta dei personaggi in linea con la sua personalità, ossia adolescenti fuori dal comune sotto diversi aspetti, ruoli che la porteranno a collaborare con registi del calibro di Tim Burton, Francis Ford Coppola e Martin Scorsese. Nel 1990 esplode definitivamente per merito del celeberrimo “Edward mani di forbice”, grazie al quale inizia una relazione con il protagonista Johnny Depp, ormai finita. Due anni dopo, invece, arriva la consacrazione a livello internazionale, con la pellicola “Dracula di Bram Stoker”, nonostante sia stata precedentemente candidata al Golden Globe per la sua interpretazione in “Sirene”. Impossibile, inoltre, non citare lungometraggi come “La casa degli spiriti”, “Giovani carini e disoccupati”, “Piccole donne”, “Alien – La clonazione”, “Ragazze interrotte” o “Autumn in New York”. Del 2009 è invece il famosissimo “Star Trek”, mentre l’anno successivo interpreta Beth Macintyre in “Il cigno nero”. Nel 2000 riceve la sua stella nella Hollywood Walk of Fame, un riconoscimento che vale quanto le sue numerose candidature ai prestigiosi Premi Oscar (per “L’età dell’innocenza” e “Piccole donne”), Golden Globe (vincendone uno per “L’età dell’innocenza”), Bafta e altri premi internazionali. In Stranger Things interpreta Joyce, la madre di Will, ruolo che le ha fruttato una nomination per la Migliore attrice in una serie drammatica ai Golden Globe 2017.

David Harbour (Jim Hopper)

Nato nel 1974 e originario di New York, Harbour in Stranger Things interpreta Jim, il capo della polizia della piccola cittadina di Hawkins, in cui si svolgono gli eventi narrati. Molto attivo sia al cinema che in televisione, debutta sul piccolo schermo nel 1999, grazie a “Law & Order”. Altre serie importanti in cui ha partecipato sono “The Unit”, “Lie to me”, “Royal pains” ed “Elementary”. Per quanto riguarda il cinema, invece, fa il suo esordio nel 2004, grazie al film “Kinsey”, di Bill Condon. L’anno successivo ottiene un piccolo ruolo nel capolavoro di Ang LeeI segreti di Brokeback Mountain” e, nello stesso anno in “La guerra dei mondi”, di Steven Spielberg. Anche il 2008 è per lui un’ottima annata, venendo scelto da Marc Forster per “Quantum of Solace”, ventiduesimo capitolo della saga di James Bond e da Sam Mendes per affiancare Leonardo Di Caprio in “Revolutionary Road”. Nel 2013, invece, interpreta Jay Price in “Snitch – L’infiltrato” e due anni dopo John Morris in “Black Mass – L’ultimo gangster”, in cui recita al fianco di Johnny Depp e Kevin Bacon. Per quanto riguarda i suoi ultimi lavori, è obbligatorio citare “Suicide Squad”, in cui interpreta Dexter Tolliver e “Sleepless – Il giustiziere”, il suo ultimissimo lavoro. Nel 2005 riceve un Tony Award per “Chi ha paura di Virginia Woolf”, nella categoria del Migliore attore non protagonista.

Vai alla Pagina 2

1 2 3 4Pagina successiva
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker