CuriositàRubriche

Personaggi iconici: Albus Silente, uno dei maghi protagonisti della saga di Harry Potter

Eccovi un’analisi del personaggio cult di Albus Silente, preside della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts

Eccoci giunti ad un altro appuntamento della rubrica dedicata ai personaggi iconici del cinema. Dopo aver già analizzato un personaggio magico come Hermione Grenger, oggi parliamo di Albus Silente: uno tra i protagonisti della saga di Harry Potter. Uno dei maghi più potenti del mondo magico, interpretato sullo schermo prima da Richard Harris e poi da Michael Gambon nella saga di Harry Potter; e per ultimo da Jude Law nella saga di Animali Fantastici. Lo stregone infatti fa la sua prima apparizione al cinema nel primo film della saga di Harry Potter, per poi tornare più giovane e ancora docente nella saga di Animali Fantastici. Albus Silente è considerato l’archetipo di mago “buono”, ma sarà davvero così? Scopritelo nell’articolo!

Albus Silente, tra i personaggi iconici di Harry Potter

Albus Silente è forse il mago più potente presente nella saga di Harry Potter. Non solo preside di Hogwarts, ma anche presidente del tribunale supremo dei maghi Wizengamot, uomo astuto, un leader carismatico degno di rispetto che gode di una fama mondiale. Albus Silente è noto al mondo per le sue doti magiche, per essere un uomo da un cuore grande ma anche manipolatore. Molto spesso il personaggio viene accostato al suo alter ego magico, Gandalf, appartenente alla saga de Il Signore degli Anelli. Soprattutto per le abilità magiche, per il grande senso di sacrificio e del dovere.

Ciò che sappiamo di Albus Silente è davvero poco, in quanto ci viene celata gran parte della storia e delle origini. Sappiamo che ha un fratello, Aberforth, che è stato compagno di un potente mago oscuro, Gellert Grindelwald e che è stato fondamentale nella prima lotta contro Lord Voldemort. Capiamo che ha un’indole buona e nobile, ma che a volte agisce con dei doppi fini. Insomma, una personalità dubbia e sicuramente forte, ma che cela un animo indomabile e ribelle. Uno tra i personaggi cult più amati del cinema, che affascina moltissimi spettatori in tutto il mondo.

Albus Silente: è davvero ciò che sembra?

Abbiamo conosciuto, durante i diversi film, un Silente in tutte le fasi della sua vita. Da quando era giovane ed innamorato di un adolescente Gellert Grindelwald, mentre è docente e recluta un ancora innocente Tom Riddle, e più recentemente come guida e mentore di Harry Potter. Albus Silente però non è solo arguto e furbo, ma anche un uomo che nasconde dei segreti ed una personalità a volte ambigua. Ambigua per il suo modo di pensare e ragionare o semplicemente nel suo modo di fare. Egli agisce per il bene di tutti, per la salvezza di Hogwarts e dei giusti, ma siamo sicuri che non agisca per il suo Ego spropositato e per il suo orgoglio? Troppe sono state le occasioni in cui Silente non perde tempo per mettersi in mostra o per prendersi il merito di qualche azione altrui.

personaggi iconici Albus Silente

Ricordiamo come manipola Severus Piton per portarlo a fronteggiare la sua causa, facendo leva sull’amore di costui per Lily. O di come protegge Harry Potter, soltanto per lasciarlo uccidere da Lord Voldemort. Insomma, azioni che non si addicono ad un mago “buono” come viene considerato da molti, ma più ad un manipolatore che agisce muovendo delle pedine. Caratteristiche che fanno di lui uno dei maghi più potenti mai esistiti e che viene temuto dai maghi oscuri più pericolosi, Voldemort primo tra tutti. Il suo celare, il suo nascondere un animo buono e mostrare solo parte del suo vero Io fa sì che diventi allo stesso tempo odiato e affascinante. Temuto, amato e indiscusso sono forse i tre aggettivi che più si accostano alla personalità di Albus Silente. Il personaggio iconico per eccellenza della saga di Harry Potter.

Albus Silente: prima di tutto un uomo

Albus Silente non è solo un mago, ma presenta molte caratteristiche che lo accomunano a tutti gli esseri umani. Come il buon senso, la vulnerabilità e il commettere degli errori. Con questo non vogliamo dire che i maghi siano perfetti, che non commettano mai degli sbagli; ma comunemente la capacità di errare viene vista come una caratteristica prettamente babbana. Silente conosce questa sua debolezza, si riconosce che in passato ha commesso degli sbagli che lo hanno condotto a compiere atti non lodevoli. Si porta un peso, un rimorso e dei sensi di colpa per aver agito in modo scorretto, per non aver rivelato delle informazioni di vitale importanza per altri personaggi. Silente stesso confessa ad Harry di aver commesso diversi errori nel suo passato, che hanno pregiudicato anche la vita di Harry stesso.

Dunque Silente è un uomo normale, che prova emozioni e pulsioni, che commette errori e che gioca di strategia. È un mago che conosce profondamente l’animo umano e sa come approcciarvisi. Conosce tutti i segreti di Voldemort, sa come sconfiggerlo e in questo forse commette il più grande errore della sua vita. Non dicendo ad Harry che deve morire per sconfiggerlo definitamente, rischia di perdere la fiducia di chiunque gli stia attorno, primo tra tutti Severus Piton. Uomo, mago, stratega e mentore sono gli epiteti che più si addicono ad Albus Silente. Un uomo prima di essere un mago, che ha un passato oscuro e ricco di misteri che lo portano ad essere uno tra i personaggi iconici del cinema.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close