Cinema: sale aperte in zona gialla, ecco i film in programmazione

Una ripartenza con i candidati agli Oscar 2021 a fare da traino

Dopo l’ultima chiusura, datata ottobre 2020, a partire da lunedì 26 aprile e in zona gialla i cinema potranno finalmente riaprire. Torna finalmente la sala e la programmazione dei film al cinema, per i primi giorni, cavalcherà l’onda dei premi Oscar. Il processo di riapertura a pieno regime richiederà un po’ di tempo e, almeno per il momento, l’offerta sarà ancora relativamente limitata. Restano in vigore le restrizioni in base alla capienza delle sale e permane l’obbligo di indossare la mascherina per tutta la proiezione; il fatto che però si possa tornare a rivedere i film sul grande schermo è un nuovo primo passo per un settore duramente colpito. Se l’uscita di un film attesissimo come Godzilla vs Kong sembra confermata in digitale, titoli importantissimi come Minari e Nomadland arriveranno in sala.

I film in programmazione per la riapertura dei cinema

  • 26 aprile. Ad inaugurare la programmazione per la riapertura dei cinema tre film candidati agli Oscar 2021: Minari, Collective e Mank. Arriveranno in sala il prossimo lunedì anche Est – Dittatura Last Minute, Nilde Iotti, il tempo delle donne, Nuevo orden, The Rossellinis e We Are Thousands – L’incredibile storia di Rockin’ 1000.
  • 27 aprile. Lezioni di persiano di Vadim Perelman.
  • 28 aprile. Tra i film in programmazione al cinema da mercoledì 28 aprile troviamo il commovente Lei mi parla ancora di Pupi Avati con protagonista Renato Pozzetto. In cartellone anche Palm Springs, 100% Lupo e In The Mood For Love.
  • 29 aprile. Altri due film candidati agli Oscar 2021 in programmazione al cinema da giovedì 29: Nomadland e Promising Young Woman. Oltre ai film di Chloé Zhao ed Emerald Fennell arrivano anche Cuba Dancer e Bad Luck Banging or Loony Porn.
  • 5 maggio. Pieces of a Woman di Kornél Mundruczó (Vanessa Kirby è candidata agli Oscar come miglior attrice protagonista).
  • 6 maggio. In programmazione al cinema Corpus Christi, Due e Io rimango qui.
  • 11 maggio. Il favoloso mondo di Amélie di Jean-Pierre Jeunet.
  • 13 maggio. Io sono nessuno, Maternal e Stitches – Un legame privato.
  • 20 maggio. Voyagers di Neil Burger.
  • 27 maggio. La vita che verrà – Herself di Phyllida Lloyd.

Articoli correlati