Crudelia: Disney conferma l’arrivo di un sequel!

Disney è nella fase iniziale di sviluppo del sequel

L’acclamato Crudelia con protagonista Emma Stone nel ruolo dell’iconica villain avrà un sequel, che vedrà nuovamente all’opera Craig Gillespie e Tony McNamara, rispettivamente regista e sceneggiatore del primo film. Disney oggi, dopo aver confermato l’arrivo di un nuovo film, ha rivelato anche di aver aver già messo in cantiere il sequel dell’acclamato film prequel de La Carica dei 101. Stando a quanto riportato dal The Hollywood Reporter, la pellicola sembra aver messo d’accordo critica e pubblico con voti molto alti un po’ ovunque, e riuscendo ad ottenere ottimi risultati sia al botteghino che su Disney+ (nonostante tutte le difficoltà incontrate con la chiusura di molte sale cinematografiche nel mondo). Il regista Craig Gillepsie, all’idea di un sequel, aveva precedentemente spiegato a Collider:

Sento come se l’avessimo appena incontrata. Ora vorrei vedere la vera e propria Crudelia. È riuscita ad ottenere un sistema di supporto attorno a sé e può davvero espandersi col suo marchio. Adorerei vedere dove tutto ciò potrebbe portarla e come potrebbe distruggerla dall’interno se non fa attenzione con tutto quel potere.

Crudelia: Disney conferma l’arrivo di un sequel!

Chi ha visto il film sa perfettamente, che il finale lascia aperte le porte ad un sequel in cui, ovviamente, ci aspettiamo di ritrovare Emma Stone nei panni di Cruella de Vil insieme ai suoi scagnozzi, interpretati da Joel Fry (Jasper) e Paul Walter Hauser (Horace). Fino ad oggi, il film ha raccolto 48.5 milioni di dollari al box-office globale e, secondo alcuni esperti, ne avrebbe incassati altri 20 milioni su Disney+. Una cifra molto lontana da quelli dei botteghini pre-pandemia (ancora lontana dall’essere una cifra definitiva), ma sufficiente per convincere Disney a mettere in cantiere un sequel di Crudelia. Attenzione però, la data di uscita del secondo film non è sicuramente vicina. Crudelia 2 potrebbe richiedere qualche anno prima di arrivare nuovamente al cinema. Immaginiamo infatti di dover aspettare quantomeno fino al 2023.

Articoli correlati