News

WandaVision: secondo una teoria la serie tv sarà un’allegoria delle fasi del dolore

Una curiosa teoria su Reddit parla di quello che si potrebbe vedere nella serie

WandaVision potrebbe essere un’allegoria delle cinque fasi del dolore. Il responsabile dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha assicurato che la serie Marvel proporrà contenuti del tutto diversi dalle produzioni precedenti. La serie, a quanto pare, sarà contaminata anche col genere sit-com. A partire da queste dichiarazioni, un fan ha ipotizzato che WandaVision potrebbe essere una vera e propria allegoria delle cinque fasi del dolore. Il modello di riferimento sarebbe quello teorizzato dalla psicologa Elisabeth Kübler Ross.

WandaVision, secondo la teoria (che trovate in calce all’articolo) dell’utente di Reddit CommanderPaprika, potrebbe aprirsi con la fase del diniego. Durante questa fase Wanda (Elizabeth Olsen) rifiuterà l’idea della morte di Visione (Paul Bettany); a tal proposito, entreranno in gioco sitcom come Leave It To Beaver, con risate registrate e altri aspetti tipici del genere comedy. Poi, sempre secondo la teoria, si passerà alla rabbia, nella quale Wanda inizierà a fare i conti con la realtà diventando Scarlet Witch (curiosità confermata dallo stesso Kevin Feige). Ciò avrà un’influenza sulla Fase 4 del Marvel Cinematic Universe. Il viaggio di Scarlet Witch nel Multiverso potrebbe introdurre la fase della negoziazione, per giungere poi alla depressione e, infine, all’accettazione.

Elizabeth Olsen ha definito qualche tempo fa la trama di WandaVision sorprendente, complimentandosi con Kevin Feige per l’idea. L’attrice ha dichiarato: “È una storia davvero intelligente. Sarà un buon momento e penso che anche i fan ne saranno entusiasti”. WandaVision arriverà su Disney+ in primavera 2021. Di seguito la teoria sopracitata.

[MCU] WandaVision will be an allegory about the stages of grief from FanTheories

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button