CuriositàRubriche

Personaggi iconici: Mago Merlino uno dei protagonisti de La spada nella roccia

Analizziamo insieme uno dei personaggi più cult della storia della Disney, Mago Merlino.

Continuiamo la rubrica di Filmpost dedicata ai personaggi iconici del cinema. Oggi ci concentriamo su un personaggio amato da tanti e diventato un cult del cinema. Stiamo parlando di Mago Merlino che figura tra i protagonisti de La spada nella roccia. Dopo aver preso in esame altri due maghi iconici del mondo cinematografico, come Albus Silente e Gandalf; con questo articolo analizziamo il loro dirimpettaio animato, appunto Mago Merlino. Affrontiamo dunque per la nostra rubrica il primo personaggio iconico proveniente da un film d’animazione. Perché per diventare un personaggio cult non è necessario che questo appartenga alla classe dei film con persone in carne ed ossa. A suon di Hoketi Poketi e di Higitus Figitus Mago Merlino guida noi e il piccolo Semola verso il trono d’Inghilterra rimasto a lungo senza un re. Addentriamoci dunque alla scoperta di uno dei personaggi iconici del cinema d’animazione e non solo: Mago Merlino.

Personaggi iconici Mago Merlino

Mago Merlino è una figura magica dell’universo disneyano tra le prime del suo genere ad apparire sul grande schermo. Infatti, il film è stato distribuito nelle sale nel lontano 1963, anni in cui ancora non era ancora nato il cinema fantasy o il genere dell’avventura. Per il suo aspetto ha infatti, in qualche modo, influenzato l’archetipo del mago buono. Lunga barba bianca, tunica fino ai piedi e un lungo cappello a punta. Se pensiamo ad altri maghi dell’immaginario comune, come Silente o Gandalf, essi assomigliano in molti aspetti alla figura di Mago Merlino presente ne La spada nella roccia. Tutti hanno delle lunghe barbe bianche, indossano delle tuniche e portano dei cappelli a punta. Mago Merlino è un mago buono, dedito alle arti e alla scienza, che preferisce istruire Semola con lo studio ed il sapere piuttosto che usare la violenza. È un personaggio eccentrico e anche piuttosto sbadato, ma rimane comunque il “mago più potente del mondo” come spesso ricorda.

Mago Merlino: un maestro non solo per Semola

Mago Merlino come co-protagonista de La spada della roccia ha il compito di crescere, educare ed aiutare Semola, alias Artù, alla scesa al trono d’Inghilterra. Durante il film lo si vede intento ad insegnare al ragazzo a scrivere, a comportarsi da gentiluomo e a farsi rispettare con l’aiuto della magia e non solo. Egli quindi non è solo un mago o un precetto per Semola, ma anche una guida e maestro di vita. Mentre fa gli incantesimi o dialoga semplicemente con il ragazzo, Mago Merlino non insegna solo a Semola come si sta al mondo ma insegna tutto ciò anche a noi spettatori. Ci fa capire cos’è importante e cosa non lo è, nella vita di un giovane adulto. “Usa il cervello e non i muscoli” è il motto che Mago Merlino ripete a Semola e a tutti noi durante il film. Perché per vincere le guerre o semplicemente una disputa non occorre usare la violenza, ma la logica, il pensiero e la ragione.

personaggi iconici Miago Merlino

Un motto forte ed efficace se consideriamo l’epoca in cui è ambientato il film e l’anno in cui viene distribuito nelle sale. Ne La spada nella roccia siamo in un periodo storico in cui la forza bruta prevale su quella intellettuale, e nella realtà siamo nel 1963 in piena crisi vietnamita. Merlino con i suoi insegnamenti estremamente pacifisti vuole far capire a chiunque che per governare un popolo, che sia l’Inghilterra di re Artù o il Vietnam, non è necessaria la violenza. Un messaggio che attraversa secoli e secoli, dall’Inghilterra del 1100 arriva fino al 1963, per poi essere nuovamente tramandato. Merlino quindi ci guida e ci aiuta a capire che la vera forza dell’uomo sta nell’uso della ragione e dell’intelletto. Difatti, solo colui che è puro di cuore può estrarre la spada dalla roccia e regnare sull’Inghilterra.

Mago Merlino: un saggio e buffo mago

Come abbiamo già affermato Mago Merlino è un uomo molto colto e raffinato intellettualmente. Aiuta Semola a compiere il suo destino. Gli insegna come va la vita e che non serve la violenza per essere considerati forti o valorosi. Merlino però non è solo un saggio mago che conosce passato, presente e futuro, ma anche un buffo stregone. Sì perché si mostra più volte impacciato, maldestro e goffo quando la sua lunga e folta barba si impigliano in qualche macchina o quando bisticcia con il gufo Anacleto. Non è il solito mago a cui siamo abituati. Se pensiamo a Silente o a Gandalf non li immaginiamo goffi o maldestri, ma fieri e orgogliosi. La bellezza del personaggio di Mago Merlino sta proprio in questo concetto. Non è solo un potente stregone dalle mille risorse, ma anche un uomo normale, che inciampa sui libri o sulla lunga barba.

È un vecchietto arzillo e scaltro che conduce Semola al trono d’Inghilterra, ma allo stesso tempo ha caratteristiche buffe che lo hanno portato ad essere uno tra i personaggi iconici della Disney. È buffo non solo nel suo atteggiamento che pare sempre in bilico tra il cadere in avanti o indietro; ma anche nel suo modo di parlare. Le gag tra lui ed Anacleto sono diventate dei cult del cinema d’animazione. L’unicità di Mago Merlino è proprio quella di sembrare una persona comune anche se di fatto non lo è, visto che lui stesso si considera il mago più potente del mondo. Un atteggiamento non proprio umile, ma che ci permette di amare ancora dopo ben 50 anni il suo personaggio. Perché quando pensiamo ad uno stregone o ad un mago, il primo che ci viene in mente è di certo Mago Merlino.

Tags

Seguici sui nostri canali social:

Facebook  Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close