News

Jia Zhangke: rinviato il nuovo film per il coronavirus

Stop a tempo indeterminato al nuovo film di Jia Zhangke

Anche il Festival di Berlino 2020 risente degli effetti dell’epidemia da coronavirus, così come il mondo del cinema in generale. Sono 118 i professionisti che operano nel campo del cinema che hanno disdetto la loro partecipazione al Festival a causa dell’epidemia con epicentro a Wuhan; il regista cinese Jia Zhangke, tuttavia, riuscirà a presentare il suo nuovo documentario Swimming Out Till The Sea Turns Blue. L’epidemia da coronavirus tuttavia ha imposto uno stop a un altro progetto di Jia Zhangke, un film le cui riprese avrebbero dovuto iniziare a breve.

Lo scorso dicembre Jia Zhangke si stava preparando a lavorare al suo nuovo progetto quando l’epidemia da coronavirus si è scatenata nella regione di Wuhan. Nel corso di un’intervista rilasciata al suo arrivo a Berlino, il regista di A Touch Of Sin e Ash Is Purest White ha parlato delle conseguenze del coronavirus sul suo progetto e sul cinema cinese in generale.

Non possiamo occuparci di tutta la pre – produzione necessaria a far partire i lavori il prossimo aprile. Per le compagnie e gli studios coinvolti nella pre – produzione, si registreranno ingenti perdite economiche. Tutti i professionisti che hanno già dato avvio ai loro progetti dovranno interromperli o sospenderli. Alcuni di loro hanno già intrapreso il percorso della distribuzione e hanno speso molto per la promozione delle loro opere. Le conseguenze economiche saranno pesanti.

Quello di Jia Zhangke è solo uno dei molti film che si devono scontrare con le conseguenze dell’epidemia da coronavirus. La China Federation of Radio and TV Association, infatti, ha già bloccato tutti i progetti programmati per il prossimo futuro. Il regista cinese ha tenuto poi a specificare che in alcun modo l’epidemia in corso potrà fermare o minare la passione che muove lui e i suoi colleghi; la situazione, al contrario, potrebbe fornire spunti per lavori futuri.

L’epidemia da coronavirus ci ha costretti a fermarci per pensare ai molti problemi della nostra società. A livello creativo, questo potrebbe portare a trovare nuove fonti di ispirazione per progetti futuri. Questa epidemia potrebbe spingerci a lavorare su nuovi materiali.

Molti dei collaboratori di Jia Zhangke non saranno presenti a Berlino e lo stesso regista ha temuto fino all’ultimo di non riuscire a partire, nonostante avesse promesso e garantito la sua presenza al Festival. Anche il film che Jia Zhangke presenterà a Berlino ha risentito dell’epidemia da coronavirus, soprattutto per quanto riguarda la definizione degli ultimi dettagli tecnici riguardanti la fotografia e i sottotitoli.

 

 

Tags

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close