Top

Film Infinity: i titoli che vale la pena recuperare dalla piattaforma

Ecco una selezione di film che potrete gustarvi direttamente da Infinity, suddivisi per genere

Con la diffusione dell’abitudine di guardare film e serie dai dispositivi elettronici che non siano solo il televisore o lo schermo del cinema, da qualche anno a questa parte abbiamo visto come siano nate diverse piattaforme dedicate allo streaming o al download. Ormai ci siamo abituati alla comodità di decidere quando e dove far partire quello che abbiamo deciso di guardare, ma ci ricordiamo quanto fosse faticoso fare zapping sui sei canali della tv, organizzando le pause pipì e cibo in base alle pubblicità? Tempi duri per gli amanti della Settima Arte, che adesso invece possono vedersi e rivedersi tutte le loro storie preferite, a portata di click. Nel tempo si sono moltiplicate quindi le famose “internet tv” per guardare film, come Netflix, Tim Vision e Infinity.

Parliamo di quest’ultima: nata nel 2013 da Mediaset, Infinity ha un vasto catalogo di film e serie degli anni passati o uscite da poco, comprese naturalmente quelle prodotte da Mediaset. Si tratta di un servizio diverso rispetto a Premium Play, sempre di proprietà della stessa emittente, poiché Infinity permette si accedere ai contenuti solo previo abbonamento mensile, mentre l’altro è dedicato agli utenti che hanno già un abbonamento a Mediaset Premium. La redazione ha pensato ad una piccola selezione di alcuni film meritevoli presenti nel catalogo Infinity.

Indice

Old but gold – Film Infinity

The Mask – Da zero a mito di Chuck Russell

Primo film su Infinity, quello con con Cameron Diaz e Jim Carrey. Stanley Ipkiss è un introverso impiegato bancario, che trova un’antica maschera che una volta indossata, lo trasforma in un cartone animato verde in carne ed ossa, con tanto di superpoteri. Un grande classico che ha contribuito a rendere Carrey la celebrità che è oggi, con più di 100 milioni di dollari d’incasso al botteghino. Una storia sopra le righe e piuttosto assurda, ispirata dal romanzo di Stevenson Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde e tratta dall’omonimo personaggio dei fumetti creato nel 1989 da John Arcudi e Doug Mahnke.film infinity

The Mask è mascherato da film innocuo nonostante le battute taglienti, e stranamente è riuscito a conquistare famiglie e adulti nell’anno della sua uscita al cinema. Se cercate un film “sfumeggiante” che trasuda sarcasmo, eccentricità e doppi sensi, questo farà al caso vostro, intrattenendovi con le acrobazie del protagonista e la bellezza della Diaz.

The Millionaire di Danny Boyle

Altro film presente su Infinity, quello con Dev Patel e Freida Pinto. Jamal è un concorrete del celebre programma televisivo Chi vuol essere milionario. Viene arrestato perché accusato di imbrogliare. Il ragazzo infatti non sembra credibile nel ruolo dell’intelligente vincitore di soldi, dato che è poverissimo. Quando però si trova a doversi raccontare ad un poliziotto, gli svela che lui conosceva veramente le risposte alle domande. Le aveva semplicemente scoperte durante degli episodi passati della sua vita.film infinity

Una colonna sonora in pieno stile indiano e una fotografia vivace e sgargiante ci accompagnano per tutta la durata della pellicola, mostrandoci i lati oscuri della povertà. Quanto sia duro farsi strada in un mondo “fatto per ricchi” e che non ammette anche il valore di chi non se la passa molto bene economicamente. Parla di famiglia, di amore e di lotta per cambiare il proprio destino. The Millionaire riesce quindi a commuovere, far riflettere e lasciarsi conquistare dall’affascinante cultura indiana.

Il cavaliere oscuro – Il ritorno di Christopher Nolan

Con Tom Hardy, Christian Bale e Anne Hathaway. Otto anni dopo essersi assunto la responsabilità per la morte di Harvey Dent, Batman è costretto a tornare in attività per sconfiggere un pericoloso terrorista, mercenario reso mostruoso da una maschera antidolorifica. Vediamo lo scontro di due mondi distanti e in eterna lotta, a Gotham City come in qualunque città: i benestanti e il proletariato. È proprio in questo dualismo identitario che si inserisce Bane, che guida i cittadini delle fasce più basse e li spinge a ribellarsi contro le istituzioni e la cosiddetta élite.film infinity

Bruce invece fa parte della fazione opposta, per eredità dei genitori; ma sceglie di fare del bene e proteggere la comunità. Anche se adesso aveva deciso di mettere il mantello nero al chiodo e di ritirarsi a vita privata. Compare in questo conflitto una donna misteriosa vestita di latex nero, Catwoman. Fascinosa e molto tosta, darà del filo da torcere a Batman e Bane, in questo film avvincente disponibile su Infinity.

Titanic di James Cameron

Con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. Il transatlantico Titanic, considerata la nave inaffondabile che custodisce sfarzo, classe e innovazione tecnologica, parte per il suo viaggio inaugurale in mare aperto. Sono oltre 1500 i passeggeri a bordo, suddivisi tra ospiti di prima, seconda e terza classe a seconda della loro estrazione sociale. Jack vince il biglietto per salire a bordo ad una partita a carte, poco prima che la nave salpi. Rose invece si imbarca da esponente della nobiltà, promessa sposa di un arrogante e benestante ragazzo, al quale la madre di lei l’ha affidata.Titanic

Quando però Rose e Jack si conoscono, le cose cambiano. Una storia che è quasi impossibile non conoscere, che racconta dell’amore sfortunato tra due giovani che non potevano stare insieme, ma che hanno superato ogni tipo di ostacolo, fisico e sociale. Parliamo di una tragedia di proporzioni enormi, avvenuta nei primi anni del 1900, ovvero l’affondamento del Titanic, ma non solo: passione, egoismo, amore vero e importanza della memoria.

Shutter Island di Martin Scorsese

Con Leonardo DiCaprio e Mark Ruffalo. Rachel Salado, paziente del manicomio criminale sull’isola di Shutter, scompare senza lasciare alcuna traccia. L’agente federale Teddy Daniels, affiancato dall’ufficiale Chuck Aule, deve indagare per risolvere il mistero. Aule sembra seguire tutte le indicazioni del capo, ma sarà solo accondiscendente o starà tramando qualcosa? Si tratta di una storia intrigante e a tinte inquietanti, che cattura sin dalle prime scene e non lascia distogliere lo sguardo.film infinity

Una parte la fotografia cupa e la conformazione spigolosa e mortifera dell’isola la fanno da padrone. Ma anche le sensazioni e i sentimenti hanno un ruolo fondamentale. Infatti, viene messo in discussione tutto e il contrario di tutto. I protagonisti non ricoprono il ruolo di narratori affidabili e i pazienti del manicomio sono esattamente come li immagineremmo: inquietanti e folli. Shutter Island è un film che va scelto, visto con attenzione e rivisto ancora, per scavare a fondo della mente umana. Nostra, e del protagonista.

Prova a prendermi di Steven Spielberg

Con Leonardo DiCaprio e Tom Hanks. Hanratty, un agente dell’FBI, è sulle tracce di un giovane truffatore abilissimo, che è riuscito ad estorcere più di sei milioni di dollari in varie frodi, impersonando di volta in volta un personaggio diverso. Frank Abagnale è un rampollo di una famiglia benestante dell’America anni ’60, che all’improvviso va in bancarotta e lo mette alla porta. Il giovane criminale si inventa allora un’attività redditizia alternativa rubando, e riesce sempre a fuggire e a rubare ingenti somme di denaro alle vittime malcapitate.film infinity

In questo modo, mette in ridicolo l’agente dell’FBI, che non sa come catturarlo, anche se ogni volta sembra sfuggirgli per un soffio. Prova a prendermi è una pellicola divertente, brillante e scoppiettante, che non contempla tempi morti. Parla di truffe ma con leggerezza, e affascina grazie al trasformismo geniale e alla faccia tosta di Frank. Non potete perdervelo se amate le commedie con un risvolto riflessivo; qui si parla anche di ricerca della propria identità e di rapporti familiari.

Cast away di Robert Zemeckis

Con Tom Hanks. Chuck, ingegnere informatico, è l’unico sopravvissuto di un incidente aereo avvenuto al largo di un’isola deserta del Pacifico. Dopo essersi disperato e aver capito che non sarebbe vento nessuno a salvarlo, o almeno non nel breve periodo, capisce di dover sopravvivere in qualche modo, in una terra che non conosce e che sembra anche piuttosto ostile, data la sua natura selvaggia. Inizia così il suo viaggio nella solitudine e nella regressione primitiva, costruendosi strumenti per cacciare e protezioni. Parlando con un pallone, suo unico interlocutore. Non perdendo mai la speranza di tornare a casa, prima o poi.cast away

Cast away è un film storico che andrebbe visto almeno una volta, anche solo per la straziante scienza tra il protagonista e il pallone. Anche perché offre un punto di vista differente da quello scelto per Robinson Crusoe, che dopo anni di permanenza su un’isola primitiva è costretto tristemente a tornare a casa. Chuck non ha trovato un paradiso perduto o la possibilità di allontanarsi dalla corruzione della società, ma l’inferno della solitudine e l’impossibilità di confrontarsi con il prossimo.

Gli introspettivi – Film Infinity

Collateral beauty di David Frankel

Con Will Smith, Keira Knightley, Hellen Mirren, Edward Norton e Kate Winslet. Un dirigente pubblicitario, Howard, vive a New York ha molto successo. Quando però subisce il trauma della morte della figlia di sei anni, non riesce più a riprendersi. Crede che la sua vita non abbia più motivo di essere vissuta e si chiude in se stesso, diventando completamente un’altra persona, per gli amici e i colleghi di lavoro. Alcuni di questi, dopo aver scoperto che Howard ha scritto delle lettere accorate e sofferte all’Amore, al Tempo e alla Morte, decidono di aiutarlo. Assumono tre attori che impersonino i tre destinatari delle lettere, e li incaricano di interagire con l’uomo e di fargli capire che vita è un dono prezioso, che nonostante tutto è ancora fondamentale sfruttare.collateral beauty

Collateral beauty è una storia che parla dei temi in assoluto più cari all’uomo. L’amore, che comanda il cuore e fa muovere montagne; unisce le persone e le lega in modo indissolubile, così come lo fa per una passione o un lavoro. Il tempo, che è il tiranno che non sempre ci permette di goderci le cose belle della vita e ce le strappa prima ancora che possiamo cominciare ad apprezzarle davvero. La morte, che tutti temiamo e speriamo di non veder mai bussare alla nostra porta. E che invece bussa, improvvisamente, e non guarda in faccia l’età, la bontà di una persona o la giustizia. Insomma, una pellicola che lascia un peso dentro, ma al tempo stesso lo allevia e fa nascere nello spettatore una nuova consapevolezza.

Café Society di Woody Allen

Altro film trovabile su Infinity, quello con Kristen Stewart, Jesse Eisenberg e Blake Lively. Hoolywood, anni ’30. Siamo nel periodo d’oro del cinema, e Bobby cerca di percorrere la strada del successo nella Settima Arte. Si trasferisce a Los Angeles pieno di aspettative e accompagnato da una bellissima moglie, ma non tutto va come previsto. Nuove donne che gli fanno battere il cuore, i lati oscuri di un sistema fatto di corruzione e facciata e la sete di successo lo cambiano.film infinity

Sta a lui decidere se restare quello di un tempo, o se diventare il marcio del mondo patinato di Hollywood. Come sempre, Allen riesce a fare critica sociale con leggerezza e un ritmo concitato e frizzante, accompagnato da una colonna sonora persistente e evocativa. Un’Hollywood che è mostrata non come il paradiso in terra, ma come un mondo difficile, isolato da quello reale e sempre pronto ad inghiottirti appena dimostri debolezza e poco temperamento. Quando scendere a compromessi sembra l’unico modo per raggiungere i propri obiettivi, si tratta solo di scegliere da che parte stare.

Lady Bird di Greta Gerwig

Con Saoirse Ronan, Timothée Chalamet e Beanie Feldstein, anch’esso film sulla piattaforma Infinity. Christine McPherson è un’ambiziosa liceale all’ultimo anno, che sogna di trasferirsi lontano da Sacramento per frequentare il college, senza essere più sotto gli occhi della famiglia invadente. Quando decide di iscriversi a un club di teatro, la sua vita subisce considerevoli cambiamenti. Christine rifiuta il nome che le è stato attribuito, e sceglie di farsi chiamare Lady Bird. Perché per lei gli uccelli sono liberi come l’aria, possono decidere dove sostare e poi quando è il momento di librarsi di nuovo nel cielo e cambiare destinazione.film infinity

È quello che si augura per il futuro, poter aprire i suoi orizzonti e conoscere il mondo, così stretto nella sua noiosa città natale. Il padre, disoccupato, appoggia Christine e sostiene i suoi sogni astratti, mente la madre infermiera litiga in continuazione con lei, perché crede che non voglia assumersi delle responsabilità. Lady Bird è un delicato romanzo di formazione, debutto cinematografico della Gerwig, e parla di gioventù, di voglia di cambiare il mondo e rabbia nel non sapere da dove iniziare.

Il Corriere – The Mule di Clint Eastwood

Con Clint Eastwood e Bradley Cooper. Earl Stone, un ottantenne rimasto solo e al verde, costretto ad affrontare la chiusura anticipata della sua impresa, accetta un lavoro che richiede la capacità di saper guidare un’auto. Compito apparentemente semplice, ma Earl non sa è che ha appena accettato di diventare un corriere della droga di un cartello messicano. Un film con tutte le carte in regola per essere categorizzato in un film d’azione, ma che stupisce per il risvolto spirituale che costruisce, fino al climax al termine del film. Il protagonista, da disilluso senza più famiglia che non è interessato a cosa possa succedergli nel breve termine, diventa malinconico, riflessivo e saggio.film infinity

Coltivatore di un fiore particolare che vive un solo giorno (concetto evocativo), sente mancare la terra sotto i piedi quando l’impresa fallisce, e ognuno reagisce all’incertezza a modo suo. Una sorta di percorso di formazione in tarda età, che durante il tragitto di Earl dal Texas a Chicago, ci mostra lati inediti dell’uomo, veterano di guerra convertito in ‘mulo’, senza più coscienza. O forse no?

Rocketman di Dexter Fletcher

Con Taron Egerton, Bryce Dallas Howard e Jamie Bell. Un timido pianista di provincia, Reginald Dwight, ha una passione sfrenata per la musica, e studia con passione il pianoforte. Vive con la madre, egocentrica e snob casalinga senza alcuna voglia di contribuire alle spese familiari. Non è una cattiva madre per lui, ma non lo vede davvero, e non capisce davvero quello che Reginald sente nel cuore. Quando il ragazzo inizia a suonare in modo più serio e aiutato da altri musicisti, la sua vita diventa incerta e spaventosa, ma al tempo stesso stimolante e piena di aspettative.rocketman

Così passo dopo passo, schiaffo in faccia e applauso, costruisce la propria carriera e il proprio personaggio, fino a diventare una delle più note stelle della scena musicale internazionale: Elton John. Un biopic, genere molto in voga in questo momento, che si distingue dagli altri perché racconta la storia di un artista ancora in vita, il che è anche rischioso, dato che il vero protagonista può dire la sua. Tuttavia un film riuscito, con una colonna sonora apprezzata da tutti i fan di Elton e che rispecchia completamente le vocalità originali del cantante, grazie al talentuoso canto di Taron Egerton.

Birdman di Alejandro Gonzàlez Inarritu

Con Michael Keaton, Edward Norton, Emma Stone e Naomi Watts. L’ex stella del cinema Riggan Thomson è occupata ad allestire un ambizioso spettacolo teatrale per Broadway e spera che la nuova produzione possa riavviare una carriera che sembra essersi affossata. Nuovi attori, nuovi stili recitativi e nuove storie, Thomson fatica a trovare il proprio posto nello show system, aggravato dal fatto che non è più riuscito a replicare il successo di un film girato in passato.birdman

Il protagonista era Birdman, un supereroe con le sembianze umane e di un volatile, di cui adesso l0attore non riesce più a liberarsi. Infatti il suo alter ego lo tormenta tutto il giorno, lo esaurisce con ragionamenti contorti e lo astrae dalla realtà. E mentre Thomson tenta di provare ai critici di essere un vero artista e non soltanto un attore capace di ruoli secondari, il suo lato oscuro ha sempre più potere sulla razionalità. Non aiuta nemmeno la situazione familiare, identificata nella figura della figlia tossicomane. Una pellicola difficile, corposa e piena di spunti di riflessione.

Amore e altri pericoli-Film Infinity

Allied – Un’ombra nascosta di Robert Zemeckis

Con Brad Pitt e Marion Cotillard. L’agente segreto Max Vatan arriva a Casablanca per conoscere Marianne Beausejour e fingersi suo marito. Insieme i due devono farsi invitare al ricevimento dell’ambasciatore tedesco e assassinarlo. L’operazione è un successo e tra Max e Marianne nasce inaspettatamente un sentimento di affetto reale. Max però, anni dopo, scopre che la moglie Marianne sta probabilmente tramando con il nemico e ha soltanto settantadue ore per provarne l’innocenza e salvare la propria famiglia. Si tratta di un film che abbraccia il thriller, l’action movie e le tinte misteriose e affascinanti del noir, lasciando con il fiato sospeso fino all’ultima scena.film infinity

La chimica tra i due attori protagonisti si percepisce sullo schermo, e ogni loro sguardo è intriso di sospetto, amore e diffidenza, quindi un punto forte è sicuramente la mimica facciale. Allied ci fa riflettere sull’importanza di proteggersi dai nemici, fisici o mentali, e di trovare un posto sicuro nel quale riposarsi dalla cattiveria e dalla frenesia del mondo. Ma cosa accade quando il nemico resta in casa con noi quando giriamo la chiave nella serratura? Quanto siamo disposti a perdere per amore o per un ideale più grande?

Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson

Con Daniel Day-Lewis e Vicky Krieps. Raynolds Woodcock è un rinomato stilista britannico che, insieme alla sorella Cyril, raggiunge l’apice del successo negli anni Cinquanta lavorando per la famiglia reale. Woodcock ha un debole per la bellezza, e quando conosce la cameriera Alma, ne rimane folgorato. Con non poca invidia da parte di Cyril, invita la giovane a Londra a casa sua, e si innamora di lei, facendone la sua musa per la creazione degli abiti più eleganti e originali della zona. Questa donna, apparentemente così fragile e sottomessa al fascino dello stilista, dimostra ben presto di sapere il fatto suo e di aver capito come rapportarsi con l’uomo.film infinity

In un confronto che però risulta ad armi pari, senza comunque esclusione di colpi. Il filo nascosto, reperibile su Infinity, è un film raffinato e tormentato, che parla di amore e passione che diventano morbosità, e impossibilità a farne a meno. La classe dell’alta sartoria si incrocia così con il fascino del corpo femminile e del ricatto morale, che immergono lo spettatore in una situazione di disagio, curiosità e ammirazione al tempo stesso.

Animali notturni di Tom Ford

Con Amy Adams, Jake Gyllenhaal, Michael Shannon e Aaron Taylor-Johnson. Susan è una donna ricca che abita una casa moderna e lussuosa, accanto ad un marito importante. La sua vita trascorre tra l’organizzazione delle sue peculiari mostre d’arte e i party degli amici della coppia, che ostentano benessere economico in ogni dettaglio. Una sera Susan riceve un pacco contenente un manoscritto, inviatole dall’ex marito, Edward. Il romanzo è dedicato a lei, ma ha un contenuto violento e sconvolgente che la porta a ricordare la relazione avuta con l’autore. La storia del libro riguarda una famiglia che sta viaggiando in macchina per iniziare le vacanze estive nel Maine, ma che non giungerà mai a destinazione.animali notturni

Viene infatti bloccata da tre criminali, che rapiscono la madre e la figlia dalla macchina, e lasciano il marito nel panico, non sapendo dove cercarle. L’uomo decide quindi di farsi aiutare da uno sceriffo della zona, che aprirà le indagini sul caso. Questo è solo l’inizio di una spirale di violenza, dolore e incubi che attanagliano il cuore e la mente, non solo per i protagonisti del romanzo, ma anche per Susan, che ne sta vivendo di riflesso le angosce. Animali notturni è un esempio di ottima fotografia, sapiente utilizzo dei colori e della loro simbologia e abilità recitativa. Si parla di vendetta, incubi interiori, male esteriore e coraggio, in un quadro che analizza tutta la palette emotiva dell’essere umano.

Scappa – Get out di Jordan Peele

Con Daniel Kaluuya e Allison Williams. Chris decide di far visita a Rose nella sua mirabile tenuta della sua famiglia. Quando incontra i genitori della ragazza, pensa che il loro strano comportamento sia dovuto al fatto che lui ha la carnagione nera, mentre Allison è caucasica. Scoprirà invece che le motivazioni per le quali i suoceri e tutto il quartiere popolato da bianchi si comporta in modo particolare, è molto più inquietante e assurdo. Get out è un horror che fa critica sociale e politica, che accusa i finti tolleranti di facciata, in realtà quelli con gli orizzonti meno ampi di tutti. La falsità e la cattiveria dell’uomo qui vengono analizzate, scandagliate e raccontate. Senza dimenticare gli stereotipi, come quello della prestanza fisica degli afroamericani rispetto agli americani, per esempio.get out

Qui la loro abilità fisica è mossa a loro sfavore, poiché diventa la causa per cui i bianchi gli vogliono far vivere una regressione forzata, in quanto ad intelligenza e memoria del passato. Se all’inizio questa pellicola sembra la versione horror di Indovina chi viene a cena?, si comprende presto che l’idea di base è molto di più. Ciò non toglie comunque il piacere di angosciarsi insieme al protagonista e di vivere delle pure scene di tensione.

Un piccolo favore di Paul Feig

Con Blake Lively e Anna Kendrick. Stephanie è una madre vedova che gestisce un blog di ricette. Amante della cucina, delle buone maniere e di tutto ciò che riguarda l’ambito scolastico, prepara dolci in continuazione e aderisce a tutte le attività extra- curriculari della scuola del figlio. Un giorno incontra Emily davanti alla scuola. Lei è una donna bellissima, sensuale ed elegante, madre di un altro bambino della classe. Le due donne, nonostante le evidenti differenze, fanno amicizia. Emily domanda a Stephanie se può badare al figlio un pomeriggio, dopo la scuola. Non specifica quale sia il suo impegno, ma comunica che il suo aiutante e famoso marito non può aiutarla.film infinity

Così la servizievole Stephanie accetta. Ma passano le ore e la donna non ritorna a prendere il figlio. Dopo essersi allarmata, chiama il marito, e in breve viene allertata anche la polizia: Emily sembra infatti scomparsa nel nulla, senza aver lasciato traccia. Stephanie decide di chiedere aiuto alle follower del suo blog; ma non sa che la verità è più spaventosa dei peggiori scenari che lei si possa immaginare. Un piccolo favore, film presente su Infinity, è un thriller sulla scia di L’amore bugiardo. Ci presenta un gioco di rivalità e vendetta tutta al femminile, in cui l’uomo è solo un burattino nelle mani della manipolazione della donna. La quale non è tanto madre e moglie “dell’anno”.

Crazy stupid love di Glenn Ficarra e John Requa

Con Emma Stone, Ryan Gosling e Steve Carrell. Cal è un uomo in crisi con la moglie, che sembra aver perso completamente interesse nei suoi confronti. Disperato, passa le sue giornate dentro un locale chic della città, fino a quando non incontra Jacob. Il Casanova dei millenial, si intenerisce e decide di aiutare Cal a riconquistare la moglie. O, se non altro, a sedurre tutte le donne che desidera. Nemmeno Jacob però è al sicuro: sa sempre abituato ad avere in pugno le sue relazioni occasionali, una sera conosce Hannah e ne rimane stregato. La vita di Cal e quella di Jacob non sono destinate a restare separate a lungo, al di là dei loro incontri al locale. Infatti una sorpresa più o meno piacevole si nasconde dietro l’angolo.film infinity

Crazy stupid love è una storia di amori folli, difficili e insensati, che nascono in un secondo e possono durare interi mesi. O di relazioni occasionali che si consumano più velocemente di un cocktail. Ci viene raccontata la difficoltà di riallacciare i rapporti familiari quando le cose vanno male, e di quanto possa essere ironica e strana la vita. Insomma, una di quelle commedie intelligenti che lasciano un sorriso e danno anche spunti di riflessione interessanti.

Morte e dintorni – Film Infinity

The Dressmaker – Il Diavolo è tornato di Jocelyn Moorhouse

Con Kate Winslet e Liam Hemsworth. Australia, anni ’50 del Novecento. Tilly, un’affermata stilista di moda, torna nel proprio paese d’origine, il desertico Dungatar, da dove era stata costretta a fuggire per un’accusa di omicidio. Era avvenuto un incidente che l’ha traumatizzata al punto da averlo rimosso. Ha i primi momenti di sconforto nel ritrovare gli stessi concittadini bigotti e scostanti nei suoi confronti. Ma poi decide di prendere in mano la situazione e di architettare una vendetta a regola d’arte. Perché non ha ancora accettato di essere stata obbligata ad andarsene, anni prima, quando non sapeva ancora niente della vita ed era spaventata e sola.film infinity

Mentre sceglie come agire, porta in città una ventata di modernità, con le sue creazioni di alta moda che mettono in risalto le forme di donne, introverse e scandalizzate dalla sensualità della stilista. The Dressmaker, film che potete trovare su Infinity, parla di vendetta servita freddissima, decenni dopo i fatti che hanno cambiato la protagonista per sempre, nonostante lei non voglia ricordare fino in fondo. Parla di passione e di sentimenti repressi, di moda e di donne forti.

Auguri per la tua morte di Christopher B. Landon

Con Jessica Rothe e Israel Broussard. Tree, una studentessa maleducata e poco attenta ai bisogni altrui, si sveglia nel letto di Carter, dopo una nottata brava. Quella stessa notte viene assassinata da un killer misterioso, che si nasconde dietro la maschera di un neonato, mascotte di un evento organizzato dal college. Dopo essere morta, si risveglia nel letto di Carter, e capisce presto che è condannata a rivivere il giorno della propria morte, fino a quando non riesca a smascherare il proprio assassino e a mettere fine alla sua follia omicida.film infinity

A metà tra una teen comedy e un horror, Auguri per la tua morte ci mette in guardia sulle persone da cui scegliamo di circondarci, che andrebbero selezionate con cura. Ci dimostra che niente (e nessuno) è come sembra, e che nella vita non è mai troppo tardi per tornare sui propri passi e migliorare qualche aspetto. Come fa Tree col rapporto paterno, per esempio. Un film che aveva tutta l’aria di essere l’ennesimo horror pseudo-parodia e che invece lancia importanti spunti di riflessione, senza perdere il ritmo pop e la freschezza dei film pensati per un target adolescente.

Split di M. Night Shyamalan

Con James McAvoy e Anya Taylor-Joy. Kevin, affetto da un disturbo da personalità multipla, rapisce tre adolescenti. Per avere una possibilità di sopravvivenza, le ragazze devono riuscire a fuggire prima che l’uomo impazzisca definitivamente. Kevin, Dennis, Patricia, Barry, Hedwig, Jade, Orwell, la Bestia. Queste sono solo alcune delle personalità che abitano dentro l’uomo, e che si organizzano come fossero inquilini di uno stesso condominio: vengono fatte delle riunioni e c’è un leader che comanda, la Bestia, che tutti temono. Può capitare quindi di avere davanti un tenero bambino che vuole sempre giocare, una signora distinta e riflessiva, un uomo sboccato e violento e un animale primitivo che sbrana a morsi la carne.film infinity

Non si sa mai quale personalità sarà presente una volta che si interagisce con Kevin, ed è questo che spaventa. Fa paura ciò a cui non riusciamo a dare un nome e un volto. In questo caso ogni “cattivo” è diverso e dobbiamo imparare a conoscerli tutti, per saperci difendere da loro. È quello che tenta di fare una delle ragazze rapite, per poter avere accesso più facilmente alla mente del malato. Split, film presente su Infinity, è un horror psicologico che contiene elementi soprannaturali e drammatici, basato sulla vera storia di Billy Milligan, un criminale statunitense affetto da disturbo dissociativo dell’identità.

Django Unchained di Quentin Tarantino

Con Leonardo DiCaprio, Jamie Foxx, Samuel L. Jackson e Christoph Waltz. Texas, 1850, vigilia della Guerra Civile. Sulle tracce di due criminali in fuga e di una donna, il cacciatore di taglie tedesco Schultz compra lo schiavo Django, perché ha bisogno del suo aiuto: riconoscere i fratelli Brittle, dei fuorilegge, garantendo in cambio allo schiavo la libertà e una percentuale sulla taglia. Ne nasceranno una serie di rocambolesche avventure sanguinose e violente, in pieno stile tarantiniano.film infinity

Così come lo sono lo script brillante, i riferimenti alla storia del cinema e un gusto per il grottesco che riesce sempre a non scadere nell’eccesso. Parliamo di un film, reperibile su Infinity, che omaggia il grande genere western ma con originalità: scegliendo un protagonista di colore, eliminando i tempi morti e suddividendo la storia in capitoli. I temi principali, la rivalsa sull’oppressore, la vendetta di un torto subito, la sete di potere e, nonostante tutto il sangue, l’amore.

Assassinio sull’Orient Express di Kennet Branagh

Ultimo film presente su Infinity, Assassinio sull’Orient Express. Con Kenneth Branagh, Johnny Depp, Daisy Riley e Michelle Pfeiffer. Un lussuoso viaggio a bordo dell’Orient Express si trasforma in una corsa contro il tempo quando viene commesso un omicidio. Mister Bouc, il direttore del treno, è preoccupato della polizia e dello scandalo, e chiede a Poirot (anch’egli passeggero) di risolvere il caso. Il detective interroga i sospettati durante una lunga sosta tra le montagne della Jugoslavia. L’ultimo rifacimento cinematografico del celebre romanzo omonimo di Agatha Christie, giallista amatissima e scelta molto spesso come musa ispiratrice alla base di pellicole di questo genere.film infinity

Una serie di sospettati apparentemente innocui, ma sappiamo che niente è come sembra, e chiunque potrebbe avere un movente per tutto, se ben motivato. Il film, forte di un’ottima fotografia e di un cast stellare, racconta una storia già sentita ma che fa sempre piacere ritrovare. In una versione diversa e con la sensibilità specifica di un regista.

I particolari– Film Infinity

Arrival di Denis Villeneuve

Con Amy Adams e Jeremy Renner. Alcune misteriose astronavi aliene arrivano sulla Terra: una linguista molto abile e fuori dagli schemi viene contattata per aiutare l’esercito americano. Deve comprendere il modo di comunicare degli extraterrestri, e per decidere se effettivamente abbiano intenzioni pacifiche o se siano una minaccia per l’umanità. Il monolite gigante che sosta a pochi metri dal suolo terrestre incute timore, non è simile a nulla di quello che l’uomo conosce. Così come la loro navicella, anche le figure extraterrestri al suo interno sono molto complesse da interpretare, ma la linguista capisce che anche loro utilizzano un alfabeto per comunicare.

film infinity

In una lotta contro il tempo, dovrà capire se difenderli o appoggiare le potenze mondiali, che vogliono muovere guerra al più presto. Questa è una storia che parla di diversità e di paura di ciò che non si conosce, estremizzata nella classica figura dell’alieno che proviene da molto lontano. E la società mostrata non è tanto quella curiosa di entrare in contatto con l’ignoto, ma chiusa su se stessa, guerresca e per certi versi ignorante. È particolare perché il taglio filosofico di Arrival lo rende uno sci-fi impegnato e per nulla scontato.

La Favorita di Yorgos Lanthimos– Film Infinity

Con Olivia Colman, Emma Stone e Rachel Weisz. Primi anni del XVIII secolo, Inghilterra. La nazione è in guerra contro la Francia, e sono raccontate le vicende alla corte della regina Anna Stuart, anziana e con gravi problemi di salute fisica e mentale, che la portano a trascurare i suoi impegni di regnante. Gli anni l’hanno messa a dura prova, privandola di tutti i figli, che adesso sostituisce con l’affetto per i suoi numerosi conigli. Gli animali però non sono gli unici suoi amori: a corte una donna esercita un grandissimo ascendente sulla regina: è Lady Sarah, astuta nobildonna che cerca di manipolare la regnante per portare avanti la guerra in corso contro la Francia.

film infinity

Quando tuttavia arriva Abigail Masham, giovane, vivace e determinata ad accaparrarsi la sua fetta di potere, le due tentano in tutti i modi di contendersi il ruolo di Favorita. Questo è un film che parla di storia ma con un approccio tutto nuovo, che indaga a fondo i vizi e gli squilibri dell’alta nobiltà del 1700. Mostra i regnanti come deboli burattini nelle mani dei migliori affabulatori, parla di malattia mentale, omosessualità e spregiudicatezza. Tutta al femminile e parecchio disturbante.

The Terminal di Steven Spielberg– Film Infinity

Con Tom Hanks, Stanley Tucci e Catherine Zeta Jones. Viktor Navorski arriva all’aeroporto J.F. Kennedy di New York dalla Krakozhia, un piccolo stato nato dalla frantumazione dell’Urss. Viene però subito bloccato e non può più proseguire con il suo viaggio, perché nella sua patria c’è stato un colpo di stato. Il nuovo regime non viene riconosciuto dagli Stati Uniti e quindi lui non può entrare in America. Viktor quindi, non potendo uscire dal terminal, ne fa la sua nuova casa. Dorme, mangia e si veste nell’aeroporto, e frequenta i passanti, addirittura trovando anche piccoli lavoretti per mantenersi.

film infinity

Si tratta di una storia apparentemente surreale e comica, ma che in realtà fa riflettere sul ruolo dell’immigrato e sulle difficoltà che deve affrontare ogni giorno, molte delle quali veramente ingiuste, e assurde. Viktor è un uomo buono che ha nostalgia di casa ma che conosce molto bene la via per realizzare i suoi sogni, che prevedono l’arrivo in patria americana. La sua ingenua semplicità e la capacità di vedere sempre il buono delle persone lo rendono non un passante dell’aeroporto fra i tanti, ma il passante che “si ferma”, e vede oltre l’apparenza e la fugacità del mondo moderno.

Grand Budapest Hotel di Wes Anderson– Film Infinity

Con Ralph Fiennes, Bill Murray, Tilda Swinton e Saoirse Ronan. Monsieur Gustave è il concierge, ma è di fatto il direttore del Grand Budapest Hotel, situato nell’immaginaria Zubrowka. Gode della confidenza delle signore attempate, tra le quali Madame D, che gli affida un prezioso quadro. In seguito alla sua morte il figlio Dimitri accusa Gustave di averla assassinata e l’uomo finisce in prigione. Con l’aiuto del suo portiere immigrato, verrà coinvolto in una serie di avventure rocambolesche, che vedranno l’interazione tra molti personaggi che ruotano intorno al Grand Budapest. Un film che parla di frontiere, che hanno diviso l’Europa per molto tempo e non hanno permesso alle persone che venivano arrestate e fatte sparire di tornare a casa.

film infinity

Dell’amore in tutte le sue declinazioni, da quello tenero e impacciato dei ragazzi a quello disilluso e interessato di Gustave. Da quello per la propria attività a quello per l’amico in difficoltà. Il regista ci accompagna nel suo surreale mondo color pastello, eccentrico e pieno di colpi di scena. Troviamo inseguimenti ed elementi da film giallo, ironia e trovate fiabesche, personaggi sopra le righe ma al tempo stesso resi così reali per le loro insicurezze e debolezze.

Cos’è una famiglia?– Film Infinity

Crimson Peak di Guillermo Del Toro

Con Jessica Chastain, Tom Hiddleston e Mia Wasikowska. Edith non è come le altre ragazze dell’alta società newyorkese di inizio ‘900. Il passato difficile è stato caratterizzato dal trauma della madre deceduta, e ora l’aspirazione ad essere una scrittrice che però sembrano non realizzarsi mai del tutto la rendono frustrata. Inoltre soffre di strane allucinazioni che la spaventano e affascinano al tempo stesso. Quando conosce lo schivo e anticonformista Thomas Sharpe, Edith lo sposa e si trasferisce nella immensa magione, a Crimson Peak.

film infinity

Thomas la introduce alla sorella Lucille, che ha col fratello un rapporto molto malato e ossessivo. La neosposa se ne accorgerà ben presto e capirà che la casa nasconde dei segreti pericolosi. Si tratta di una storia spesso vista nella cinematografia drammatica-horror, ovvero un matrimonio e un fratello o sorella del partner che è invadente, ossessivo e inquietante. Il punto di forza sta senza dubbio nella fotografia e nella capacità di costruire una tensione mai eccessiva ma costante, che striscia nelle fondamenta della casa, così come i fantasmi che la abitano.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh

Con Frances McDormand, Woody Harrelson e Sam Rockwell. Mildred Hayes è distrutta dal dolore, perché deve fare i conti con la morte della figlia adolescente, violentata e uccisa. Cerca di coinvolgere la polizia del Missouri per indagare sul delitto e trovare il colpevole, ma le ricerche dopo qualche tempo cessano e il caso è archiviato. Mildred allora commissiona di tasca sua tre manifesti con tre messaggi precisi diretti a Willoughby, sceriffo di Ebbing. Affissi in bella vista nella strada principale che porta all’entrata del paese, provocheranno reazioni molto forti nella comunità e riapriranno il caso. Questo è un film che parla di dolore crudo, intenso e poco “cinematografico”.

film infinity

Niente scene lacrimevoli e momenti toccanti belli da vedere, ma sofferenza violenta che si manifesta in tutta la sua sgradevolezza, con personaggi che volutamente non permettono empatia ma solo una comprensione distaccata. La trama procede non tanto con la ricerca forsennata dell’assassino, quanto con la guerra mediatica che Mildred porta avanti. Termina poi in modo ciclico, ovvero senza una soluzione, quindi più che una storyline precisa, qui troviamo un film introspettivo che analizza l’amore di una famiglia e l’emotività che riesce a scatenare azioni e reazioni.

The Greatest Showman di Michael Gracey– Film Infinity

Con Hugh Jackman, Michelle Williams, Zac Efron, Rebecca Ferguson e Zendaya. Inizio Ottocento. Phineas Taylor Barnum è un uomo che si è fatto da solo, nato poverissimo in un’Inghilterra ostile per il povero e il diverso. Si sposa con la nobile Charity e avrà con lei due figlie, che diventeranno i motivi della sua voglia di sfondare. Phineas è deciso a fare qualcosa di grande, per cui essere ricordato, e pensa ad un circo formato da talenti svariati.

film infinityQuando comincia ad avere successo anche tra le alte sfere della società, perde la bussola e diventa avido, pretendendo sempre di più. Riuscirà a riscoprire i valori che lo hanno fatto diventare l’uomo di successo che è ora? Un film che racconta la nascita dell’intrattenimento prendendo spunto da una storia vera, ma che elogia la diversità e il coraggio di chi va oltre le apparenze e decide di vivere secondo la sua natura. La famiglia è quella che due partner si creano grazie al loro amore, ma anche quella che nasce tra colleghi e amici, così come accade alla troupe di Phineas.

Il segreto di una famiglia di Pablo Trapero

Con Bérénice Bejo, Martina Gusmàn e Graciela Borges. Eugenia, sposata con Vincent, torna nella dimora di famiglia argentina a causa di un ictus che ha colpito il padre. Incontra così, dopo molto tempo, la sorella Mia, rimasta nella terra natale insieme ai genitori, e la madre Esmeralda. Mia è contenta di riabbracciare la sorella, dato il loro fortissimo legame, ma al tempo stesso è gelosa per l’entusiasmo della madre nei confronti di Eugenia, da sempre la figlia prediletta. Soprattutto ora che annuncia di aspettare un bambino. Il nome della lussuosa casa di famiglia è la Quietud, la quiete, ma la serenità che solo una famiglia può dare e che Eugenia si aspetta, non sarà parte del suo soggiorno in Argentina.

film infinity

Tra dissapori con la madre, donna forte e scostante, e la sorella, custode di segreti, nulla in questa famiglia è come sembra. La quiete è solo la facciata che cela vecchi rancori, tradimenti e verità nascoste. Parliamo dei panni sporchi che devono lavare necessariamente in famiglia, conservando la facciata di perfezione e ipocrisia che rendono l’uomo e le sue relazioni personali imperscrutabili. Parliamo anche dell’eroticità come peccato impossibile da evitare e valvola di sfogo per una vita troppo canonica o “stretta”.

Revolutionary road di Sam Mendes– Film Infinity

Con Kate Winslet e Leonardo DiCaprio. Revolutionary Hill, New York, 1955. Frank e April Wheeler sono una giovane coppia middle class abita in un sobborgo benestante. April partecipa con modesti risultati alle recite teatrali del luogo e Frank sta cercando il lavoro che possa rappresentarlo appieno. Belli e colti, intelligenti e sofisticati, i Wheeler sono ammirati dai vicini di casa, ma nella vita privata non riescono a comprendersi davvero. Litigate, figli non voluti e vecchi rancori mai archiviati del tutto, li logoreranno dentro e faranno sì che odino le sciocche convenzioni sociali di quegli anni. Questa è una pellicola che racconta di un amore fallito che si trascina triste e sanguinante senza meta.

film infinity

Di aspettative e “sogno americano” che vengono brutalmente infranti e gettati alle ortiche, facendo perdere la bussola alla coppia. Della difficoltà di aprirsi al prossimo in una società pronta a vedere i tuoi fallimenti e a vivere d’invidia. Revolutionary road si confronta con la crudezza della vita, lontana dal paradiso sperato e invischiata in una situazione di immobilismo che non permette di dare un taglio allo stile di vita che non rispecchia più chi lo possiede.

Un momento di follia di Jean-François Richet– Film Infinity

Con Lola Le Lann, François Cluzet e Vincent Cassel. Antoine e Laurent sono amici di lunga data. Uno è divorziato e l’altro è in crisi con la moglie, quindi decidono di passare l’estate in Corsica in compagnia delle proprie figlie. Louna, figlia di Antoine, è amica di Marie, ha quasi diciotto anni e una cotta per l’amico di papà. Le ragazze si godono l’estate, escono e si divertono, con non poca apprensione da parte dei loro padri. Una sera particolarmente allegra, Louna si trova da sola con il padre dell’amica, e complice un bicchiere di troppo, i due finiscono l’una nelle braccia dell’altro sulla spiaggia. Dopo quella notte bollente, Louna diventa ossessionata dall’uomo e pretenderà sempre più attenzioni.

film infinity

Sotto gli occhi delusi di Marie e confusi dell’amico di sempre. Si tratta di una storia apparentemente leggera e comica, con elementi addirittura sexy, ma non è solo questo. È un film intelligente che indaga le stranezze dell’amore e i rapporti che possono rovinare o rafforzare una famiglia, non criticando le scelte etiche dei protagonisti, ma fornendo allo spettatore delle chiavi di lettura per arrivare a comprenderli e interessanti spunti di riflessione.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close