The Boys 3: Herogasm sarà l’episodio più folle mai realizzato

Lo showrunner rassicura i fan dei fumetti sul tasso di oscenità presente nell'adattamento dell'episodio Herogasm

Lo showrunner di The Boys 3 Eric Kripke ha assicurato ai fan che l’adattamento dell’episodio Herogasm sarà scandaloso esattamente come nel fumetto originale, rassicurando coloro che temono una versione edulcorata. L’ideatore di The Boys, infatti, ha raccolto una sfida e è pronto a superare perfino sé stesso e le scene più forti della seconda stagione, grazie anche al suo team di autori. C’è un termine per indicare tutto questo: Herogasm. Kripke ha anticipato che alcune sequenze della terza stagione saranno davvero scandalose e ha spiegato che l’approccio del team creativo a questo arco narrativo ha richiesto una discreta dose di moderazione in quella che è canonicamente una storia molto adulta e sessualmente esplicita.

Ci assicureremo di seguire la giusta direzione e di essere oltraggiosi, senza però strumentalizzare il sesso. Quindi probabilmente ci sarà molta autocensura, ma chiunque sia un fan dei fumetto e di quel particolare albo posso garantire che ritroverà l’esperienza completa di Herogasm. Non c’è dubbio al riguardo.

The Boys 3: Herogasm sarà l’episodio più folle mai realizzato

Lontano dagli occhi indiscreti del pubblico, Herogasm offre ai Super di Vought la possibilità di lasciarsi andare ancora di più e indulgere liberamente in quella stessa dissolutezza che la compagnia prova normalmente a tenere sotto controllo. Eric Kripke afferma che l’episodio Herogasm introdurrà un nuovo livello di sequenze sessualmente esplicite che, in un primo tempo, ha messo in difficoltà Amazon. In una recente intervista con The Wrap, ha spiegato:

Quando ne parlammo la prima volta dissi: ‘Ragazzi, questo è l’episodio, si chiama Herogasm’. Da parte di Andie Green e Katie Graves e del resto dei produttori Amazon ci fu una sorta di sguardo di rassegnazione, sai? Ormai sono rassegnati. Erano tipo: ‘Ok, in due anni ci hai davvero fatto vedere di cosa sei capace. Sapevamo fosse solo questione di tempo’. È come mio figlio che prende la patente, una cosa che sai che dovrà accadere. E quindi ce l’hanno lasciato fare.

Articoli correlati