News

Armie Hammer: dopo le accuse di cannibalismo rinuncia al film Shotgun Wedding

L'attore ha rinunciato al film Shotgun Wedding dopo le polemiche per alcuni presunti messaggi condivisi su Twitter e due video apparsi online

Sono stati giorni scioccanti per i fan di Armie Hammer, che all’improvviso è stato accusato di cannibalismo. A supporto di queste importanti accuse, ci sono delle presunte chat Instagram nelle quali l’attore faceva riferimento a delle sue fantasie particolarmente grafiche. A distanza di qualche giorno, Armie Hammer ha finalmente risposto, con una dichiarazione esclusiva per Deadline. L’attore infatti ha voluto dire la sua riguardo le inquietanti critiche ricevute, e lo ha fatto dopo essersi allontanato da un progetto cinematografico. Infatti, dopo le accuse, Armie Hammer ha rinunciato al suo ruolo nel film Shotgun Wedding, con Jennifer Lopez. L’attore ha dichiarato:

Non sto rispondendo a queste ca**ate di insinuazioni, ma dopo gli attacchi viziosi e pretestuosi compiuti online contro di me non posso ora, in buona coscienza, lasciare i miei figli per quattro mesi per girare un film nella Repubblica Dominicana. Lionsgate mi sta sostenendo in questa decisione e gli sono grato.

Armie Hammer e le accuse di cannibalismo

La voce sulla tendenza al cannibalismo dell’attore si è diffusa quando, a partire da domenica, hanno iniziato a circolare quelli che sembrano screen di messaggi inviati via chat. Specifichiamo subito che, così come sono stati condivisi un po’ da tutti, già questi messaggi lasciano molti dubbi. Nei messaggi troviamo frasi come: ho bisogno di bere il tuo sangue, sono al 100% un cannibale e ti voglio mangiare.  Questa storia si è allargata a macchia d’olio, nonostante la diretta interessata abbia dichiarato che quei messaggi sono dei fake.

Troppo tardi per il mondo dei social. Ora l’attore ha dovuto abbandonare un ruolo, quello nella commedia romantica Shotgun Wedding. A questo punto non è effettivamente chiaro se Lionsgate abbia gentilmente richiesto ad Armie Hammer di non prendere più parte al film, viste le recenti accuse di cannibalismo da parte di svariate ragazze, o se effettivamente sia stata una scelta dell’attore. Nelle ultime ore anche la ex moglie Elizabeth Chambers si è espressa sulla questione, dicendosi scioccata di scoprire un aspetto così inquietante dell’ex marito. Hammer è di recente apparso nel film Rebecca di Netflix e presto riprenderà il suo ruolo nel sequel di Chiamami col tuo nome al fianco di Timothée Chalamet, sempre diretto da Luca Guadagnino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button