Top – I migliori film con Pierfrancesco Favino

ACAB – All Cops Are Bastards di Stefano Sollima

film con pierfrancesco favino

Stefano Sollima con ACAB dà forma ad una meravigliosa opera di denuncia e critica sociale. Bando al politicamente corretto, questa film narra le vicende di un nucleo della squadra mobile di Roma (la “celere” ) che si guadagna da vivere cercando di mantenere l’ordine la domenica allo stadio o durante le manifestazioni di protesta politica.

Il nucleo è formato da un gruppo di colleghi-amici mostrati nella loro quotidianità con e senza la divisa. In questo modo si crea una certa ambivalenza che non rende lo spettatore totalmente estraneo e “immacolato” da un certo modo di pensare; non risparmia chi guarda dalla “colpa” umana di riversare le frustrazioni personali sul luogo di lavoro.

A dare ancora più forza a tutto ciò è l’eccellente interpretazione “corale” dei protagonisti;  ancora una volta in questo film Pierfrancesco Favino spicca con il suo personaggio chiamato Cobra. Egli è l’emblema di come non esitano risposte facili. Infatti pur lasciando trasparire prepotenza e abuso di potere, non si può non notare, grazie alla recitazione dell’Attore, una certa natura “deviata” della psiche del personaggio.


Romanzo di una Strage di Marco Tullio Giordana

film con pierfrancesco favino

Romanzo di una Strage è un affresco della situazione, ai limiti della guerra civile, che l’Italia viveva al tempo della contestazione del 1968 e dell’Autunno Caldo. Movimenti Anarchici e fascisti in lotta; frange dei servizi segreti e delle forze armate alla ricerca di un movente per sovvertire l’ordine democratico costituito.

Su questo sfondo si staglia davanti a noi la storia del Commissario Luigi Calabresi (Valerio Mastrandea) e del suo rispettoso conflitto “naturale” con l’anarchico Giuseppe Pinelli. Favino interpreta proprio il milanese Pinelli, che cerca attraverso la contestazione non violenta di lottare per gli ultimi e gli esclusi. Purtroppo viene coinvolto in qualcosa che è più grande di lui e dovrà discolparsi, davanti alle diffidenti autorità, della sua estraneità ai fatti della Strage di Piazza Fontana.

In questo film con Pierfrancesco Favino ci viene reso un punto di vista alternativo delle contestazioni di quegli anni. Il suo duetto con Mastrandea fa conoscere allo spettatore come ci fosse modo di fare la rivoluzione anche senza azioni violente e come si potesse provare a far rispettare la legge senza manganellate. Ma sono ideali troppo nobili nell’Italia buia e sporca di quel periodo, e proprio da questa tragica ingiustizia che i due personaggi instaureranno un rapporto simbiotico.


Senza Nessuna Pietà di Michele Alhaique

film con pierfrancesco favino

Chiudiamo questo approfondimento su Favino con un ruolo che ha messo alla prova le capacità sue capacità fisiche. Nel film Senza Nessuna Pietà l’attore appare visibilmente sovrappeso per interpretare Mimmo, il protagonista; Una fisicità imponente ma molle che ricorda il Jake LaMotta di Robert De Niro in Toro Scatenato.

Mimmo è un uomo solo, lavora nei cantieri dello zio che lo ha cresciuto dopo la morte del padre. Proprio per la “riverenza” nei confronti dell’uomo che lo ha cresciuto svolge per lui dei “lavoretti” criminali, perché lo zio è prima di tutto un malavitoso e poi un costruttore. In questo film Pierfracesco Favino mostra fin da subito un uomo timido e disadattato che è però stanco di subire la vita decide ribellarsi ferocemente.

A rompere la monotonia degradante del protagonista è l’arrivo di una ragazza; l’amore lo rende un guerriero pronto a tutto. Favino ancora una volta riesce a smuovere lo spettatore lavorando per sottrazione. Il suo personaggio parla poco e con voce fioca; sono i suoi gesti e i suoi sguardi a comunicare, a raccontarci la sua vita e i suoi stati d’animo. E’ la sua imponente mollezza che ci fa emozionare e conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, le capacità attoriali superbe di questo grande interprete.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

No feed items found.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *