News

Mulan: rinviata l’uscita in Italia a causa del Coronavirus

Il remake in live action di Mulan, la cui uscita era prevista per il 27 marzo è stata rinviata.

Come era stato ampiamente previsto, l’uscita di Mulan in Italia è stata rinviata a causa dell’emergenza Coronavirus. La causa è da ricercare nella decisione del Consiglio dei Ministri di chiudere le sale italiane fino al 3 aprile. Tutti i film che sarebbero dovuti uscire in questo periodo dovranno essere riprogrammati. In particolare, il remake in live action di Mulan, la cui uscita nel nostro paese era prevista per il 27 marzo prossimo, è stato rinviato invece al 14 maggio 2020. L’America invece ha mantenuto la data d’uscita; negli Stati Uniti si è svolta l’anteprima mondiale dalla quale sono emerse le prime opinioni sul film.

Dovremo aspettare ancora un po’, quindi, prima di poter vedere Mulan in Italia. Stando alle prime reazioni, tutte sembrano più o meno concordare sulla buona interpretazione di Liu Yifei nei panni della protagonista. Per quanto riguarda il tono della pellicola si loda il fatto che si sia cercato di onorare la memoria del classico d’animazione. Fandango dice:

Mulan è eccitante, emozionante, e diverso dalla versione animata. Definitivamente un film che si regge da solo, quindi un film Disney più maturo, con scenografie sensazionali, così come le coreografie dei combattimenti. A mio avviso i migliori sono Liu Yifei e la regia di Niki Caro.

Mulan, la cui uscita in Italia è stata rinviata a causa dell’emergenza coronavirus, sarà un richiamo alla scuola di combattimento del cinema asiatico, con e senza armi, precedentemente mostrata in pellicole cult quali La tigre e il Dragone (2000) e La foresta dei pugnali volanti (2004), due tra gli ultimissimi capolavori del genere. Diretto da Niki Caro e con Yifei Liu nei panni di Mulan, nel cast sono presenti inoltre Jet Li, Donnie Yen, Gong Li, Yoson An e Jason Scott Lee. Non ci resta che attendere fino al 14 maggio l’arrivo di questo primo remake in live-action Disney del 2020.

mulan uscita coronavirus

Tags

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close