News

Emmy 2020: l’attrice Zendaya entra nella storia

Zendaya, star di Euphoria, è la più giovane interprete della storia a vincere un Emmy Awards come miglior attrice protagonista in una serie drammatica

A sorpresa è Zendaya la Miglior Attrice di una serie drammatica alla 72° edizione degli Emmy Awards 2020. È, inoltre, l’attrice più giovane (24 anni) ad aver mai vinto il premio. Zendaya trionfa grazie all’interpretazione di Rue in Euphoria, serie targata HBO, battendo il record finora detenuto da Jodie Comer, che nel 2019 aveva accettato il riconoscimento a 26 anni. Collegata da casa sua durante la cerimonia, Zendaya era insieme alla sua famiglia, che ha assistito a questa vittoria che è entrata ufficialmente nella storia, esultando insieme a lei subito dopo la nomina. L’attrice ha dichiarato:

Sono molto molto nervosa. Volevo dire grazie alla Academy tv e alle altre donne. Questo è pazzesco. Grazie alla mia famiglia e al mio team. Grazie all’incredibile cast e crew di Euphoria.

Sono così fortunata e così ispirata da tutto ciò che fate. So che è un momento davvero strano per festeggiare, ma voglio solo dire che c’è speranza nei giovani là fuori. So che la nostra serie non è sempre un ottimo esempio di questo, ma c’è speranza nei giovani. Vorrei dire a tutti i miei coetanei là fuori che lavorano per le strade che li vedo, li ammiro e li ringrazio.

Zendaya ha avuto la meglio su Jennifer Aniston (The Morning Show), Jodie Comer (Killing Eve), Sandra Oh (Killing Eve), Olivia Colman (The Crown) e Laura Linney (Ozark). Zendaya ha concluso ringraziando le sue colleghe:
Grazie a tutte le altre donne incredibili di questa categoria. Vi ammiro moltissimo. Questo è: whoa!

Zendaya: i progetti dell’attrice vincitrice dell’Emmy per Miglior Attrice di una serie drammatica

Zendaya è una delle giovani attrici più cercate e ammirate di Hollywood, con tanti progetti in cantiere. A sorpresa ha girato un film durante il lockdown, che è tutt’oggi imposto in California. Si tratta di Malcolm & Marie, una storia d’amore che:

 Ha qualche eco di Storia di un matrimonio di Netflix, con riferimenti ai temi sociali e a quello che il mondo sta vivendo in questo momento.

Le riprese, rivela in esclusiva Deadline, si sono svolte tra il 17 giugno e il 2 luglio presso la Caterpillar House, una meraviglia architettonica in vetro e rispettosa dell’ambiente che si trova a Carmel, in California. I due protagonisti, Zendaya e John David Washington – il “protagonista” di Tenet -, si sono occupati da soli dei loro costumi, del trucco, dei capelli e di agganciarsi i microfoni.

Presto la rivedremo anche sul grande schermo, insieme all’altro giovane talento di Hollywood Timothée Chalamet, nell’attesissimo remake di Dune, diretto da Denis Villenueve. Infine, in una recente intervista comparsa su NME, l’attrice Vivica A. Fox (Vernita Green in Kill Bill) ha indicato il nome di Zendaya come possibile interprete di Nikki Green in Kill Bill 3. Nell’attesissimo sequel l’orfana Nikki Green, ormai adulta, si dovrebbe vendicare della madre brutalmente uccisa da Black Mamba (Uma Thurman) nel primo film della saga di Quentin Tarantino. Vivica A. Fox crede che per capacità di recitazione e presenza fisica l’attrice giusta per il ruolo di Nikki sia proprio Zendaya:

Ma quanto sarebbe bello? E la sua presenza probabilmente darebbe il via libera al progetto. Lei e Uma sono entrambe molto alte e sarebbero scene fantastiche.

Zendaya è l’attrice del momento, e questo Emmy non fa che confermarlo.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button