Film da vedereTop

20 Film di guerra da vedere assolutamente

Battaglie navali, aree o terrestri, operazioni segrete e addestramenti militari sono le caratteristiche che definiscono il cosiddetto war movie o film di guerra. Non tutti apprezzano il genere, soprattutto data la crudeltà e la violenza che compongono le immagini e le storie. Per un film di questo genere è importante la componente tecnica al fine di avere un resa il più possibile veritiera degli eventi, in quanto le trame sono tutte tratte da fatti realmente accaduti. Gli studios ci offrono tantissime pellicole con soggetti e trame che raccontano conflitti di ogni natura, dai più classici sulla seconda guerra mondiale fino ai più moderni sulla guerra in Afghanistan.

Noi di FilmPost vi proponiamo una classifica dei 20 migliori film di guerra da vedere, per amanti di lotte e combattimenti adrenalinici realizzati con effetti speciali e sonori mozzafiato. Quindi se siete alla ricerca di un bel war movie da gustarvi comodamente a casa non vi resta che leggere l’articolo!

*La lista segue un ordine cronologico e nessuna preferenza dell’autore. Buona lettura!*

20 film di guerra da vedere assolutamente

Orizzonti di gloria

Kubrick esplora il genere dei film di guerra attraverso Orizzonti di gloria: è la storia di alcuni soldati francesi che tentano l’impresa di assaltare un basa tedesca inespugnabile durante la grande guerra. La missione porterà solo morti di innocenti e inutili bombardamenti. Il film antimilatirista per eccellenza che mette in scena la prima guerra mondiale mostrando solo un esercito, quello francese. Riprendere il nemico infatti è inutile ai fini della trama; perchè Kubrick vuole trasportare su schermo il cinismo dello Stato Maggiore francese, pronto a sacrificare vite innocenti per pura ambizione. Racconta la vita al fronte, e l’ambizione dei capi dell’esercito, pronti a tutto per avere una medaglia d’onore puntata sul petto.

Il piano sequenza ad inizio del film serve proprio allo spettatore a capire il dramma che i soldati vivono in trincea; quell’incertezza e quella precarietà a cui i soldati ogni giorno sono esposti. Per la realtà, ma soprattutto per il fatto che Kubrick ha raccontato la verità dei fatti, senza escludere nulla, il film fu distribuito in Francia solo dal 1975. Considerato un film troppo rivoluzionario per l’epoca in cui è stato prodotto: il 1957. Menzione speciale al lavoro sul set di Kirk Douglas, la cui interpretazione in Orizzonti di gloria è considerata la migliore della sua carriera.

film di guerra da vedere

La grande guerra

Mario Monicelli dirige uno dei capolavori del cinema italiano: La grande guerra. Affresco ironico e allo stesso tempo drammatico della vita dei soldati italiani Oreste Jacovacci (Alberto Sordi) e Giovanni Busacca (Vittorio Gassman) al fronte durante la prima guerra mondiale. Racconto neorealista della condizione di soldati mixata agli elementi tipici della commedia all’italiana. Vengono rappresentati militari comuni impauriti e soli davanti ad un evento più grande di loro.

Il film è stato inserito nella classifica dei 100 film italiani da salvare, inoltre è stato nominato ai premi Oscar come miglior film straniero e Alberto Sordi ha vinto il Nastro d’Argento come migliori attore protagonista.

film di guerra da vedere

Patton, generale d’acciaio

Film biografico sulla vita del generale dell’esercito americano George S. Patton durante la seconda guerra mondiale. La sceneggiatura vanta la collaborazione di Francis Ford Coppola per la quale vinse anche l’ambita statuetta per la Miglior sceneggiatura non originale. Il film quindi è un ritratto a tutto tondo del generale Patton, famoso per essere un uomo carismatico ed energico, che condusse in guerra centinaia di truppe corazzate contro il nemico nazista. È un comandante abile ed esibizionista, pieno di ambizione e desiderio di fama, ed in perenne conflitto con il più famoso generale inglese Bernard Law Montgomery.

Qui viene raccontata la guerra tramite gli occhi di un uomo di guerra, che vive per essa e che ne determina le sorti. Il film ha ricevuto dieci nomination ai premi Oscar aggiudicandosi 7 premi tra cui Miglior film, Miglior regia e Miglior attore protagonista a George C. Scott. L’attore rifiutò la statuetta per l’interpretazione, considerata da molti tra le miglior interpretazioni della storia del cinema, perchè si sentiva il meno meritevole tra gli altri candidati. Ad ogni modo Patton, generale d’acciaio è passato alla storia come uno dei migliori film di guerra da vedere.

film di guerra da vedere

Il cacciatore

Micheal Cimino dirige Robert De Niro e Christopher Walken in un film sulla guerra del Vietnam. Tre amici che lavorano in un’acciaieria vengono chiamati alle armi, direzione Vietnam. Due di loro tornano mutilati e dilaniati dalla guerra, mentre il terzo rimane a Saigon pronto a rischiare la vita ogni sera. Tre ore di film raccontate con grinta e audacia date da immagini forti e crude che hanno fatto vincere alla pellicola 5 premi Oscar, tra cui miglior film e miglior regia.

Un film sulla guerra del Vietnam ma che fa in realtà solo da contorno alla trama; vengono mostrati infatti lo spirito con cui ogni soldato affronta la guerra. Uno dei migliori film di guerra da vedere.

film di guerra da vedere

Apocalypse Now

Forse il film di guerra più apprezzato dalla critica e dal pubblico quello di Francis Ford Coppola, che mette in scena i deliri e le pazzie che porta la guerra del Vietnam. Tutto ciò è messo in scena dai due protagonisti principali: l’enigmatico colonnello disertore Walter Kurtz (Marlon Brando), che si spinge nei meandri della foresta vietnamita per nascondersi e l’insicuro e cupo capitano Benjamin Willard (Martin Sheen) che gli dà la caccia.

Un film nel quale la fotografia gioca un ruolo speciale, a cura di Vittorio Storaro il quale vinse anche l’Oscar, in un giallo ocra misto arancione per rappresentare magistralmente i fumi e l’atmosfera satura di gas napalm tipici del Vietnam.

film di guerra da vedere

Platoon

Un film di guerra da vedere assolutamente Platoon di Oliver Stone. La pellicola ripercorre le reali vicende che il regista ha passato in Vietnam dal 1967 al 1968. Il soldato Chris Taylor parte volontario per il Vietnam con forti ideologie, ma una volta raggiunto il territorio dovrà affrontare la crudeltà della guerra e delle armi.

Film che valse a Oliver Stone l’Oscar come miglior film e regia. È una chiara denuncia alla guerra del Vietnam; per questo viene definito anche un anti-war film. Una frase memorabile che racchiude la filosofia di Stone, pronunciata da Chris è “abbiamo combattuto contro noi stessi”, a simboleggiare che il nemico più grande che l’uomo deve affrontare è se stesso e non gli altri.

film di guerra da vedere

Full Metal Jacket

Stanley Kubrick dirige un capolavoro assoluto sulla guerra del Vietnam. Diviso in due parti, nella prima viene raccontato l’addestramento dei soldati in un accampamento militare da parte del Sergente Maggiore Hartman (Ronald Lee Ermey); la seconda invece segue le vicende in Vietnam del giornalsta Joker (Matthew Modine).

Un film di guerra che ripercorre senza pietà prima l’addestramento e poi il conflitto di una delle guerre più crudeli del XX secolo. Kubrick lo fa con una tecnica e precisione unica, tant’è che ogni scena sembra un quadro macabro di ciò che accadde in Vietnam. Uno tra i migliori war movie in assoluto ricco di adrenalina che di certo non annoia.

film di guerra da vedere

Good morning, Vietnam

Uno dei migliori film di Robin Williams incentrato sulla guerra del Vietnam nel 1965. Un disc jockey molto eccentrico diventa lo speaker radiofonico della radio di Saigon movimentando ed intrattenendo le vite dei soldati impegnati in guerra. Il suo comportamento non è ben visto dai comandanti dell’esercito americano, timorosi che il suo fare distragga troppo i soldati dalla loro missione. Good morning Vietnam è costruito sulla figura di Robin Williams, attore che anche nella vita di tutti i giorni ha un carettere “burlone” e giocherellone come il suo personaggio.

È un film sul Vietnam insolito, infatti non viene mostrata la guerra. Ci si focalizza sul contrasto tra la drammaticità della situazione e la buffoneria del personaggio di Williams; con lo scopo di far vedere un Vietnam senza la coltre di Napalm tipica di Apocalypse Now e di Full Metal Jacket. Una commedia di guerra totalmente antiamericana che denuncia la presenza della nazione in Vietnam attraverso gli scherzi ed i giochi di un disc jockey “mattacchione”. Per l’interpretazione Robin Williams è stato candidato anche all’Oscar come Miglior attore protagonista.

film di guerra da vedere

Caccia a Ottobre Rosso

Sean Connery veste i panni del capitano Marko Ramius, ufficiale lituano a capo del sottomarino Ottobre Rosso. Siamo negli ultimi anni della guerra fredda, quando i rapporti Usa-Urss sono più distesi, ma le attività di spionaggio del nemico non sono ancora cessate. Una caccia spietata da parte della CIA al sommergibile russo, in uno scontro epico ed adrenalinico. Un thriller politico, e non solo un film di guerra, che inscena il difficile periodo della guerra fredda. Un’avventura drammatica che poggia su effetti speciali e montaggio spettacolari, in linea con lo stile del regista John McTiernan, già autore di un cult d’azione Trappola di cristallo.

Un intenso Sean Connery che fa il lavoro principale di tutta la pellicola: la rende credibile e plausibile. Adrenalina e azione sono gli aggettivi che caratterizzano Caccia a Ottobre Rosso, un film che piace e che incarna lo spirito di terrore e spionaggio tipico degli anni della guerra fredda.

film di guerra da vedere

La sottile linea rossa

Splendido capolavoro di Terence Malick immeritatamente rimasto senza premi Oscar. Siamo in piena seconda guerra mondiale, a Guadalcanal. La compagnia di fucilieri Charlie viene mandata alla conquista di un campo di aviazione giapponese. Durante il viaggio gli uomini dovranno affrontare la crudeltà e la durezza della guerra, che li porterà ad una placida follia.

Un film di guerra da vedere assolutamente per appassionati del genere e non solo. Una pellicola che indaga come le azioni dell’uomo, in questo caso la guerra, siano niente in confronto alla maestosità della Natura. Infatti mentre i soldati fanno i conti con la disumanità della guerra, attorno a loro la natura sembra indifferente e contrapposta alla logica bellica. Da recuperare e riguardare.

film di guerra da vedere

Salvate il soldato Ryan

Oscar alla miglior regia per Steven Spielberg che dirige un film di guerra emozionante e toccante. La compagnia del capitano John Miller (Tom Hanks) dopo lo sbarco in Normandia deve recuperare e riportare sano e salvo il soldato Ryan (Matt Damon): ultimo di quattro fratelli tutti morti in guerra. Film appassionante sulla seconda guerra mondiale che oltre a mostrare la ferocia delle battaglie e delle morti mette in scena emozioni e sentimenti di fratellanza e amore.

Menzione speciale va sicuramente alla scena d’apertura dello sbarco in Normandia di una realismo impressionante, tanto che gli spettatori sbarcano anche loro con i soldati. Spielberg porta a casa il suo obiettivo: far rivivere la seconda guerra mondiale su grande schermo. Lo fa in modo perfetto e veritiero.

film di guerra da vedere

Black Hawk down

In Black Hawk down siamo in Somalia nel 1993, periodo in cui il tiranno somalo lascia letteralmente morire di fame il popolo. Le forze americane intervengono dando vita ad una delle guerra più buie degli ultimi anni. I film è una battaglia realista che inscena con veridicità e verosimiglianza della battaglia di Mogadiscio. Ridly Scott firma un quadro più che reale di un periodo orribile e crudele. C’è sangue, violenza cruda ed azione. I soldati sono dei bersagli per l’esercito nemico. Due ore intense di azione pura che non fanno staccare gli occhi dello spettatore dallo schermo.

Un film che mostra la corsa contro il tempo alla quale i soldati in guerra sono sottoposti ogni giorno. Quella corsa per vivere e per la sopravvivenza che Ridley Scott cattura con veridicità e realismo. Black Hawk down ha ricevuto due premi Oscar su quattro nomination, aggiudicandosi due statuette per il montaggio e per il suono.

film di guerra da vedere

Lettere da Iwo Jima

Clint Eastwood firma un film di guerra da vedere assolutamente, in quanto viene mostrata la seconda guerra mondiale dagli occhi del nemico. La battaglia di Iwo Jima ha segnato la fine delle ostilità tra il popolo giapponese ed americano con la vittoria di questi ultimi. Vengono ritratti i soldati giapponesi impegnati al fronte come uomini normali prima di diventare nemici. Uomini che scrivono lettere dal fronte alle loro amate o alle loro famiglie, che hanno un cuore e dei sentimenti proprio come gli americani. Eastwood porta un messaggio essenziale in tempi di guerra: se si conoscesse chi si ha di fronte, non lo si odierebbe. Non è un messaggio pacifista per ridurre tutto ad un appello di fratellanza, ma serve semplicemente a far capire l’importanza di conoscere il nemico per le sorti della guerra.

In Lettere da Iwo Jima il cinema diventa uno spettacolo per gli occhi, una fotografia minuziosa che si accende solo con il fuoco e con il sangue. Il film tratta la stessa storia del precedente film Flags of our Fathers vista però dal punto di vista americano, anche se ha ricevuto più elogi la pellicola che incentra la scena sul fronte giapponese. Candidato all’Oscar come Miglior film, regia e sceneggiatura non originale, ha ricevuto la statuetta solo per il Miglior montaggio sonoro.

film di guerra da vedere

The Hurt Locker

Kathryn Bigelow dirige The Hurt Locker, un film sulla guerra in Iraq che le valse anche l’Oscar come miglior film e regia. Siamo in Iraq dove vediamo le vicende di un gruppo di artificieri che ha il compito di sminare il territorio di una cittadina irachena. Nel film oltre il lavoro che fanno migliaia di soldati in Iraq, mostra come in modi differenti ciascuno di loro affronta i dolori della guerra. Fino a diventarne dipendenti.

Il messaggio di fondo è che la guerra ti rende inabile di amare e ti costringe a reprimere ogni sentimento umano all’interno de “l’armadietto del dolore” (the hurt locker). Rende l’uomo uno strumento nelle mani dei potenti e non più umano, e questa metafora rende The Hurt Locker un film di guerra  da vedere assolutamente.

film di guerra da vedere

Bastardi senza gloria

Un film di guerra diverso dagli altri, ma che ritrae appieno lo stile di Tarantino. Insolito perché viene mostrata la seconda guerra mondiale in chiave ironica e tragicomica, inserendo anche elementi di crudeltà e ferocia. Alla compagnia dei cosiddetti bastardi, otto sodati ebrei appartenenti a diverse unità dell’esercito americano, viene assegnato il compito di spargere il terrore tra le truppe naziste, con lo scopo di uccidere qualsiasi soldato tedesco che incontrino.

L’abilità di Tarantino di guidare un cast ricco di nomi celebri  (tra cui Brad Pitt e Christoph Waltz) lo porta a realizzare un capolavoro dei war movie. Intrattenimento e goliardia sono gli elementi essenziali della pellicola, il segreto di tale successo di critica e pubblico.

film di guerra da vedere

Zero Dark Thirty

Zero Dark Thirty è un altro film di guerra diretto da Kathryn Bigelow che ci sentiamo di inserire in classifica per il suo peso storico che porta. Un film che racconta la storia contemporanea: la caccia ad Osama Bin Laden. Una missione che è durata più di un decennio che solo pochissimi anni fa si è conclusa definitivamente per mano di Alfreda Frances Bikowsky, ufficiale donna della CIA sulla quale si basa il personaggio fittizio della protagonista Maya Lambert. È un film completo sotto ogni punto di vista, che racconta la storia in modo impeccabile, quasi come un documentario, che ritrae alla perfezione l’organizzazione maschilista del lavoro dell’intelligence americana. Il montaggio, la sceneggiatura e la giusta dose di azione lo rendono vicino alla perfezione artistica che si cerca in un film.

Menzione speciale a Jessica Chastain che è un pilastro di Zero Dark Thirty; rappresenta una donna forte che usa l’astuzia e l’intelligenza per stanare uno delle persone più pericolose al mondo. Una missione che si trasforma per Maya in un’ossessione, una sfida personale che oltre trovare Osama Bin Laden serve anche alla donna per trovare se stessa. Nonostante l’ottima accoglienza da parte di critica e pubblico, il film ha vinto solamente un premio Oscar per il Migliori montaggio sonoro.

film di guerra da vedere

Fury

Uno dei migliori film di guerra degli ultimi anni: Fury. Siamo in Germana sul finire della seconda guerra mondiale e le forze americane stanno penetrando le linee naziste per arrivare prima dei russi a Berlino. Il sergente Don “Wardaddy” Collier (Brad Pitt) guida una squadra di uomini specialisti nel manovrare un carro armato che porta il nome di Fury. Una splendida storia di coraggio e onore, che racconta realisticamente la vita dei soldati americani impegnati sul fronte tedesco. C’è adrenalina, guerra e violenza, lo spettatore viene trasportato sul campo da battaglia, vive la guerra e ne sente l’odore.

Un buon cast inoltre ha aiutato il regista di Fury a redigere uno spaccato reale della seconda guerra mondiale, riuscendo a trasportare su grande schermo le emozioni e le paure dei soldati. Molti critici del settore hanno definito Fury un film di guerra fresco, capace di cogliere gli orrori della guerra e le ambizioni future degli uomini che l’hanno combattuta. Tra speranze di poter tornare alla vita di prima e la crudeltà che si presenta sul campo di battaglia, i soldati vivono una vita difficile che solo pochi riescono a capire. Ma in Fury tutto quello che provano i militari lo si percepisce fin da subito, non lasciando nulla al caso.

film di guerra da vedere

American sniper

Il film che ha scosso Hollywood appena uscì, portando sullo schermo la storia di un cecchino americano impegnato in Iraq. Durante il film dovrà combattere una doppia battaglia: sul campo nemico e in famiglia. Diretto da Clint Eastwood, America sniper è la storia vera del cecchino Chris Kyle, diventato la “leggenda” all’interno dell’esercito americano e nemico per aver ucciso centinaia (precisamente 160) di persone. Il film è una denuncia alla guerra in Iraq, che ha succhiato vite e petrolio per dare vita ad altri orrori ben più gravi. Il regista si prende la responsabilità di raccontare l’incoerenza della guerra in Iraq attraverso Chris Kyle, prototipo di soldato che credeva e confidava negli ideali che hanno mosso la guerra.

Attraverso il cecchino, vengono portati su schermo gli ideali e le emozioni di milioni di soldati. In particolare dei padri e dei mariti come lui che vivono una battaglia all’interno e all’esterno. Kyle è un uomo che sa che uccidere un’altra persona è qualcosa di grosso, che porta all’uccisione non solo della persona colpita ma anche di chi la colpisce. Quando uccide muore anche un pezzo di se stesso, che una volta raggiunta la sua famiglia in america fatica a riemergere. La guerra colpisce tutti e nessuno ne viene purtroppo escluso.

film di guerra da vedere

La battaglia di Hacksaw Ridge

Mel Gibson dirige la storia vera del soldato dell’esercito americano Desmond T. Doss: obiettore di coscienza che durante la seconda guerra mondiale salvò centinaia di vite senza imbracciare un’arma. Viene affrontata la guerra con gli occhi di un uomo semplice che va contro la corte marziale pur di far fede al suo credo e il suo vero Io. È una storia toccante ed insolita, che racconta la verità e la crudeltà del fronte nipponico della seconda guerra mondiale. Un soldato, ma prima di tutto un uomo, che affronta il destino e la battaglia senza protezioni, mettendosi completamente nelle mani di Dio.

Il personaggio di Doss è il tipico personaggio che Mel Gibson raffigura nei suoi film. Un uomo che attraverso un percorso formativo, scopre la propria identità e impara a dominare le situazioni che gli si presentano. È l’archetipo dell’eroe che in guerra supera la bestialità e la ferocia dei classici uomini di guerra, superando prove senza l’esercizio della violenza. La battaglia di Hacksaw Ridge è un film di guerra da vedere assolutamente se siete alla ricerca di emozioni forti e un sonoro impeccabile.

film di guerra da vedere

Dunkirk

Il più recente della categoria che ha letteralmente diviso in due critica e spettatori. Christopher Nolan dirige un’impresa, cinematograficamente parlando, ovvero quella di portare sullo schermo l’evacuazione di migliaia di soldati intrappolati nella città francese di Dunkerque. Raccontata da tre punti di vista differenti: aria, terra, mare, fa sì che il film si concentri più sull’aspetto visivo e sonoro più che sulla quasi assente sceneggiatura. Qui la recensione.

Si percepisce la tensione dei soldati e la speranza alla quale si aggrappano per non farsi sopraffare dalla disperazione del momento. Il tutto reso ancora più percepibile da una colonna sonora cupa e ansiosa che, pare preannunciare un qualcosa che di fatto non arriva e che non cala mai durante le quasi due ore di film. Sarà sicuramente uno dei protagonisti ai prossimi Oscar nelle categorie tecniche. Un film di guerra  da vedere assolutamente.

film di guerra da vedere

 

 

 

Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker