Film da vedereNetflix

Film consigliati su Netflix, ecco quali vedere!

Quali sono i migliori film da vedere su Netflix? Scopriamolo insieme con questo articolo!

Netflix, forse la piattaforma streaming più famosa al mondo, offre un catalogo vastissimo. Tra film e serie tv, l’offerta rimane sempre tra le più valide e varie. Sono molti i titoli originali Netflix, ossia di distribuzione esclusiva, che hanno vinto numerosi premi e che sono rimasti nell’immaginario collettivo. La varietà dell’offerta mette spesso in crisi i principali competitor, tra i quali Amazon Prime Video, Disney+ e TIMVision. Ecco perché noi di FilmPost abbiamo provato a stilare una lista dei film consigliati da vedere su Netflix. Una top che cerca di coprire tutti i generi nel modo più omogeneo possibile e che può rappresentare un ottimo punto di partenza se non volete impiegare ore a decidere che film vedere.

Oltre alle fortunatissime serie TV, sulle quali la piattaforma streaming sembra puntare con più forza i suoi investimenti, sono molte le pellicole, originali e non, ad essere approdate sulla piattaforma statunitense dalle più premiate e apprezzate a quelle indipendenti. Ogni mese il catalogo si arricchisce di titoli prestigiosi e importanti, ma anche di grandi classici che è fondamentale recuperare.

Indice

Film consigliati da vedere su Netflix – Animazione

Da qualche mese Netflix ha arricchito il suo catalogo aggiungendo le pellicole dello Studio Ghibli, impossibile quindi non aggiungerle alla lista dei film consigliati. Pochi altri film d’animazione riescono a far nascere nel cuore dello spettatore le stesse emozioni e la stessa magia delle opere di Hayao Miyazaki e dei suoi collaboratori. La piattaforma streaming ha deciso di aggiungere sia i film più vecchi e meno conosciuti dal grande pubblico sia i grandi capolavori premiati agli Oscar come La città incantata. Di seguito la lista di tutti i lavori dello Studio Ghibli che è possibile trovare su Netflix:

  • Nausicaä della Valle del vento
  • Laputa – Castello nel cielo
  • Il mio vicino Totoro
  • Kiki – Consegne a domicilio
  • Pioggia di ricordi
  • Porco Rosso
  • Si sente il mare
  • Principessa Mononoke
  • I miei vicini Yamada
  • La città incantata
  • I racconti di Terramare
  • Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento
  • La storia della principessa splendente

 

Film consigliati da vedere su Netflix – Azione

Mission: Impossible – Rogue Nation 

Giunto al quinto capitolo della saga, Tom Cruise (al solito anche produttore) sembra avere finalmente trovato la giusta dimensione. Dopo i primi episodi che vedevano in cabina di regia maestri come Brian De Palma e John Woo, la superstar ha deciso di affidarsi ad abili artigiani che hanno l’unica ambizione di fare un buon film. È il caso di Christopher McQuarrie, sceneggiatore di lungo corso e già collaboratore di Cruise in “Jack Reacher” (2012).

L’agente Ethan Hunt, lo sappiamo tutti, è destinato a lottare da solo contro superforze che vorrebbero annientarlo. In questa avventura cercherà di abbattere il Sindacato, un’oscura agenzia criminale, ma per farlo non potrà contare sulla Impossible Missions Forces perché smantellata. Al suo fianco si schiereranno solo i fedelissimi, da Simon Pegg e Ving Rhames. Come potete immaginare, la confezione sempre accurata e le spettacolari acrobazie di Cruise faranno il resto.film consigliati netflix

Film consigliati da vedere su Netflix – Commedia

La ballata di Buster Scruggs (2018)

La ballata di Buster Scruggs ha riscosso un notevole successo a Venezia 2018 aggiudicandosi il premio “alla miglior sceneggiatura” grazie al particolare stile con cui è stato scritto. Ciò che risulta è infatti una commedia atipica che si muove attraverso diversi generi come il western, la commedia musicale e il genere grottesco. Si tratta di un film a episodi del 2018 scritto e diretto da Joel ed Ethan Coen, con protagonisti Tim Blake Nelson, Liam Neeson, James Franco, Zoe Kazan, Tyne Daly e Tom Waits.

Un libro di storie si apre e pagina dopo pagina racconta la vita del Far West in sei brevi episodi. Dalla ballata di un letale pistolero fuorilegge che uccide e canta le sue stesse gesta alle sventure di uno sfortunato bandito; fino ad arrivare al dramma di uno spettacolo teatrale ambulante passando per i tenaci cercatori d’oro. Infine un tuffo in un sentimentalismo freddo e distaccato per chiudere con un allegorico viaggio in una notte gelida e nebbiosa. La ballata di Buster Scruggs si svolge così, tra duelli da Far West, canzoni, violenza, rapine, duelli e storie d’amore.

La ballata di Buster Sruggs recensione

Film consigliati da vedere su Netflix – Crime

Le Iene (1992)

Nella nostra lista dei film consigliati su Netflix non poteva mancare Le Iene di Quentin Tarantino. Film di genere pulp, che verrà superato qualche anno dopo dall’inarrivabile Pulp Fiction dello stesso autore. Con Le Iene Tarantino ha dato ufficialmente il via ad un genere, o meglio ad uno stile. Tanti hanno provato ad imitarlo, fallendo quasi sempre o non toccando le corde che il cineasta riesce a muovere in ogni spettatore di tutto il mondo. Un film a tratti surreale per la caratterizzazione dei personaggi che però nel loro parlare così comune sembrano frammenti della personalità di ognuno di noi.

Per chi non avesse ancora visto quest’opera meravigliosa possiamo dirvi che le vicende ruotano attorno ad una banda di criminali professionisti. I malviventi sono riuniti sotto la guida Joe un malavitoso che è per il gruppo come un padre o un fratello. Gli uomini devono fare una rapina in un’importante gioielleria che potrebbe fruttare loro un sacco di soldi. Qualcosa però va storto così uno dopo l’altro i rapinatori si riuniscono in un garage per capire chi o cosa abbia fatto fallire il loro piano. Comicità, violenza e tensione si mescolano in una forsennata “caccia a l’uomo” che è ormai da annali del cinema.le iene analisi film quentin tarantino

Suburra (2015)

Tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo, il film di Stefano Sollima è da tutti considerato uno dei migliori film italiani degli ultimi tempi. Sequel di quella che è la serie, anch’essa omonima, distribuita in esclusiva da Netflix, racconta le vicende di diversi personaggi, di diversa età ed estrazione sociale, implicati nei loschi giri illegali di Roma, in particolare nel quartiere di Ostia. Prostituzione, intrighi, violenza, furti, omicidi e minacce sono all’ordine del giorno, mix di cui fanno parte anche la corruzione politica e l’uso di droghe.

Il cast, decisamente degno di nota, vede la partecipazione di attori del calibro di Pierfrancesco Favino, Claudio Amendola, Alessandro Borghi, Elio Germano, Greta Scarano e Antonello Fassari. Riprendono il loro ruolo anche nella serie TV, oltre a Borghi, anche Giacomo Ferrara e Adamo Dionisi. La colonna sonora si appoggia a diversi brani del gruppo M83, in particolare Outro e Midnight City. Sei candidature ai David di Donatello e sette ai Nastri d’Argento.film da vedere su netflix

Film consigliati da vedere su Netflix – Drammatico

Eternal Sunshine of the Spotless Mind (2004)

Tradotto in Italia con l’infelice titolo di Se mi lasci ti cancello, il capolavoro di Charlie Kaufman e Michel Gondry è ormai un punto fermo per la cinematografia del nuovo millennio. Complici anche le ottime interpretazioni di due giganti come Jim Carrey e Kate Winslet, accompagnati da Tom Wikinson, Mark Ruffalo, Elijah Wood e Kirsten Dunst. La trama, tutto fuorché semplice, è un’intricata rete di rapporti soggetti a una curiosa operazione: quella della rimozione dei ricordi. I due protagonisti, infatti (Clementine e Joel), dopo essere stati insieme, decidono di rivolgersi alla Lacuna Inc., un’azienda specializzata nella rimozione dei ricordi infelici e dolorosi.

Ma, come in tutti i film degni di questo nome, la situazione si complica e amplia, introducendo personaggi particolari e circostanze ancora più bizzarre. Premio Oscar per la migliore sceneggiatura originale, davvero una perla di scrittura. Candidatura anche per Kate Winslet, per la sua interpretazione. Due BAFTA e numerosi altri riconoscimenti importanti per questo imperdibile film da vedere su Netflix.film da vedere su netflix

La migliore offerta (2013)

Tra i film consigliati da vedere su Netflix un film di Tornatore con un cast stellare: Donald Sutherland, Jim Sturgesse e Geoffrey Rush nel ruolo del protagonista Virgil Oldman. Egli è un battitore d’aste con la grande passione per i ritratti. Ne ha una costosissima collezione, soprattutto di ritratti femminili, che tiene custodita in una stanza blindata. La sua vita però viene sconvolta dalla telefonata di una donna la cui identità rimane misteriosa. Virgil sarà attratto proprio da questo mistero che lo porterà, però, a venire derubato di tutto, anche di quei sentimenti che fino ad ora mai era riuscito a provare.

La pellicola ruota intorno all’opposizione autentico – falso. Virgil vive nella finzione, protetto solo dall’arte e proprio di questa finzione sarà lui stesso vittima. Riportando le parole del regista, il film è “una storia d’amore raccontata attraverso la tessitura narrativa del thriller, ma senza assassini né assassinati, né tantomeno investigatori”. Un epilogo sorprendente, che lascia lo spettatore a bocca aperta prima degli ultimissimi, amari, istanti dove “gli unici rumori sono ingranaggi della nostalgia” e della solitudine.film belli netflix

Sulla mia pelle (2018)

Dopo Suburra – La serie, Alessandro Borghi torna a collaborare con Netflix, questa volta per un lungometraggio parecchio controverso. L’attore romano interpreta il suo compaesano Stefano Cucchi, un ragazzo romano brutalmente assassinato da un gruppo di carabinieri. La terribile storia vera, protagonista della cronaca nostrana per diversi anni, vede la sua versione cinematografica sotto la guida dell’esordiente Alessio Cremonini, autore anche di soggetto e sceneggiatura. Dopo essere stato preso sotto custodia cautelare, il giovane ha riportato diversi ematomi e danni agli organi interni, presumibilmente a causa di una serie di terribili pestaggi.

Il film racconta, senza scene esplicitamente violente, le diverse fasi della vicenda, dal suo arresto all’attivismo feroce di sua sorella Ilaria, interpretata da una bravissima Jasmine Trinca. Nel cast sono inoltre presenti Max Tortora, Orlando Cinque, Walter Nestola, Marco Giuliani e Federico Tocci. La pellicola è stata presentata in anteprima alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, dove è stata accolta da lunghi applausi. Inoltre ha ricevuto quattro David di Donatello su dieci candidature totali.film da vedere su netflix

Roma (2018)

Uno dei film più belli, discussi e di maggior rilievo del 2018, Roma di Alfonso Cuarón può essere sicuramente definito il miglior prodotto Originale Netflix mai stato scritto e diretto. Il titolo si riferisce al quartiere messicano di Colonia Roma, nel quale si svolgono le vicende narrate. La protagonista è Cleo, una domestica fondamentale, anche a livello affettivo, per la famiglia di Città del Messico al quale è legata, non solo professionalmente ma anche sentimentalmente. La ragazza è infatti ormai un membro effettivo, una specie di sorella maggiore per i quattro piccoli a cui deve badare. Ma lo è anche per Sofia, la loro madre, troppo presa dai suoi problemi con suo marito Antonio per compiere appieno i suoi doveri.

Cuarón, che in questo lungometraggio copre il ruolo di regista, sceneggiatore, produttore e direttore della fotografia, sviluppa e racconta una storia all’apparenza semplice in una maniera straordinaria, tecnicamente ineccepibile. La fotografia in bianco e nero è solo una delle peculiarità della pellicola, un vero punto di riferimento per tutti i cinefili e non. Dieci candidature agli Academy Awards, tra cui quelle delle due attrici Yalitza Aparicio e Marina de Tavira, per un totale di tre statuette ritirate da Cuarón.film da vedere su netflix

Film consigliati da vedere su Netflix – Fantascienza

Bird Box (2018)

La regista danese Susanne Bier gira l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Josh Malerman, ambientato in un futuro post apocalittico. L’umanità è infatti decimata e minacciata da una terribile forza esterna, simile a un’energia malvagia, letale una volta che la si guarda. Tale forza spinge le persone al suicidio, oltre che a uno stato di estraniazione totale. La protagonista è Malorie Hayes, interpretata da una sempreverde Sandra Bullock. La pittrice ha l’ingrato compito di accompagnare, tra mille minacce e peripezie, due bambini alla salvezza, lasciandosi alle spalle una scia di morte e distruzione.

Ad affiancare la Bullock troviamo Trevante Rhodes, Tom Hollander, Sarah Paulson, John Malkovich, il rapper Colson Baker (conosciuto come Machine Gun Kelly) e Danielle Macdonald, protagonista di Voglia una vita a forma di me. L’attrice protagonista, già premio Oscar, è stata particolarmente apprezzata da critica e pubblico per la sua interpretazione, vincendo un MTV Movie & TV Award su due candidature totali.film da vedere su netflix

Film consigliati da vedere su Netflix – Horror

Haunting – Presenze (1999)

Alla fine del vecchio millennio, il direttore della fotografia e regista di Speed, Jan de Bont, dirige un cast stellare nel remake de Gli invasati, di Robert Wise. Entrambe le opere, come pure la serie Hill House, sono ispirate al romanzo The Haunting of Hill House, della scrittrice statunitense Shirley Jackson. Il protagonista è il professor David Marrow (Liam Neeson), il quale è intenzionato a scoprire cosa si cela dentro una casa che sembra infestata. Nel suo esperimento traghetta con sé tre ragazzi: Theo, Eleanor e Luke (Catherine Zeta Jones, Lili Taylor e Owen Wilson), che più volte sono portati a oscuri e terribili pericoli.

La pellicola, che vede la sceneggiatura di David Self e la fotografia di Karl Walter Lindenlaub, è oggi un piccolo cult dell’orrore di fine anni ’90. Nonostante ciò, è stata candidata a ben cinque Razzie Awards. Inoltre, inizialmente, il progetto sarebbe dovuto essere nelle mani di Steven Spielberg e Stephen King, rispettivamente come regista e sceneggiatore.film horror netflix

Non ho sonno (2001)

Nonostante si possa accostare più al genere thriller che all’horror, questo lungometraggio di Dario Argento presenta tutte le caratteristiche tipiche del Maestro. Prima di tutto torna a girare a Torino, città da lui molto amata. Riprende anche alcuni membri del cast di suoi film precedenti, come Gabriele Lavia. Si aggiungono inoltre Stefano Dionisi, Chiara Caselli, Roberto Zibetti e Max Von Sydow. Scritto insieme a Carlo Lucarelli, il lungometraggio indaga su di un misterioso killer, chiamato il Nano Assassino. A svolgere le ricerche è il commissario Ulisse Moretti (Von Sydow), le cui sorti si intrecciano con quelle del misterioso omicida.

Nonostante la critica sia divisa tra entusiasti e delusi, oltre alle analogie con Profondo Rosso, il film vede anche la partecipazione dei Goblin, spesso collaboratori del regista e sceneggiatore. Inoltre sua figlia Asia ha composto la poesia citata dall’assassino, chiamata La Filastrocca del Fattore. Due nomination ai Nastri d’Argento e un grande successo al botteghino.film horror netflix

Hostel (2005)

Dopo l’esordio alla regia nel 2002 con Cabin Fever, Eli Roth scrive, dirige e produce un horror splatter destinato a far discutere i cinefili di tutto il mondo. Una formula che prevede torture, cannibalismo, spietatezza, potere e la noia dei facoltosi concentrarsi nel capostipite di una saga che vede altri due capitoli. La figura del produttore esecutivo è ricoperta da Quentin Tarantino, che dopo tre anni sceglie Roth per la parte dell’Orso Ebreo nel suo cult Bastardi senza gloria.

Ambientato tra la Polonia e la Slovacchia, passando anche per Amsterdam, la trama segue il viaggio di tre giovani americani, pieni di speranze e voglia di divertirsi. Il loro tour li spinge in ostello di Bratislava, dove viene loro promesso di trovare delle ragazze molto disponibili ad accoglierli. Ma la verità è ben diversa: in quel luogo vengono rapite e torturate persone, per lo più turisti, con scopo ludico o di cannibalismo. Il cast vede Jay Hernandez e Derek Richardson nella parte dei protagonisti. Roth, inoltre, si inserisce in un cameo. Il film è stato piuttosto discusso, ma è risultato vincitore di quattro premi e nove candidature totali.film horror netflix

Madre! (2017)

Darren Aronofsky, regista e sceneggiatore noto soprattutto per Il cigno nero, Requiem for a dream e The Wrestler, dopo tre anni da Noah dirige un film che, come The Neon Demon del collega Refn, divide pubblico e critica e diventa protagonista di feroci critiche. Si è parlato molto del significato, sia letterale che allegorico, dell’opera di Aronofsky, ma anche della crudeltà senza mezzi termini che caratterizza tutta la pellicola. Per un approfondimento sul significato vi rimandiamo alla nostra spiegazione di Madre!. I protagonisti sono Jennifer Lawrence, nella parte della Madre, e Javier Bardem, nel ruolo di Lui. Il cast si arricchisce inoltre dei nomi di Ed Harris, Michelle Pfeiffer e Domhnall Gleeson.

Sarebbe impossibile cercare di spiegare il film senza ricorrere alle allegorie e alle diverse chiavi di lettura che la stessa crew ha fornito (oltre che questo nostro articolo). Madre! è un’opera che sicuramente non è fine a se stessa, ma che invece simboleggia l’intera umanità, fin da Adamo ed Eva. È inoltre una denuncia e un invito a prendersi cura dell’ambiente, nella sua metafora ambientale. Il film è stato presentato a Venezia, dove ha concorso per il Leone d’oro al miglior film, oltre ad aver ricevuto molte altre candidature importanti in seguito.madre spiegazione

Film consigliati da vedere su Netflix – Romantici

Notting Hill (1999)

Cosa può accadere se un maldestro proprietario di una libreria e una famosa e bellissima attrice si incontrano per caso nella magnifica Londra? Assolutamente niente, se fossimo nel mondo reale. Ma ecco la magia delle commedie romantiche, in cui non importano le dinamiche del mondo reale; ma importa soltanto esaudire i desideri del cuore, che non può vederli realizzati se non sul grande schermo.

Così in Notting Hill, in una Londra anni ’90, ha luogo il romantico tira e molla tra William (Hugh Grant) e Anna (Julia Roberts). Lo spettatore rimarrà soddisfatto di questa pellicola luminosa dall’inizio alla fine, perdendosi (in senso buono) nel grande sorriso della Roberts. Se da un lato si tratta di una commedia romantica a tutti gli effetti, dall’altro il giusto pizzico di humor inglese non la rende melensa e ridicola. Tuttavia, il tipico happy ending americano vince sul cinismo britannico: ma così il cuore ne uscirà sollevato e risanato.film consigliati netflix

Vicky Cristina Barcelona (2008)

Trentanovesimo film per il maestro statunitense Woody Allen, che mette in scena una commedia romantica ben costruita e nel pieno del suo stile ormai caratteristico. La trama ruota attorno a due giovani amiche, che non potrebbero essere più diverse tra loro, sia esteticamente che caratterialmente. Vicky (Rebecca Hall) e Cristina (Scarlett Johansson) sono due americane sbarcate a Barcellona, per motivi diversi. Una sera, in un ristorante, incontrano un uomo, Juan Antonio (Javier Bardem), un affascinante dongiovanni senza limiti né inibizioni. È però l’entrata in scena di Maria Elena (Penélope Cruz), l’ex moglie di Juan Antonio, che cambia tutte le carte in tavola.

A tutti gli effetti uno dei film più proficui del maestro della commedia, vede l’attrice spagnola Penélope Cruz vincere il suo primo Oscar, nella categoria migliore attrice non protagonista. La pellicola, apprezzata enormemente soprattutto dal pubblico, ha inoltre ricevuto numerosi altri importanti riconoscimenti. Di sicuro uno dei più interessanti film da vedere su Netflix.film da vedere su netflix

Midnight in Paris (2011)

Questa pellicola del 2011 di Woody Allen vede alternarsi fantasia e realtà, passato e presente, con sullo sfondo una magica Parigi notturna. Gil (Owen Wilson) è un aspirante scrittore che si trova in vacanza a Parigi con la futura moglie (Rachel McAdams) e i genitori di lei. Una sera sale a bordo di una misteriosa auto d’epoca e da lì in poi, ogni notte, verrà catapultato nelle strade parigine degli anni Venti. Incontrerà tutti i più grandi esponenti della cultura di quel tempo, come Scott Fitzgerald, Hemingway, Bunuel e Dalì e si innamora di Adriana (Marion Cotillard), musa ispiratrice di Picasso e Modigliani. Grazie a questi incontri Gil cambierà la sua visione sulla vita.

Impossibile non inserire in questa lista dei migliori film Netflix uno di Woody Allen. Netflix ne propone alcuni tra cui Blue Jasmine o Vicky Cristina Barcelona; a nostro parere questo è uno dei più riusciti. Una storia ironica e lievemente cinica, ma piena di speranza con un formidabile Owen Wilson che fa da alter ego a Woody Allen. L’omaggio del regista a Parigi è chiaro fin dalle prime scene, un luogo magico, quasi onirico, dove i sogni di Gil diventano realtà.midnight in paris

Her – Lei (2013)

Joaquin Phoenix, vincitore alla Mostra del cinema di Venezia nei panni del Joker, interpreta Theodore, uno scrittore solitario reduce da una relazione finita e che non riesce a liberarsi del ricordo della donna amata (Rooney Mara). Siamo in un futuro prossimo dove la tecnologia prende il sopravvento fino a sostituirsi agli esseri umani. Sarà infatti una nuova tecnologia ad attirare l’attenzione dell’uomo: un sistema operativo animato da una voce femminile (quella di Scarlett Johansson) che si autodenomina Samantha. Con essa inizia ad instaurare una relazione virtuale e tra i due nasce un sentimento d’amore.

Spike Jonze ci porta ad analizzare i rischi in cui possiamo incorrere se ci lasciamo sopraffare dal mondo virtuale; diventando così vittime di una tecnologia che finisce per farci isolare e cancellare qualsiasi rapporto col mondo. Riflessioni già viste sul grande schermo ma che il regista affronta in un modo nuovo, prediligendo l’aspetto umano. Altre note positive del film sono sicuramente la voce sensuale di Scarlett Johansson (doppiata in Italia da Micaela Ramazzotti) e le magnifiche riprese che alternano inquadrature di esterni a primi piani sullo sguardo magnetico di Phoenix. Una pellicola che, come afferma il regista, tende a voler sollevare domande più che offrire risposte.her lei tempi moderni

Before we go (2014)

Una commedia romantica, di e con Chris Evans (al suo esordio alla regia), che si ispira alla trilogia “Before” di Richard Linklater. Grand Central Station di New York, Brooke (Alice Eve) ha appena perso il treno e il cellulare. Sarà quindi costretta a trascorrere l’intera notte da sola in una fredda Manhattan. Trova però aiuto in Nick (Chris Evans), un trombettista che le propone di farle compagnia fino alla riapertura della metropolitana la mattina successiva. Inizia, quindi, un’avventura notturna per le strade della Grande Mela dove i due protagonisti impareranno a conoscersi e a conoscere se stessi, mettendo chiarezza alle loro relazioni sentimentali.

L’incipit può risultare un po’ troppo costruito, sono eccessive, infatti, le coincidenze che portano i due ad incontrarsi. Però, una volta superato l’inizio, il film riesce a trasportare lo spettatore nelle strade di Manhattan insieme ai protagonisti e a fargli capire l’importanza del saper cogliere le battute d’arresto nella vita, per poi, da lì, ricominciare. L’ambientazione, in una New York invernale, sicuramente aiuta a rendere magica l’atmosfera di questa pellicola dove; parafrasando ciò che dice Brooke, la notte più brutta della vita può diventare la più bella. Un film delicato con un finale aperto e commovente. Sicuramente tra i film Netflix più belli.film belli netflix

Film consigliati da vedere su Netflix – Thriller

Shutter Island (2010)

Un gioco di maschere e doppie identità tira i fili di uno dei film più apprezzati diretti da Martin Scorsese. Una costruzione labirintica caratterizza Shutter Island, thriller-noir tratto dall’omonimo romanzo di  Dennis Lehane. La pellicola, che vede il premio Oscar Leonardo DiCaprio come protagonista, si sviluppa seguendo un iter canonico per il suo genere. Due detective vengono inviati su un’isola, dove l’Ashecliff Hospital accoglie i criminali malati di mente; qui, i due sono incaricati di risolvere un caso: ritrovare un paziente scomparso. Tuttavia, mano a mano che la storia prosegue, lo spettatore più attento viene catturato da una serie di dettagli che insinuano il dubbio nella sua mente; è davvero la risoluzione del caso il fulcro della storia? La percezione del film, quindi, cambia.

Ciò che diventa necessario è riuscire a capire cosa, effettivamente, stoni nel quadro generale. Non si tratta più di una storia lineare; e la ricerca del paziente scomparso passa in secondo piano cedendo il posto a una serie di elucubrazioni che sembrano non avere risposta. Shutter Island si presenta quindi come un film orchestrato nei minimi dettagli fino alla fine, che con una frase iconica conclude la sua storia, lasciando lo spettatore interdetto; ancora perso nei meandri del proprio io. “Cosa sarebbe peggio? Vivere da mostro o morire da uomo per bene?shutter island

Lo sciacallo – Nightcrawler (2014)

Al suo esordio alla regia Dan Gilroy sfrutta la grandiosa presenza scenica di Jake Gyllenhaal per dare vita a un film che si allontana dalla ricerca di empatia. Con una candidatura all’Academy Award per la migliore sceneggiatura originale nel 2015, Lo sciacallo – Nightcrawler  ci catapulta in un mondo dove l’umanità è stata ormai messa da parte. Ora, a trionfare, è l’arrivismo e la smania di successo tanto esaltato dai mass media. È in questo mondo che si muove Lou Bloom. Un mondo dove la logica del guadagno subentra a quella civile. Lou, un Gyllenhaal straordinario, sembra l’erede diretto di questa trasformazione. Da rivenditore di materiale metallico, il protagonista di questo thriller sui generis, che sfocia nel noir e nel dramma, si ritrova autore di un meccanismo perverso.

Illuminato da un evento casuale, Lou decide di prendere in mano una videocamera e, sfruttando una radio della polizia, spostarsi tempestivamente nei luoghi in cui in cui sono avvenuti degli incidenti. Il tutto con un unico scopo: rivendere il materiale ai network televisivi. Il lavoro di Lou si dimostra presto un’esemplificazione di un sentimento alienante. Spersonalizzato, ormai al limite della moralità, lo sciacallo protagonista finisce per oltrepassare quella linea sottile tra reportage e strumentalizzazione della notizia. Innescando, così, la scintilla che darà via al coinvolgimento diretto di Lou in un caso sotto la giurisdizione della polizia.lo sciacallo Nightcrawler recensione

Contratiempo – Contrattempo (2016)

Forse in Italia è più conosciuto Il testimone invisibile, remake con Riccardo Scamarcio. Il film originale risale però al 2016 ed è diretto da Oriol Paulo, regista spagnolo che si sta facendo molto apprezzare nel genere thriller. Adrián Doria, businessman di successo, è agli arresti domiciliari con l’accusa di aver ucciso la sua amante Laura Vidal. L’uomo ha assunto, per cercare di essere scagionato, l’avvocatessa che non ha mai perso una causa Virginia Goodman. La donna avrà bisogno di conoscere ogni dettaglio per difendere il suo assistito e lui non potrà più permettersi di nascondere alcun segreto.

Un piccolo contrattempo da cui si generano una serie di effetti tutti possibilmente veri, ma, allo stesso tempo, tutti falsi. La verità si trova fuori dalla porta di casa di Adrián. Un ottimo giallo che, attraverso l’utilizzo di continui flashback, ci mostra le diverse versioni dei fatti ogni volta sotto un nuovo punto di vista. Quando ci sembra essere sulla buona strada per svelare l’enigma subito si viene smentiti da un dettaglio passato inosservato. Il regista è abile a disseminare falsi indizi che fanno inciampare ogni volta lo spettatore per poi farlo letteralmente cadere con un finale spiazzante.film belli Netflix

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close