Curiosità

Tanti auguri a Kevin Bacon!

Oggi, sabato 8 luglio, è il compleanno di Kevin Bacon, il quale compie la bellezza di 59 anni!

Protagonista di oltre 80 opere, tra cinema, televisione e cortometraggi, Kevin Norwood Bacon è uno dei volti più caratteristici dello spettacolo mondiale, da un po’ di anni a questa parte. Infatti non è solo un (bravissimo) attore, ma anche regista e produttore cinematografico; insomma con la settima arte ha un rapporto plurilaterale, impegnandolo senza sosta.

Il più piccolo di 6 fratelli, è originario di Filadelfia, ma si trasferì a New York a soli 13 anni, determinato a realizzare il suo sogno di diventare un attore. Egli, fortunatamente, all’età di 20 anni, riuscì a fare della sua ambizione più grande il suo lavoro: grazie al film “Animal House”, di John Landis, in cui recita al fianco di John Belushi. Da quell’anno Kevin non riesce più a fermarsi, realizzando un’ammirevole media di almeno un film all’anno.

Due anni dopo, nel 1980, entra a far parte del cast della celeberrima soap “Sentieri”, infrangendo anche la barriera della televisione e diventando un volto amato anche sul piccolo schermo. Successivamente partecipa anche ad altre serie di enorme successo, come “Will e Grace”, dal 2002 al 2006 e “The Following”, in cui interpreta il ruolo del protagonista, per tre stagioni di altissimo livello. L’ultima serie a cui ha partecipato, invece, si intitola “I love Dick”, tratta dall’omonimo romanzo di Chris Kraus, e visibile sulla piattaforma streaming “Amazon Prime Video”.

Per quanto riguarda il discorso cinema, invece, risulta impossibile citare tutti i suoi lavori, perché sono davvero troppi, ma si possono ricordare i più importanti. Come dimenticare, per esempio “Venerdì 13”, di Sean S. Cunningham, o “Tremors”, di Ron Underwood, che l’ha lanciato nell’olimpo del grande pubblico? Ma non solo: infatti, sarebbe imperdonabile dimenticare la parte del gigolò omosessuale Willie O’Keefe, scritta per il capolavoro di Oliver StoneJFK: Un caso ancora aperto”, per la quale, tuttavia, ricevette critiche negative dalla critica, oppure ancora “Apollo 13”, di Ron Howard, del 1995.

La carriera di Bacon si può definire, insomma, versatile: non ha mai focalizzato le sue performance su un solo personaggio o su un unico genere di recitazione; ha infatti dimostrato di cavarsela piuttosto bene con il thriller, con l’horror, con il drammatico e con il comico. Infatti, dimostra la sua vena criminale in “24 ore”, di  Luis Mandoki, ma un anno dopo, nel 2003, cambia completamente genere, interpretando Sean Devine nel celeberrimo “Mystic River”, di Clint Eastwood.

Per andare più sul recente, infine, si possono citare le sue interpretazioni in “X-Men – L’inizio”, del 2011, in cui fa la parte di Klaus Schmidt / Sebastian Shaw; “Crazy Stupid Love”, al fianco di Steve Carell, Ryan Gosling ed Emma Stone; “R.I.P.D. – Poliziotti dall’aldilà”, in cui recita insieme a Jeff Bridges e Ryan Reynolds e, per finire, il suo ultimo lungometraggio, “Boston – Caccia all’uomo”, del 2016, per la regia di Peter Berg, che racconta i fatti dell’attentato durante la maratona di Boston.

Per quanto riguarda il privato, l’attore è sposato con la collega Kyra Sedgwick, con la quale ha avuto due figli. È inoltre noto un particolare passatempo che Bacon ha inventato nel 1994, ispirato all’ipotesi dei sei gradi di separazione, secondo la quale ogni persona è legata a qualunque altra persona o cosa secondo una catena di almeno cinque intermediari. In questo caso, ogni attore o partecipante alle sue produzioni partecipa al gioco, secondo il suo grado di separazione da Bacon. Attraverso questo simpatico stratagemma, l’attore ha fondato una Onlus, “SixDegrees”, che promuove il principio di solidarietà attraverso le reti di conoscenze.

Che dire, ancora? Tanti auguri a Kevin Bacon, nella speranza che continui a recitare e produrre ad altissimo livello, come ha fatto sino ad oggi!

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker