News

Emma Stone rivela i punti di svolta della sua recitazione

Emma Stone nel corso di un incontro con il pubblico ha rivelato i punti di svolta nella sua recitazione

Emma Stone e la sua recitazione sono state al centro della sua partecipazione al Telluride Film Festival nel quale presenziava per presentare La Favorita (in concorso a Venezia 75). Durante un incontro con il pubblico, la Stone ha rivelato i punti di svolta che l’hanno migliorata come attrice.

L’attrice ha dichiarato che durante una pausa di due settimane dal set di Amazing Spider-Man 2, in cui girò Birdman, ha avuto molta difficoltà per entrare nel ruolo da interpretare. Infatti dichiara:

Ci tenevo tanto a farlo ma ero anche nervosa di come poteva essere. Le mie preoccupazioni furono confermate perché era tutto così difficile, tecnico e impegnativo, credevo di impazzire.

Emma Stone e la recitazione

emma stone recitazione

Ha continuato dicendo:

Il mio personaggio non fumava, ma mi avevano comunque dato un pacchetto di sigarette alle erbe. Ero arrivata al limite, e durante la mia pausa pranzo a mezzanotte ne fumai una dopo l’altra. Poi uscii per la scena e stavo tirando fuori tutta la rabbia che avevo con me stessa e a quel punto Alejandro Inarritu, mi guardò e disse, ci siamo!! E io ok!!.

Il fatto che potesse usare la sua stessa rabbia, ha cambiato qualcosa in lei e da quel film (Birdman)

Ho scoperto la gioia e l’impegno sotto una nuova luce. Tutto quello che voglio fare ora, e raggiungere di nuovo quel punto di rottura, perché l’altro lato è tanto incredibile.

La Stone ha poi parlato del ruolo che ha ricoperto ne La Favorita di Yorgos Lathimos dicendo, che quel ruolo è stato impegnativo, non tanto quanto Birdman, ma essere l’unica americana in un cast tutto inglese e recitare stretta in un corsetto non è stato facile. Riguardo il quale ha dichiarato:

Il film è ambientato nel 1705, che è 300 anni prima qualsiasi altro periodo in cui ho recitato. Per certi versi è stato scoraggiante, dover essere inglese senza sembrare un pesce fuor d’acqua e oltretutto respirare in quel corsetto. Dopo circa un mese la forma del mio corpo era cambiata, adattandosi al corsetto.

Ha poi aggiunto che la maggior parte delle riprese sono state fatte con luce naturale e le riprese notturne erano illuminate da sole candele.

La Favorita con Emma Stone uscirà nei cinema italiani il 14 gennaio 2019. L’attrice però sta per fare anche il suo debutto su Netflix con Maniac, che uscirà sulla piattaforma di streaming il 21 settembre.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker