I Want You Back: recensione della commedia romantica disponibile su Amazon Prime Video

Jenny Slate e Charlie Day sono i protagonisti di I Want You Back, una nuova interessante commedia romantica

San Valentino è il periodo cinematografico perfetto per film romantici o grandi classici come le commedie romantiche. Ormai anche le piattaforme streaming hanno imparato a sfruttare al meglio questo periodo dell’anno, tra film e serie tv rilasciate ad hoc. Amazon Prime Video ha scommesso su una rom-com dal sapore indipendente, ma aperta anche alle grandi masse. L’opera in questione è I Want You Back, di cui vi presentiamo la recensione. Il film è ricco di esperti della commedia, dalla cabina di regia al cast. Il regista Jason Orley ha esperienza nella direzione di episodi di stand-up comedy; i protagonisti Jenny Slate e Charlie Day invece sono apprezzati attori comici, soprattutto il secondo. In questa nuova pellicola i due interpreti sono due ex che si alleano per riconquistare i loro rispettivi ex, interpretati rispettivamente da Scott Eastwood e Gina Rodriguez.

Allontanandosi dai classici film di San Valentino, I Want You Back è una commedia divertente, ricca di momenti esilaranti e sorretta da performance attoriali molto convincenti. Seguendo la scia di pellicole come Amici di letto e Palm Springs, il film riesce ad emergere rispetto a simili prodotti di genere anonimi. Peccato che la durata di due ore non permetta all’opera di rimanere sempre fresca e godibile, finendo per accumulare nella sua parte finale un po’ troppi cliché. Il risultato finale è comunque positivo, non completamente originale ma senz’altro in grado di rimanere impresso. Di seguito il giudizio completo sul film nella nostra recensione di I Want You Back.

Indice

Quando due ex si alleano – I Want You Back recensione

I Want You Back ha inizio non con una ma ben due separazioni improvvise. Emma (Jenny Slate) e Peter (Charlie Day), assolutamente felici nelle loro relazioni, vengono inaspettatamente lasciati dai rispettivi partner. Dopo alcuni mesi di relazione, la ragazza viene mollata dal personal trainer Noah (Scott Eastwood), il quale non vede alcun futuro insieme a lei. Peter, al contrario, subisce un colpo ancora più doloroso: dopo nove anni la sua fidanzata Anne (Gina Rodriguez) lo lascia perché percepisce uno stallo nel loro rapporto. Totalmente devastati da questi eventi, Emma e Peter si incontrano per caso nel palazzo in cui entrambi lavorano. Anche se non si sono mai visti, i due finiscono ben presto per confidarsi sulla loro triste attuale situazione sentimentale.

Da questo incontro nasce una strana amicizia, in cui entrambi riescono a stare meglio grazie all’aiuto dell’altro. Quando scoprono che i loro ex hanno trovato molto presto un nuovo partner, i due decidono di escogitare un piano. Con l’intenzione di riconquistare i loro vecchi compagni, Emma e Peter stabiliscono un progetto destinato a far fallire le nuove relazioni dei loro ex. Peter, diventando amico di Noah, cercherà di convincere l’ex di Emma che la sua nuova fidanzata (Clark Backo) non è adatta a lui. Emma, invece, tenterà di sedurre Logan (Manny Jacinto), la nuova fiamma di Anne. Tra momenti esilaranti e imbarazzanti, i due protagonisti si renderanno conto però che guardare continuamente al passato non è d’aiuto e che nella loro nuova amicizia si nasconde invece qualcosa di positivo per il loro futuro.

i want you back recensione

I Want You Back. The Safran Company, The Walk-Up Company

Commedia romantica di qualità – I Want You Back recensione

I Want You Back ha il grande pregio di non adagiarsi completamente sui canoni della tipica commedia romantica, ma di inserirsi nel filone di film come Amici di letto, Palm Springs o le rom-com firmate Judd Apatow. In questo modo a fare da padrone non sono toni melensi o scene plateali, ma una comicità fresca e coinvolgente, mai totalmente demenziale. Non mancano ovviamente i sentimenti e le emozioni, che caratterizzano i personaggi di Emma e Peter nel loro percorso di crescita e “riabilitazione”. Tra una risata e l’altra, I Want You Back non si dimentica di esplorare i suoi personaggi, assolutamente non bidimensionali ma con una psicologia articolata. Emma e Peter non sono quei classici character di contorno delle commedie: sono protagonisti con sogni e speranze, compiono un percorso di crescita e costruiscono legami che finiscono per diventare importanti.

Il film inoltre non manca di inquadrare le condizioni di una generazione, quella cui appartengono i due protagonisti. Emma e Peter sono come tanti giovani adulti di oggi: pieni di incertezze, desiderosi di crescere e stabilizzarsi ma spesso privi della possibilità o del coraggio di farlo. A destabilizzare entrambi è sicuramente la perdita dell’unica certezza che avevano, quella di avere una persona al proprio fianco; il fatto che poi quest’ultima dia in fretta una svolta in positivo alla propria vita genera ancora più dolore. In questa condizione Emma e Peter subiscono come una regressione, attuando una vendetta tipicamente infantile. La loro alleanza tuttavia porta all’incontro di due anime simili, in cui i protagonisti si completano nelle loro mancanze. I Want You Back dunque non vuole solo far ridere il proprio pubblico, ma restituirgli anche qualcosa di vicino alla realtà. Non tutto però è rosa e fiori all’interno del film.

i want you back recensione

I Want You Back. The Safran Company, The Walk-Up Company

Cosa non convince – I Want You Back recensione

Gli elementi positivi del film sono tanti; tuttavia a emergere in maniera evidente è una struttura disequilibrata. La prima parte di I Want You Back è davvero convincente: si ride e si entra subito in sintonia con i personaggi. La sequenza iniziale inoltre è davvero azzeccata e ricorda molto quella di Amici di letto. In seguito il percorso si fa più accidentato: la narrazione, molto parlata, si indirizza verso territori prevedibili, ma che misteriosamente si decide di rimandare continuamente. Probabilmente venti o trenta minuti in meno avrebbero permesso di non perdere quella freschezza che contraddistingue il film di Jason Orley. Fortunatamente l’accumularsi di cliché nella seconda parte del film non termina con qualcosa di estremamente prevedibile o deludente. La scena finale è davvero azzeccata, delicata e lontana da quei toni zuccherosi di tante commedie romantiche.

In questa struttura imperfetta si muove però un duo comico davvero sorprendente. Jenny Slate e Charlie Day funzionano a meraviglia insieme ed entrambi dimostrano di essere seriamente due esperti del settore comico. La loro performance inoltre permette in modo molto facile di immedesimarsi nei due protagonisti, coinvolti in una situazione sentimentale capitata a tante coppie. Convincente è anche il lavoro degli sceneggiatori Isaac Aptaker ed Elizabeth Berger, autori di This is Us e Tuo, Simon. Il duo infatti si riconferma in grado di delineare e gestire un racconto corale e ricco di sentimenti. La regia di Jason Orley infine è nella media, senz’altro sufficiente, ma non in grado di emergere per qualche interessante particolarità.

Giudizio finale – I Want You Back recensione

i want you back recensione

I Want You Back. The Safran Company, The Walk-Up Company

San Valentino è spesso sinonimo di film e serie tv in cui il romanticismo tocca livelli fin troppo melensi, a volte anche indigesti. Per chi non è amante di produzioni del genere, I Want You Back costituisce sicuramente una valida alternativa. Il film infatti rientra nel gruppo delle rom-com di qualità e originali succitate, unendo ottimamente risate, sentimenti e riflessioni sulla vita quotidiana. Come in tante commedie romantiche, la storia narrata è molto semplice ma con pochi e giusti ingredienti diventa interessante e godibile. Tra questi c’è senz’altro la chimica scoppiettante tra Jenny Slate e Charlie Day, l’elemento positivo più rilevante di tutta la pellicola.

In questo insieme filmico che intrattiene grazie a momenti esilaranti, romanticismo e dolcezza dispiace però che la visione non sia scorrevole in tutte le sue parti. Un minutaggio più ristretto avrebbe senz’altro giovato alla freschezza del film, che tende un po’ ad appassire in mezzo a tante parole e a diversi cliché che finiscono ben presto per accumularsi. Il finale azzeccato (ovviamente lieto) però è un ottimo modo per permettere al film di rimanere maggiormente impresso rispetto agli altri prodotti dello stesso genere. I Want You Back dunque non mancherà di soddisfare il giusto amanti delle classiche commedie romantiche e coloro che prediligono invece rom-com dal sapore più indie.

I Want You Back

Voto - 6.5

6.5

Lati positivi

  • Buon mix di risate, romanticismo, dolcezza e riflessioni
  • Personaggi ben delineati
  • Il duo Jenny Slate e Charlie Day

Lati negativi

  • La durata di due ore incide sulla perdita di freschezza del film
  • Un po' troppi cliché accumulati nella seconda parte del film

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *