Curiosità

Revenant: la storia vera che ha ispirato il film con Leonardo DiCaprio

La storia della spedizione di Hugh Glass

Nel 2016, grazie alla sua straordinaria interpretazione in Revenant – Redivivo, Leonardo DiCaprio si aggiudicava il suo primo Oscar come miglior attore protagonista. L’Academy premiò il film di Alejandro González Iñarritu anche con il premio alla miglior regia e alla miglior fotografia. Revenant prende libera ispirazione da una storia vera, quella di Hugh Glass, un esploratore e cacciatore americano vissuto fra Settecento e Ottocento. Nel 1823, mentre effettuava una spedizione, Glass rimase ferito gravemente; i suoi compagni lo abbandonarono, ma l’uomo riuscì a sopravvivere. Più esattamente, il film di Iñarritu è l’adattamento (ancora una volta piuttosto libero) del romanzo del 2002 di Michael Punke Revenant – La vera storia di Hugh Glass e della sua vendetta. La storia del cacciatore e esploratore aveva già ispirato, nel 1971, un film dal titolo Uomo bianco, va’ col tuo dio!

Le origini, l’esperienza come marinaio e l’incontro coi Pawnee – Revenant, la storia vera che ha ispirato il film

Hugh Glass nasce nel 1873 in Pennsylvania, da genitori di probabile origine irlandese o scozzese. Sono ben pochi i dettagli certi riguardanti la sua vita e le sue avventure prima delle spedizioni sulle Montagne Rocciose. Gran parte delle informazioni sono arrivate fino a noi sotto forma di trascrizioni da parte di storici di testimonianze di amici e conoscenti di Glass. Pare inoltre che l’esploratore avesse particolari doti oratorie, che agevolavano la sua propensione a romanzare i racconti delle sue avventure.

Nel 1820, mentre lavora come marinaio, viene rapito insieme a un compagno da un gruppo di pirati; i due riescono a fuggire e raggiungono a nuoto le coste della Louisiana. Mentre si muovono dalla costa nell’entroterra incappano in un gruppo di indiani Pawnee; questi uccidono il compagno di Glass, mentre accettano l’esploratore come un vero e proprio membro della loro tribù. A questo periodo si colloca una delle differenze tra quel che vediamo in Revenant e la vera storia di Hugh Glass. Se è probabile che Glass abbia sposato una nativa Pawnee, non ci sono prove che abbia avuto un figlio, come raccontato nel film. Il fatto che Glass potesse effettivamente aver avuto un figlio non è da escludere; è certo tuttavia che non fosse con lui nella spedizione del 1823 raccontata in Revenant.

La spedizione e l’attacco dell’orso

Nel 1822, Glass parte al soldo di una società, che aveva organizzato una spedizione per cacciare animali da pelliccia nei territori dove ha origine il fiume Missouri. Il 1° giugno del 1823, la spedizione è protagonista di un duro scontro con gli Arikara; questa parte della storia vera è ripresa proprio all’inizio di Revenant. La battaglia con gli Arikara dura giorni; dopo una tregua, la spedizione viene divisa in due gruppi. Glass parte con altri 30 uomini verso le Montagne Rocciose.

Tra la fine di agosto e l’inizio di settembre del 1823, mentre si trova staccato dal suo gruppo, Glass subisce l’attacco di un grizzly. Glass prova a sparare all’orso, ma senza riuscire ad abbatterlo; anche qui, la storia vera è diversa da quella raccontata in Revenant. Sono infatti i compagni di Glass ad uccidere l’orso, non lui stesso. L’esploratore riporta ferite gravissime, che i compagni giudicano letali; contrariamente alle previsioni, però, Glass sopravvive. Il gruppo decide di trasportare Glass in barella, ma poco dopo l’impresa diventa impossibile; procedono troppo a rilento, mettendo a rischio le loro stesse vite.

revenant storia vera
Revenant. 20th Century Fox, Regency Enterprises, Rat-Pac Dune Entertainment

 

L’abbandono e il ritorno del redivivo – Revenant, la vera storia che ha ispirato il film

I compagni decidono di lasciare Glass con due uomini che si sarebbero dovuti occupare di lui fino alla morte ritenuta ancora inevitabile. I due in questione sono John Fitzgerald e James Bridger; Fitzgerald, esistito dunque realmente nella storia vera, in Revenant è interpretato da Tom Hardy. Dopo cinque giorni, Fitzgerald convince Bridger ad abbandonare Glass; l’esploratore rimane agonizzante senza fonti di sostentamento né mezzi per difendersi. Stando a quanto riportato dagli storici, Glass riesce a sopravvivere cibandosi di insetti, radici e della carcassa di un bisonte. Quando riesce a rimettersi in cammino ha un solo obiettivo in mente: vendicarsi dei due uomini che lo hanno abbandonato.

Glass riceve cure, armi e un’imbarcazione da un gruppo di indiani Lakota; qui ancora una volta la storia vera è diversa da quella raccontata in Revenant. Nel film infatti, Glass viene ritrovato e salvato dai suoi compagni di spedizione. Si muove verso Sud, raggiunge Fort Kiowa in ottobre e prosegue verso Fort Henry alla ricerca di Fitzgerald e Bridger. A Fort Henry trova solo Bridger; Glass decide di perdonarlo sia per la sua giovane età sia perché convinto che il responsabile dell’abbandono sia Fitzgerald, trasferitosi nel frattempo a Fort Atkinson. Riassunto dalla società che lo aveva assoldato nel ’22, Glass raggiunge Fort Atkinson nel giugno del 1824. Fitzgerald, nel mentre, si era arruolato nell’esercito e questo suo status di militare gli garantiva immunità. Glass deve abbandonare i suoi propositi di vendetta e accontentarsi di 300 dollari e delle armi sottratte da Fitzgerald come compensazione.

revenant storia vera
Revenant. 20th Century Fox, Regency Enterprises, Rat-Pac Dune Entertainment

Dove vederlo in streaming?

Tags

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close