Hugo Cabret: 5 curiosità sul film di Martin Scorsese

Il film in onda questa sera alle 21.10 su Rai Movie

Andrà in onda oggi in prima serata su Rai Movie Hugo Cabret, film del 2011 per la regia di Martin Scorsese. Tratto dal romanzo del 2007 di Brian Selznick La straordinaria invenzione di Hugo Cabret, è il primo film in 3D girato da Scorsese; una scelta che lo stesso regista ha motivato con l’intenzione di dare un’impronta stilistica particolare alla pellicola e aumentare il coinvolgimento dello spettatore. Ambientato negli anni Trenta a Parigi, attraverso le vicende del giovane orfano Hugo Cabret, ripercorre le gesta e rende omaggio a George Méliès. Il grande cineasta considerato uno dei padri del cinema di fantascienza e pioniere degli effetti speciali ha nel film il volto di Ben Kingsley.

Accanto a Kingsley e ad Asa Butterfield nei panni del piccolo protagonista, una vera e propria sfilata di star fra cui Chloë Grace Moretz, Jude Law, Sacha Baron Cohen, Christopher Lee, Helen McCrory e Michael Stuhlbarg. Vediamo nel nostro articolo 5 curiosità su Hugo Cabret, titolo “anomalo” nella filmografia di Martin Scorsese ma particolarmente apprezzato dal pubblico.

Hugo Cabret di Martin Scorsese in 5 curiosità

  • La figlia di Martin Scorsese, Francesca, ha avuto un ruolo fondamentale nel progetto di Hugo Cabret. In prima battuta, è stata proprio lei a regalare al padre in occasione del suo compleanno una copia del romanzo di Brian Selznick. La speranza, poi concretizzata, di Francesca Scorsese era quella che il padre decidesse di adattare l’opera per il grande schermo. Suo anche il suggerimento di presentarlo in 3D. Scorsese, insieme con il responsabile degli effetti visivi Robert Lagato e il direttore della fotografia Robert Richardson, girò interamente in digitale.
  • Tra gli estimatori del lavoro svolto da Martin Scorsese per Hugo Cabret c’è anche il regista James Cameron. Cameron definì il film “un autentico capolavoro” e si complimentò con Scorsese per l’utilizzo del 3D, a suo dire il migliore mai visto in un film, compresi i suoi.
  • Martin Scorsese e Christopher Lee, scomparso nel 2015 con alle spalle una carriera che comprende quasi 280 film, erano grandi amici. Nonostante il loro legame personale, dal punto di vista professionale i loro destini non si erano mai incrociati prima del 2010. Quando Scorsese propose a Lee il ruolo di monsieur Labisse in Hugo Cabret, questi accettò senza esitazione commentando: “Era ora!”.
  • Hugo Cabret contiene innumerevoli citazioni, rimandi e omaggi. Dalla letteratura, al cinema fino alla presenza di celebri artisti e personaggi storici come Sir Winston Churchill, James Joyce e Salvador Dalí.
  • A fronte di 5 premi Oscar, 2 BAFTA e un Golden Globe per la Miglior regia a Martin Scorsese, Hugo Cabret non ottenne risultati esaltanti al botteghino. Nonostante le aspettative e a discapito delle previsioni, il film totalizzò nel mondo circa 185 milioni di dollari.

Articoli correlati