Oppenheimer: Emily Blunt in trattative per il nuovo film di Christopher Nolan

Le trattative sarebbero già alle battute finali

La notizia arriva in esclusiva da Deadline. Sembra che Christopher Nolan potrebbe aver trovato l’attrice perfetta per affiancare Cillian Murphy nel suo prossimo film. L’attrice in questione è Emily Blunt e sarebbe in trattative per ottenere un ruolo in Oppenheimer. Deadline riferisce che varie fonti riportano che le trattative sarebbero già alle battute finali e che Blunt dovrebbe interpretare il ruolo della moglie di J. Robert Oppenheimer. Cillian Murphy ed Emily Blunt potrebbero tornare dunque a lavorare insieme dopo A Quiet Place 2. Al momento non ci sono ancora conferme ufficiali né da parte dell’attrice né da parte della Universal che distribuirà il film. Oppenheimer arriverà nelle sale cinematografiche il 21 luglio del 2023. Nolan ricoprirà anche il ruolo di produttore insieme ad Emma Thomas e Charles Roven per la Atlas Entertainment.

Emily Blunt tornerà a recitare con Cillian Murphy in Oppenheimer di Christopher Nolan

Emily Blunt e Cillian Murphy potrebbero quindi tornare a lavorare insieme in Oppenheimer diretti da Chrisopher Nolan. Murphy sarà J. Robert Oppenheimer, lo scienziato alla guida del Progetto Manhattan, che portò all’invenzione della bomba atomica. Il film si basa sull’opera vincitrice del Premio Pulitzer American Prometheus: The Triumph and Tragedy of J. Robert Oppenheimer di Kai Bird e Martin J. Sherwin.

Blunt ha alle spalle ben due film che negli Stati Uniti hanno incassato oltre 100 milioni di dollari; un risultato che nessun altro ha ottenuto dalla riapertura dei box office dopo le chiusure imposte dalla pandemia. Il primo film è Jungle Cruise, dove recita al fianco di Dwayne Johnson, che ha incassato 114 milioni di dollari negli USA. Il secondo è proprio A Quiet Place 2, dove Blunt ha ripreso il ruolo principale dopo il primo film del 2018. Il sequel di A Quiet Place, diretto da John Krasinski, ha incassato negli Stati uniti 160 milioni di dollari e quasi 300 in tutto il mondo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *