Allison Janney – Chi è la neo vincitrice Oscar e “mamma” in tanti film?

Allison Janney : dal 2010 a oggi

Nel 2011 prende parte al pluripremiato “The Help”, film che mette in risalto con un’elegante durezza le discriminazioni razziali dell’America anni ’60. Interpreta Charlotte Phelan, madre della protagonista Skeeter (Emma Stone). Charlotte è un personaggio complesso, soggetto ad un’interessante evoluzione all’interno del film stesso.

È una donna che rispetta le cameriere di colore che lavorano per le donne di Jackson, ed è di certo fiera dei traguardi accademici della figlia. Tuttavia, è sempre in bilico tra queste sue convinzioni e le opposte convenzioni sociali imposte dall’ambiente giudicante e finto in cui vive. Quale parte prevarrà infine sulla donna?
Chi è Allison Janney
Nel 2015 interpreta Mrs. Piper, madre della protagonista Bianca (Mae Whitman), nel teen-movie “L’A.S.S.O. nella manica”. Mrs. Piper è forse, oltre a Bianca, l’unico personaggio davvero degno di nota in questo film, caratterizzato perlopiù da interpretazioni mediocri o, comunque, nella media. Sempre nel corso degli anni 2000, Allison è stata presente in altri film di successo come “Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali”, “La ragazza del treno”, “The hours”.

Il film della vita: “I, Tonya”

Se in tutti i film appena citati Allison ha interpretato delle madri eccentriche ma comunque, in un modo o nell’altro, affezionate alle proprie figlie; il “ruolo della vita” è sì quello di una madre, ma di una madre snaturata. LaVona Harding è la madre di Tonya, protagonista del film interpretata da una superlativa Margot Robbie. LaVona non è assolutamente un genitore modello: è insensibile, opprimente, violenta e molto dura con la figlia.

Chi è Allison Janney
È impossibile scorgere un gesto di affetto di LaVona nei confronti della figlia. O meglio, quando sembra di scorgerne uno, finisce per rivelarsi un’altra cattiveria. È un ruolo complesso e difficile, nel quale Allison ha saputo immedesimarsi in maniera eccelsa. Non a caso, ha ricevuto il plauso della critica facendo l’en plein di tutti i premi principali del circuito cinematografico 2018.

Speriamo dunque che da ora in poi la Janney possa ottenere ruoli importanti all’altezza del suo talento e versatilità, doti messe finalmente chiaramente in luce grazie ad “I, Tonya“.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *