Film da vedereTop

I migliori film erotici da vedere assolutamente secondo FilmPost

L'eros è da sempre al centro dell'attenzione dei più grandi cineasti, scopriamo insieme quali sono i migliori film erotici

Quali sono i migliori film erotici e perché dovrebbero essere visti? Spesso queste domande possono comparire in forum, siti e blog e sono questioni più che legittime. Il genere “a luci rosse”, infatti, non è certamente per tutti ma in questo articolo, specifichiamolo, non parleremo di film porno. Tratteremo, piuttosto, film con al loro interno una componente più o meno spiccata erotismo. Con questa top speriamo innanzitutto di stimolare molti di voi a riscoprire quei film che meritano senz’altro una visione.

L’intenzione, infatti, è anche di superare una visione limitata, diffusa tra i più, che spesso etichetta questi film come un qualcosa da evitare per “etichetta”. Con la seguente proposta di pellicole speriamo di aprire gli occhi a molti di voi , mostrandovi come spesso questi film erotici siano vere e proprie perle del cinema (valevoli anche di ricevere ambiti premi come Oscar e Golden Globe). Non resta quindi che addentrarvi nella nostra lista, buona lettura!

Indice

Film erotici dal 1960 al 1980

Lolita (1962)

Questo film, diretto da Kubrick e tratto dall’omonimo romanzo di Nabokov (autore anche della sceneggiatura dello stesso) non potete non averlo visto. La pellicola parla di una storia d’amore tra due persone di diversa età, cultura e concezione del mondo. Questa infatuazione, però, travagliata e piena di cambiamenti e “colpi di scena” mette in scena un erotismo che ha fatto da guida per tutti i romanzi e pellicole che si sarebbero avvicinate al genere. Con la sua estrema abilità, Kubrick riesce a confezionare un piccolo capolavoro di sensualità ed erotismo senza mai sfociare nel volgare. Il film emoziona, sconvolge, innova e lascia un segno indelebile in chiunque lo guardi. Non lasciatevi intimidire o allontanare da tutto ciò: i personaggi, la fotografia, la sceneggiatura, tutto rimane a livelli altissimi e permette di godersi una pellicola unica nel suo genere.

Oltre a ricordare la presenza di un eccezionale Peter Sellers, vogliamo consigliare anche la visione del remake della pellicola. Nel 1997 Adrian Lyne gira un nuovo Lolita che ha come protagonisti Jeremy Irons, Melanie Griffith e Dominique Swain. Rimane una nuova interpretazione del romanzo diversa dall’opera di Kubrick, ma che comunque merita una possibilità.film erotici

Bella di giorno (1967)

Leone d’Oro a Venezia per questo graffiante e scandaloso (la pellicola ebbe numerosi problemi di censura) ritratto femminile diretto da Luis Bunuel. Il film racconta la storia di Séverine (interpretata magistralmente da Caterine Denueve), moglie del medico Pierre, in seguito a quanto accadutole nell’infanzia, respinge le attenzioni del marito. Solo nella fantasia del sogno riesce a concedersi al desiderio. Un amico di Pierre, Husson, le dà l’indirizzo di un bordello la cui tenutaria si fa chiamare Madame Anaïs. Séverine diviene così una prostituta disponibile solo dalle 14 alle 17. Lo scandalo che il film suscitò al momento della sua uscita può essere visto oggi con più che ampio distacco consentendo invece di porre in rilievo ciò che di fatto allo spirito provocatore di Buñuel interessava maggiormente: il continuo intersecarsi e sovrapporsi di realtà e sogno.film erotici

Ultimo tango a Parigi (1972)

Di questo film, ormai divenuto cult, si è discusso moltissimo fin dalla sua uscita. Gli scandali si sono susseguiti e non entriamo nel merito dell’etica ma parliamo semplicemente dal punto di vista di un cinefilo. Ultimo tango a Parigi è una pellicola forte, dura, intensa e che lascia un solco nello spettatore. Bernando Bertolucci crea, grazie all’incredibile performance di Marlon Brando, un’opera che ormai fa parte della storia del cinema. Sceneggiatura, fotografia, regia, interpretazione… tutto risulta perfetto e avvincente. L’erotismo, più o meno esplicito, nel corso del film rende non pruriginosa e quasi fastidiosa la visione del tutto ma sottolinea semplicemente la veridicità di questa vicenda. Nel complesso no, non potete perdervi questo masterpiece.film erotici

Laguna blu (1980)

Questo film del 1980, diretto dal regista Randal Kleiser, è tratto dal romanzo La laguna azzurra dello scrittore Henry De Vere Stacpoole; è interpretato da Christopher Atkins e dall’allora quattordicenne Brooke Shields. Si tratta di un rifacimento di Incantesimo nei mari del sud (1949). Questa pellicola racconta la vera e propria maturazione dei protagonisti isolati da tutto. I due scoprono crescendo valori, sentimenti e sessualità. Ogni cosa è però naturale, nulla risulta forzato o non convincente: i personaggi non sono tipi ma veri e propri individui con una complessità che lo spettatore impara lentamente a comprendere, accettare e amare. Questo film risulta un immersione in un mondo lontano ma con vicende fin troppo vicende alle nostre. I sentimenti si fondono con l’amore e con il sesso. Ogni cosa risulta semplicemente per ciò che è ed è il modo in cui tutto viene vissuto: con serenità e desiderio di scoprire.film erotici

Film erotici dal 1980 al 1990

9 settimane e ½ (1986)

Adrian Lyne, insieme a Mickey Rourke e Kim Basinger, hanno portato sul grande schermo uno dei film probabilmente più erotici di sempre. La storia è relativamente semplice: New York, Elizabeth McGraw è un’impiegata divorziata presso una galleria d’arte. Per conto della sua galleria sta organizzando una mostra e durante i preparativi conosce John Grey, da cui rimane molto colpita. In seguito decidono quindi di intraprendere una relazione di nove settimane e mezzo, fatta esclusivamente di sessualità e giochi erotici, in risposta alle frustrazioni della vita yuppie. Come si può comprendere a questa breve anticipazione tutto il film girerà dunque intorno alla sessualità e all’erotismo, ma sempre con una classe e leggerezza che rendono il film estremamente godibile e, allo stesso tempo, interessante da vedere.film erotici

L’insostenibile leggerezza dell’essere (1988)

Candidato ai premi Oscar 1989, L’insostenibile leggerezza dell’essere, diretto da Philip Kaufman, è liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Milan Kundera. Un cast strepitoso con Daniel Day-Lewis, Juliette Binoche, Lena Olin e Stellan Skarsgård tra gli altri. Opera che racconta le sensazioni d’amore legate alla ricerca del piacere (carnale e mentale) del giovane medico protagonista che, tra centinaia di donne ed incontrollabili avvenimenti politici, riflette sull’esistenza. Film equilibrato che descrivere le sottili dinamiche dell’amore in maniera sensuale ed elegante, dove l’erotismo in questo caso diventa un’arma di libertà nella Cecoslovacchia occupata dai russi.film erotici

Sesso, bugie e videotape (1989)

Un opera che parla apertamente di impotenza, masturbazione, tradimento e nevrosi con cui Steven Soderbergh fa il suo debutto a Cannes nel 1989, aggiudicandosi la Palma d’oro. Sesso, bugie e videotape entra di diritto nella top dei migliori film erotici raccontando la storia di quattro personaggi: una moglie sessualmente repressa (Andie MacDowell), il marito bugiardo (John Mullany), che la tradisce con la sorella perversa Cynthia (Laura San Giacomo), un amico impotente (James Spader) che ama riprendere con la telecamera le donne che parlano di sesso. Una delle pellicole più riuscite sul sesso attuale tutt’oggi.film erotici

Film erotici dal 1990 al 2000

Légami (1990)

Se pensate di esser pronti a tutto allora dovete esserlo anche per Légami. Questo film, diretto da Almodòvar, è un’opera complessa e, in certi punti, persino disturbante. Il tutto gira intorno al rapporto di paura-odio-amore-ossessione che nasce da parte di Ricky verso Marina per essere, infine, accettato anche da quest’ultima. Ogni momento, ogni fotogramma di quest’opera trattiene una forza erotica latente incredibilmente potente che rende il film un continuo stuzzicare personaggi (e spettatore). Nonostante ciò la sceneggiatura regge bene la pesa di questo sottotesto riuscendo ad avvincere e convincere. Almodòvar, insomma, come sempre, crea un qualcosa di nuovo e che può piacere o meno ma, di sicuro, non lascia indifferenti.film erotici

Basic Instinct (1992)

Chi, almeno una volta, non ha visto la famosissima scena dell’accavallamento delle gambe? Nonostante gli scherzi quel frame è entrato ormai di diritto nella storia del cinema e della fotografia grazie all’eccezionale performance di Sharon Stone. Questo film, diretto da Paul Verhoeven e interpretato dalla stessa Stone e da Michael Douglas ottenne al botteghino uno dei più alti incassi degli anni novanta ed è al numero 310 nella classifica dei maggiori profitti nella storia del cinema. È considerato, insieme a Ultimo tango a Parigi e 9 settimane e ½, uno dei film erotici più scandalosi e controversi di sempre. Parlare della trama sarebbe pericoloso, dunque vi invitiamo semplicemente a vedere questa gemma e a godere dell’estremo (sebbene a volte nascosto) erotismo della pellicola.film erotici

Luna di fiele (1992)

Tratto dal romanzo di Pascal Brukner, diretto da Roman Polanski, Luna di fiele abbonda di sesso, sadismo e masochismo: ci sono l’eccesso, la passione fino allo spasimo e i sollazzi erotici affidati a fruste e oggettini di repertorio. Due coppie si incontrano su una nave in crociera per l’India: Nigel (Hugh Grant) e Fiona (Kristin Scott Thomas, Oscar (Peter Coyote) e Mimì (Emmanuel Seigner). Nigel è un manager piuttosto convenzionale; sua moglie sembrerebbe la sua perfetta omologa, almeno in apparenza. Oscar è su una sedia a rotelle: è un cinico e depravato scrittore americano fallito che vive a Parigi. Mimì è bellissima, parigina e magica, fa sparire le altre donne. Oscar si accorge che Nigel mira a sua moglie e lo incoraggia, ma “in cambio” dovrà ascoltare tutta la sua storia, come fosse un analista.film erotici

Crash (1996)

Vincitore del Gran Premio della Giuria di Cannes con la motivazione, divenuta celebre, pronunciata dal Presidente Francis Ford Coppola: «Per l’originalità, il coraggio e l’audacia», Crash di David Cronenberg (tratto dal romanzo di James G. Ballard) parla della pulsione di vita e, pulsione di morte, Eros e Thanatos. La perversione è una costante nel film di Cronenberg, dove i protagonisti, sopravvissuti a disastrosi incidenti stradali sviluppano una pulsione sadomasochista verso il sesso ed il rischio di morte, fra la deformazione indotta del corpo umano dagli incidenti a dalle protesi e il piacere estetico e sessuale, fra automobili, lamiere e corpi umani. Un opera sconcertante carica di erotismo.film erotici

Eyes Wide Shut (1999)

Parlare di questo film in poche righe risulta davvero difficile, se non impossibile. Kubrick si guadagna un’altra posizione in questa classifica con questo film che forse rimane, al giorno d’oggi, uno dei più conosciuti film erotici di sempre. Tom Cruise e Nicole Kidman riescono a portare sessualità ed erotismo ad un livello superiore in questa pellicola. Senza addentrarci in sceneggiatura, fotografia (eccezionale come sempre il maestro ci ha abituato) o altre questioni più tecniche rimaniamo concentrati sul focus di questo articolo. In ogni frame, in ogni momento, in ogni inquadratura di questo film si percepisce una forza e carica erotica che mai probabilmente si era vista in una pellicola. Ogni dettaglio (visivo o sonoro), ogni parola…tutto va a formare un’opera di incredibile bellezza e con la straordinaria capacità di risvegliare sentimenti e sensazioni atavici in tutti gli spettatori. Imperdibile.film erotici

Film erotici dal 2000 al 2017

Malèna (2000)

Malèna è un film del 2000 diretto da Giuseppe Tornatore nominato per due premi Oscar. Questa pellicola mostra con eleganza ma anche con estrema durezza cosa può portare l’erotismo. Monica Bellucci (ritornata sex symbol internazionale grazie a questo film) riesce a portare sullo schermo una donna che è benedetta ma al tempo stesso condannata a causa di ciò che è, a causa della carica erotica che si porta dietro. Ogni avvenimento nella sua vita è causato da un elemento erotico oppure causerà una risposta sensuale. Tutto gira intorno al sesso: che sia ossessione, passione, amore o violenza. Tornatore ci permette di immedesimarci in una donna che, infine, comprende come il suo non sia un dono ma più una prigione. Eccezionalmente attuale.film erotici

Y tu mamá también – Anche tua madre (2001)

Una delle prime opere del futuro premio Oscar alla regia Alfonso Cuaron, Anche tua madre è un road movie carico di tensione sessuale che ha come protagonisti due diciassettenni di Città del Messico, Julio (Gael García Bernal) e Tenoch (Diego Luna). Durante una festa, conoscono una donna spagnola, Luisa (Maribel Verdú), che invitano in una gita in auto verso la spiaggia di Boca del Cielo, pur non sapendo bene dove si trovi. Il film non solo esplora il concetto della sessualità e l’approdo nel mondo degli adulti, ma riesce a dipingere un intricato ritratto dello stato della società messicana, in maniera quasi documentaristica attraverso la fotografia del premio Oscar Emmanuel Lubezki, senza forza apertamente nessuna ideologia politica. Una perla del cinema d’autore.film erotici

La pianista (2001)

Il film scritto e diretto da Michael Haneke racconta con rara efficacia il mondo interiore di una donna disturbata, in cui le costruzioni mentali diventano una gabbia dove l’unica via di fuga è l’estremo. La pellicola infatti segue la storia di Erika, interpretata dalla leggendaria attrice francese Isabelle Huppert, un’insegnante di piano sessualmente repressa che un giorno conosce Walter, un attraente studente di ingegneria, di cui sì presto si ossessionerà. Il regista austriaco ci mostra in modo estremo, le pulsioni umane. Pulsioni che, in diversa misura, ognuno di noi ha, ma che la razionalità’ consente di controllare, reprimere, oppure, nella maggior parte dei casi, riversare altrove. Un film spietato capace di trionfare a Cannes portandosi a casa tre premi: Grand Prix Speciale della Giuria, il premio per la miglior interpretazione femminile e il premio per la migliore interpretazione maschile.film erotici

Secretary (2002)

Questo film, diretto da Steven Shainberg, viene quasi solo retto dall’eccezionale Maggie Gyllenhaal che fa coppia con James Spader. È una commedia con elementi di humour nero, basata su un racconto breve tratto dalla raccolta di racconti Bad Behavior di Mary Gaitskill. Questo film, che vede l’evoluzione e la rinascita di una donna che vuole un riscatto dalla vita, affronta la sessualità da un punto di vista differente. Nel film vengono analizzati e mostrati temi come la dominazione, la sottomissione e il BDSM. Tutto questo, però, nonostante il clima leggero e scherzoso, risulta avere una grande forza sullo schermo, soprattutto grazie ai protagonisti. Un film particolare, diverso, ma assolutamente da vedere e da godersi.film erotici

The Dreamers – I sognatori (2003)

Nuova pellicola di Bertolucci in questo articolo e forse anche uno dei film più complicati da analizzare con cognizione. Il film è basato sul racconto di Gilbert Adair The Holy Innocents. Adair ha anche scritto la sceneggiatura del film. I tre giovani protagonisti della pellicola (Eva Green, Michael Pitt e Louis Garrel) portano sul grande schermo una relazione complessa, formata da plurimi elementi che combaciano e si scontrano in un continuo magma di eventi e discussioni.

I tre ragazzi sono l’emblema della giovinezza e incarnano il desiderio di scoperta e sperimentazione che caratterizzano tutti i giovani. Ogni novità viene vissuta con curiosità ma desiderio; ogni elemento può essere erotico o stimolante; tutto è nuovo e va scoperto. La relazione che va a formarsi tra i tre diventa ogni momento più interessante e fa desiderare allo spettatore, anche solo per un momento, di poter vivere (o rivivere) quelle sensazioni. Guardate questa pellicola per comprendere a pieno tutto questo, vi illuminerà.film erotici

I segreti di Brokeback Mountain (2005)

Questo film, basato sul racconto Brokeback Mountain di Annie Proulx, vede il talentuosissimo Ang Lee dirigere Heath Ledger e Jake Gyllenhaal nel racconto della drammatica passione amorosa tra due cowboy. Per mostrarvi la bellezza di questo film potremmo parlare dei premi ricevuti o delle critiche del pubblico e degli specializzati del settore ma preferiamo rimandarvi alla nostra recensione. Qui, invece, parleremo della forza erotica e passionale che questa pellicola riesce a comunicare. Ledger e Gyllenhaal sono in grado, da soli, di reggere questo film attraverso sguardi, gesti impercettibili e poche battute. Ogni dettaglio nasconde una grande forza erotica che accompagnerà tutto il film senza mai sfociare nell’esageratoI segreti di Brokeback Mountain

Melissa P. (2005)

Melissa P. è un film del 2005, diretto dal regista Luca Guadagnino, ispirato al romanzo 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire di Melissa Panarello. In pochi sanno che Guadagnino, prima di diventare famoso internazionalmente per altre pellicole, ha girato questo film. All’epoca dell’uscita del libro, e poi di quest’opera, lo scandalo fu enorme e la storia era sulla bocca di tutti. Tutto gira intorno ad una studentessa sedicenne siciliana che scopre in differenti modi la sessualità. In questo film c’è violenza, amore, passione, dominazione e sottomissione come potrebbero essere visti e compresi da ragazzi. L’intenzione della pellicola, infatti, non è insegnare ma semplicemente raccontare una storia che ci tocca da vicino per la sua sferzante attualità.melissa p.

Lussuria – Seduzione e tradimento (2007)

Torniamo nuovamente dal maestro Ang Lee per questa pellicola, adattamento dell’omonimo romanzo di Zhang Ailing. Il film è ambientato nella Shangai degli anni Quaranta che è al momento occupata dai giapponesi. Una ragazza si infiltrerà tra altri studenti per mettere in atto l’assassinio di un potente funzionario. Da questo momento, però, inizierà una storia di passione, odio e amore che porterà la giovane donna a confondere la sua missione con i suoi reali sentimenti e desideri. Ang Lee ha una capacità straordinaria nel raccontare una storia intrecciando sentimenti e sensualità negli avvenimenti e rendendo il tutto non solo piacevole da vedere ma anche intrigante e interessante. Estremamente consigliato.film erotici

La vita di Adele (2013)

Questo film è tratto dal romanzo a fumetti Il blu è un colore caldo di Julie Maroh e si è aggiudicato la Palma d’oro al Festival di Cannes nel 2013. Nella nostra recensione abbiamo cercato di toccare tutti i punti fondamentali della pellicola tra cui, appunto, il lato erotico-sensuale. Adele, una liceale francese, conosce Emma, ragazza dai vistosi e appariscenti capelli tinti di blu, della quale si innamora. Tra le due ha inizio un’appassionata relazione sentimentale, sfociata, nel corso del tempo, in un rapporto di convivenza. Questo rapporto saffico viene esplorato sotto tutti i possibili punti di vista sempre con un’attenzione e una dolcezza che rendono il film difficile da non amare.la vita di adele

Venere in pelliccia (2013)

Ancora Polanski, in un film basato sul celebre romanzo erotico Venere in pelliccia, bibbia fondande della cultura sadomasochista, dello scrittore austriaco Leopold von Sacher-Masoch. La pellicola ruota attorno a due figure: Vanda (Emmanuelle Seigner), l’attrice, e Thomas (Mathieu Amalric), il regista, che si ritrovano a teatro durante l’audizione per individuare il cast dell’adattamento del romanzo di von Sacher. Il regista polacco sceglie ancora una volta un ambiente claustrofobico per poter mettere a nudo i due protagonisti in un crescendo erotico dove i confini tra i ruoli sfumano sempre di più fino a potersi capovolgere completamente.venere in pelliccia

Nymphomaniac (2014)

Nymphomaniac è un film drammatico del 2013, composto da due volumi, scritto e diretto da Lars von Trier. È possibile inserirlo tra i migliori film erotici per la forte impronta sessuale data ad entrambi i capitoli. Il regista ci ha abituato, negli anni, alle sue pellicole incredibilmente crude e portatrici di messaggi che, più o meno espliciti, rendono la visione delle sue opere difficile, anche se bellissimo. Con questo film Lars supera se stesso confezionando un racconto che esplora sotto ogni possibile aspetto il sesso.

Questa pellicola diventa non solo il racconto di una vita, anzi, di più vite, ma si evolve fino a prendere altre forme. È un romanzo, è poesia, è un’enciclopedia. Nymphomaniac disturba, stordisce, prende a pugni e poi accarezza, per un breve momento, tanto quanto basta per ricominciare la punizione. Imperdibile, come la maggior parte delle opere del maestro che, per quanto discusso a causa di sue esternazioni, rimane uno dei pilastri del cinema mondiali.film erotici

Love (2015)

Love è un film erotico del 2015 scritto, diretto, prodotto e montato da Gaspar Noé. Il film è incentrato sulla vita del giovane Murphy, uno studente di una scuola di cinema, e della sua ex-fidanzata Electra, che Murphy ha frequentato per due anni prima di tradirla. Alcuni eventi costringeranno Murphy a ripercorrere, quindi, la sua sregolata vita andando a vedere tutto ciò che ha fatto. Sebbene la sessualità e l’erotismo siano ben presenti in questa pellicola il titolo ci ricorda che non c’è solo questo. Nel film vediamo un ragazzo che deve fare i conti con ciò che è stato e ciò che è ora; e deve comprendere ciò che vorrà essere. In questo racconto apparentemente lineare e semplice si nasconde una grande cura e attenzione nel racconto dei personaggi che raramente si trova.love

Cinquanta sfumature di grigio (2015 – 2017)

È improbabile che qualcuno di voi non abbia almeno sentito parlare di questa serie. I tre film che andiamo a raggruppare in questa posizione sono, appunto, le trasposizioni dei tre famosi romanzi usciti negli anni subito precedenti. Moltissime sono state le critiche negative e gli attacchi a queste pellicole per i più svariati motivi. Nonostante questo, però, ci sentiamo di inserire questa “trilogia” nell’elenco per alcuni punti. Innanzitutto i film, sebbene non siano certamente capolavori della cinematografia, restano godibili dal pubblico. Oltre ciò bisogna prendere atto che grazie ai romanzi e, poi, alle pellicole, negli ultimi anni si siano sdoganate molte cose prima ritenute scandalose e tenute quasi nascoste. Prendete dunque questi film per ciò che sono: un modo per passare il tempo e, perché no, scoprire qualcosa di nuovo.cinquanta sfumature

Mademoiselle (2016)

Mademoiselle rappresenta sicuramente uno dei migliori film erotici coreani degli ultimi anni. La pellicola è diretta dal regista sudcoreano Park Chan-wook (Oldboy), e rappresenta l’adattamento del romanzo Fingersmith (Ladra nella traduzione italiana), opera della scrittrice gallese Sarah Waters. Il film ci porta in una Corea occupata dai Giapponesi durante gli anni Trenta, e vede come protagonista una ragazza assunta come ancella di un’ereditiera. Tra le due, in breve tempo e come un fulmine a ciel sereno, nasce una passione incontrollabile. Il film ruota intorno a quattro personaggi, ed è incentrato in particolare sulle due figure femminili. Un racconto d’amore e liberazione in cui l’eleganza e l’estetica catturano lo spettatore e lo trasportano dentro un intreccio di storie che sembrano senza fine.mademoiselle

Chiamami col tuo nome (2017)

Consideriamo giusto annoverare nella lista dei migliori film erotici Chiamami col tuo nome, una delle pellicole più amate e premiate del 2017 (tanto da far nascere rumors su un sequel sempre più insistenti). La sceneggiatura è scritta da James Ivory ed è un adattamento cinematografico del romanzo Chiamami col tuo nome di André Aciman. Questa storia si pone un solo obiettivo: raccontare una storia d’amore. Nella pellicola troviamo la famiglia, lo studio, la scoperta di un nuovo mondo ma al centro rimane l’erotismo nel senso più antico: il sentimento amoroso. Le declinazioni che prenderà durante il film questo sentimento sono molte, tra cui quello sensuale. Godetevi questo gioiello moderno che con semplicità ma non superficialità mostra il mondo da due paia di occhi che, alla fine, vedono la medesima cosa.chiamami col tuo nome

Tags

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close