12+1 curiosità che forse non sapevi su Profondo Rosso

(SPOILER) La scena dello specchio (SPOILER)

Se non avete ancora visto il film assolutamente vi sconsigliamo di leggere quanto segue.

La trovata del quadro/specchio è sicuramente una delle più geniali e rivoluzionarie del film Profondo Rosso. Dario Argento sfida l’ attenzione dello spettatore e lo fa esponendo deliberatamente (anche se per pochi frame) il volto dell’assassino quasi ad inizio film. Questa visione andrà a costituire il ricordo sbiadito che ricorre per tutto il film nella mente del protagonista Marcus. Il volto dell’assassino infatti compare riflesso in uno specchio che egli (e lo spettatore anche) scambia per uno dei tanti quadri che si trovano nei corridoi dell’appartamento. C’è forse l’intento del regista di mandarci un messaggio subliminale, di sfidarci e metterci alla prova, di colpire il nostro subconscio con il volto dell’ assassino mettendo lo spettatore sullo stesso piano del protagonista. Questa trovata non è solo una curiosità ma una vera e propria opera d’arte!

Profondo Rosso

 

 

Articoli correlati