Recensioni

Escobar il fascino del male – Recensione

La storia del re dei narcos al cinema con Javier Bardem e Penelope Cruz

Escobar il fascino del male racconta parte della vita di Pablo Escobar, il famoso narcos che costruì un vero e proprio impero della droga in Colombia. Javier Bardem e Penelope Cruz vestono rispettivamente i panni del patron colombiano e di Virginia Vallejo, la giornalista che ebbe una relazione amorosa con Pablo.

Questa nuova pellicola va ad arricchire un universo di film, documentari e serie TV incentrati sulla vita del più grande narcotrafficante mai esistito. Escobar il fascino del male cerca di raccontare una storia già nota con un punto di vista differente, quello di Virginia Vallejo. La trama del film è basata proprio sul bestseller scritto dalla giornalista.

Escobar il fascino del male – Recensione

Trama

Il film inizia con Pablo Escobar (Javier Bardem) alle prese con la carriera politica. E’ già un narcotrafficante potente e ricco, ma non tutti sono ancora a conoscenza della sua malvagità e dei suoi traffici illegali. Virginia Vallejo (Penelope Cruz) è una giornalista colombiana di discreta fama e bravura. Grazie al suo lavoro entra a contatto con Pablo e si innamora in poco tempo dei suoi apparenti intenti benevoli nei confronti della Colombia e anche della sua ricchezza smisurata.

Grazie a Virginia Escobar apprende l’arte oratoria, necessaria per conquistare consenso ed elettori; dove non riesce a convincere con il potere della parola ci pensa il denaro.. Il rapporto tra i due cambia drasticamente quando Virginia, pur avendo sempre saputo del narcotraffico, scopre che persona malvagia e senza scrupoli sia Pablo Escobar. Il rimorso e la paura iniziano a tormentarla; a questo si aggiungono le numerose minacce telefoniche che riceve ogni giorno. Quell’amore costruito sul fascino del potere e dei soldi inizia a sfiorire. Ma Virginia scopre ben presto che il suo incubo è solo agli inizi…

Analisi

Escobar il fascino del male è un film drammatico che racconta una storia già nota a molti grazie al successo delle recenti serie TV e documentari (in primis targati Netflix). Il film ha un ritmo incalzante e si fa seguire fin dai primi minuti. Non solo dramma e azione ma anche molta ironia. Uno dei punti di forza del film è l’ottima interpretazione di Javier Bardem, estremamente somigliante a Pablo anche dal punto di vista fisico. Anche Penelope Cruz si cala molto bene nei panni di Virginia Vallejo, la bella giornalista che ha conquistato il cuore di Escobar; i vestiti di colore rosso acceso che spesso indossa alludono alla loro tormentata relazione amorosa.

escobar recensione

Sfortunatamente il tentativo di raccontare la storia del patron colombiano sotto un nuovo punto di vista non è ben riuscito.. Virginia Vallejo è un personaggio troppo marginale rispetto alla figura schiacciante di Pablo Escobar. I due personaggi sono molto sbilanciati: viene data troppa attenzione alla figura del re del narcotraffico e troppa poca a quella della giornalista. La loro storia è trattata in maniera troppo superficiale, non si apprezza l’amore e il dramma che si consuma nella relazione amorosa tra i due. Tutto avviene troppo rapidamente, con pochi minuti effettivi di girato dedicati alla coppia.

Diversi personaggi secondari, come ad esempio l’agente Shepard (Sarsgaard), non sono affatto ben caratterizzati e lasciano veramente poco. La sceneggiatura è completamente rapita dalla figura di Pablo Escobar che ruba letteralmente la scena. Ma allo stesso tempo è un film che non vuole incentrarsi esclusivamente sulla vita del narcos cosi’ che anche il personaggio interpretato da Javier Bardem non è ben caratterizzato fino in fondo.

Conclusioni

Escobar il fascino del male è un film drammatico che non riesce a fornire un nuovo punto di vista sulla vita di Pablo. Poco curata la figura di Virginia e il suo rapporto con Escobar così come alcuni personaggi secondari. La storia ha un buon ritmo ed è sicuramente in grado di  intrattenere, ma delude le buone aspettative iniziali.

Vi lasciamo al trailer italiano del film, buona visione.

Leggi anche: Narcos 3 stagione

6 - 6

6

The Good

  • Interpretazione di Javier Bardem
  • non annoia

The Bad

  • niente di nuovo
  • Valeria Vallejo e relazione amorosa troppo marginali
  • personaggi secondari piatti

Voto Utenti: Vota per primo !
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker