Comico

Indubbiamente uno dei più gettonati, il genere comico non manca mai nelle memorie di ogni generazione. Intere carriere di attori, registi e sceneggiatori si fondano sulla fortuna del genere comico, intramontabile e sempre nuovo. Attori come Jim Carrey, per quanto incredibilmente versatili, possono sicuramente fondare le loro radici nel comico, grazie al quale sono arrivati all’Olimpo del cinema. Lo stesso discorso vale per Roberto Benigni, Paolo Villaggio, Diego Abatantuono, Ben Stiller, Eddie Murphy e Steve Carell.

Il genere comico si fonda su battute ben strutturate, dialoghi ammiccanti, riferimenti sessuali poco velati, spesso parolacce, insulti e situazioni imbarazzanti. C’è però da fare una distinzione tra i film comici costruiti per divertire in modo raffinato e quelli che nascono come volgari ed estremi. Inoltre il comico può essere inserito anche in contesti più drammatici o spaventosi, se la sceneggiatura lo permette. È il caso di Stranger Things, fortunatissima serie Netflix, o di alcune commedie-parodia dei film horror, come Mordimi!. Per quanto riguarda i registi cardine del genere, non si possono non citare Woody Allen, Mel Brooks, Charlie Chaplin, Gene Wilder o l’italianissimo Gigi Proietti. Ecco quindi la pagina dedicata alle recensioni dei film comici, curate dalla redazione di FilmPost.it!

Back to top button
Close