Netflix e CLAMP: una collaborazione da fiaba ispirata al genio dei Fratelli Grimm

La piattaforma sta collaborando con il collettivo per produrre una serie anime originale basata sulle fiabe dei Grimm

Netflix collaborerà con il popolare team di mangaka e sceneggiatrici giapponesi noto come CLAMP e la società WIT Studio per sviluppare una nuova serie anime. Project Grimm, questo il nome del nuovo progetto, vede le due compagnie unire le proprie energie per realizzare una nuova serie animata, ispirata tuttavia al genio dei Fratelli Grimm. Le CLAMP elaboreranno il design dei personaggi con il loro stile caratteristico, e lo studio WIT si occuperà della produzione dell’animazione. La serie proporrà una svolta moderna a queste fiabe ormai presenti nell’immaginario collettivo, e aggiungerà elementi horror e di suspense per aumentare l’impatto delle storie. Ad ogni modo, per quanto riguarda il progetto non abbiamo che poche informazioni, come la prima locandina promozionale che trovate di seguito. Nella Key Visual in questione, potete notare i due fratelli Grimm nonché una misteriosa creatura con i capelli rossi.

Netflix CLAMP Grimm

Project Grimm. Netflix/CLAMP

Netflix e CLAMP: dettagli sul famoso collettivo di mangaka

CLAMP è un gruppo di autrici di manga, character designer e sceneggiatrici giapponesi composto da Nanase Ōkawa, Mokona, Tsubaki Nekoi e Satsuki Igarashi. Il gruppo ha raggiunto un grande successo a partire dalla metà degli anni novanta in poi, diventando ben presto uno dei nomi più conosciuti nel mondo dei manga a livello internazionale e vendendo nel mondo oltre 100 milioni di tankōbon. Tra le loro opere più conosciute ci sono X, pubblicato nel 1992 ed edito in Italia dalla Planet MangaMagic Knight Rayearth, iniziato nel 1993 e arrivato in Italia grazie alla Star Comics che ha anche pubblicato Card Captor Sakura (1996) e il suo seguito, Card Captor Sakura Clean Card.

Chobits è arrivato nel 2001 mentre xxxHOLiC e Tsubasa RESERVoir CHRoNiCLE sono stati pubblicati entrambi nel 2003, sono ambientati nello stesso arco temporale, e le loro trame si intrecciano indissolubilmente con i rispettivi personaggi che passano da un manga all’altro. In particolare Tsubasa RESERVoir CHRoNiCLE presenta alcuni riferimenti anche a Card Captor Sakura. L’intento delle CLAMP era proprio quello di creare una storia crossover, raggruppando tutte le loro opere precedenti.

Articoli correlati